BENVENUTI IN   TUTTE LE LINGUE, CON CURA

SEZIONE
INGLESE

METODO CASIRAGHI-JONES 

In questa sezione trovi tante letture realizzate con il fantastico Metodo Casiraghi-Jones, l'unico che ti offre gli strumenti pi utili per assimilare rapidamente un testo in lingua originale: la doppia traduzione italiana (ossia la traduzione parola per parola e quella in buon italiano) e la pronuncia guidata che ti d un'indicazione semplice ma precisa su come pronunciare correttamente il testo inglese. Peraltro, in ogni risorsa sempre disponibile la registrazione audio realizzata da uno speaker madrelingua e l'audio sintetico di ReadSpeaker mentre, a fondo pagina, trovi la straordinaria sezione di commenti Disqus che ti permette di dialogare con noi e con gli altri abbonati del nostro servizio eLingue.

TORNA AL PALINSESTO
Il palinsesto l'elenco di tutte le risorse disponibili in ELINGUE

 
I VIDEO DI YOU TUBE
THE PREDICTION

 

CONTENUTO: in questo video di psicologia divertente, Richard Wiseman, psicologo responsabile del sito www.quirkology.com,  invita lo spettatore a giocare con lui. Richard sostiene che sapr indovinare le nostre mosse...
DURATA VIDEO IN MINUTI:
2:27
TIPO DI LINGUA USATA:
inglese britannico standard

DIFFICOLT DELLA RISORSA:  (* facilissimo, ** facile, *** medio, **** difficile, ***** difficilissimo)
PRESTAZIONI DIDATTICHE:
video testo + traduzione a fianco testo, traduzione e pronuncia guidata interlineati
pronuncia guidata continua testo originale continuo per Readspeaker

 VERSIONE PER READSPEAKER

Per attivare ReadSpeaker seleziona una porzione di testo e clicca sull'icona

Curious Psychology n. 3

The Prediction

Hi, I'm Richard and this is the prediction. 

What I'd like you to do, is lean forward and place your finger on the START square here. 

Now, during the test you can move from side to side, you can move up and down. 

You can visit a square that you visited before but you mustn't move diagonally.  

Okay, make one move now. 

So, the moment you have your finger either on this square here or this square here, keep it exactly where it is. 

Now, every time I say a number make a move.  

Remember: up  or down, side to side, but not diagonally. 

Here we go: one, two, three, four, five, six, seven... 

And I predict that you won't have chosen the house over here. 

And here we go again: one, two, three... 

And now I predict you won't have chosen the V. 

Here we go again: one, two, three, four, five, six, seven... 

And this time I predict you won't be on this symbol. 

Here we go again: one, two, three, four, five... 

And now your finger is not on the arrows. 

Here we go again: one, two, three, four, five, six, seven, eight, nine...

And you haven't chosen the unhappy face over here.  

Here we go again: one, two, three...

And you are not on the wavy lines. 

Make one last move now! 

And I predict you didn't choose the Q but instead your finger is on the happy face.  

And that is the prediction! 

For more curious psychology visit www.quirkology.com

PRONUNCIA GUIDATA


Kyuris Saik'olji namb thrii

Dh Prid'ikshn

Hai, Aim Richd nd dhis iz dh prid'ikshn. 

Wot Aid laik yuu tu duu, iz liin foowd nd pleis yoo fig(r) on dh Staat skwe hi.
 
Nau, dyuri dh test yu kn muuv from said tu said, yu kn muuv ap nd daun. 

Yu kn vizit skwe dht yu vizitid bif'oo bat yu masnt muuv dai'gnli.  

k'ei, meik wan muuv nau. 

Su, dh mumnt yu hv yoo fig(r) aidh on dhis skwe hi oo dhis skwe hi, kiip it egz'ktli we(r) it iz. 

Nau, evri taim Ai sei namb meik muuv.  
Rim'emb: ap oo daun, said tu said, bat not dai'gnli. 

Hi wi gu: wan, tuu, thrii, foo, faiv, six, sevn... 

nd Ai prid'ikt dht yu wunt hv chuzn dh haus uv hi. 

nd hi wi gu g'ein: wan, tuu, thrii... 

nd nau Ai prid'ikt yu wunt hv chuzn dh Vii. 

Hi wi gu g'ein: wan, tuu, thrii, foo, faiv, six, sevn... 

nd dhis taim Ai prid'ikt yu wunt bi on dhis simbl. 

Hi wi gu g'ein: wan, tuu, thrii, foo, faiv... 

nd nau yoo fig(r) iz not on dhi ruz. 

Hi wi gu g'ein: wan, tuu, thrii, foo, faiv, six, sevn, eit, nain...

nd yu hvnt chuzn dhi anh'epi feis uv hi.  

Hi wi gu g'ein: wan, tuu, thrii...

nd yu aa not on dh weivi lainz. 

Meik wan laast muuv nau! 

nd Ai prid'ikt yu didnt chuuz dh Kyuu bat inst'ed yoo fig(r) iz on dh hpi feis.  

nd dht iz dh prid'ikshn! 

Foo moo kyuris saik'olji vizit dablyu dablyu dablyu dot kwk'olji dot kom

ELENCO ALFABETICO DELLE
PAROLE DI QUESTO TESTO

a
again
and
are
arrows
be
before
but
can
choose
chosen
com
Curious
diagonally
didn't
do
down
during
eight
either
every
exactly
face
finger
five
For
forward
four
from
go
happy
have
haven't
here
Hi
house
I
I'd
I'm
instead
is
it
keep
last
lean
like
lines
make
moment
more
move
mustn't
n
nine
not
Now
number
Okay
on
one
or
over
place
predict
Prediction
Psychology
Q
quirkology
Remember
Richard
say
seven
side
six
So
square
START
symbol
test
that
The
this
three
time
to
two
unhappy
up
V
visit
visited
wavy
we
What
where
won't
www
you
your
 

ALTRE RISORSE

          DAISY STORIES

  1. The Bookworm
  2. Imogen
  3. A Nice Little Trip
  4. Daisy Macbeth
  5. Night Watch
  6. The Oak
  7. The Surprise

    BUSINESS SOAP
     
  8. Prima puntata
  9. Seconda puntata
  10. Terza puntata
  11. Quarta puntata
  12. Quinta puntata
  13. Sesta puntata
  14. Settima puntata

    ARTICOLI
     
  15. Daniel Bevan, acupuncturist
  16. American pie
  17. An Aussie backpacker
  18. Intervista a Bradley Wood
  19. Lingua franca, un aiuto o un ostacolo?
  20. What's in a name?
  21. Intervista a Sandra Huggett
  22. Language Master
  23. Lingua inglese e classi sociali
  24. Leapfrog
  25. Moves, come effettuare un trasloco
  26. Intervista a Janice Miller
  27. Proz, un sito per traduttori
  28. Il discorso della regina Elisabetta II
  29. Traduzione dall'inglese americano in inglese britannico e viceversa
  30. Vita da hostess
  31. Waitrose, un supermercato diverso dagli altri

    VIDEO
     
  32. Climate challenge (UK2:00)
  33. Creative Commons (US2:55)
  34. Birthday song (US0:22)
  35. Data Dot (US1:39)
  36. Austin Rover (UK1:00)
  37. Google Maps (UK1:37)
  38. Tigers (song) (US3:45)
  39. Eco-Marathon (US1:40)
  40. The Prediction (UKv2:27)
  41. Dennis Kucinich for President 2008 (US2:41)
  42. Curl (song) (US3:23)
  43. Move On (US0:29)
  44. Heinz (US1:00)
  45. Martin Lewis (UK0:40)
  46. Alternate World Waltz (song) (US3:52)
  47. You Ruined Everything (song) (US2:32)
  48. The Dead (poem) (US0:51)
  49. Now and Then (poem) (US0:40)
  50. Forgetfulness (poem) (US1:49)
  51. Father's Day (US1:31)
  52. Beat Poverty (UK1:01)
  53. Got a Question for Tony Blair? (UK1:46)
  54. Commercial Property (UK1:50)
  55. Walking Across The Atlantic (poem) (US0:44)
  56. Gordon Brown: A New World Order (UK2:03)
  57. Google London - Tim (UK01:07)
  58. David Miliband (UK02:20)
  59. Antiques Roadshow (UK1:58)
  60. Hillary Clinton (US1:49)
  61. Ferrari (US1:08)
  62. Abide With Me (hymn) (UK5:14)
  63. Free Hugs Campaign (AU1:38)
  64. Luxury Hotels in Devon (UK1:04)
  65. Byron - When We Two Parted (poem) (UK1:39)
  66. Vidoop (US1:23)
  67. Hitchcock: Fear (UK0:59)
  68. Jerusalem (hymn) (UK2:38)
  69. Google Custom Search (US1:41)
  70. House of Parliament (UK2:44)
  71. Attlee (US1:35)
  72. YouTube on the Apple iPhone (UK0:30)

    AUDIO
     
  73. Seahorse (song) (US3:29)
  74. Pizza Day (song) (US3:19)
  75. Summer's Over (song) (US2:50)
  76. Chiron Beta Prime (song) (US2:51)

    TITOLI DI GIORNALI
     
  77. 13-14 gennaio 2003
  78. 15 gennaio 2003
  79. 16 gennaio 2003
  80. 17-18 gennaio
  81. 20-21 gennaio 2003
  82. 22 gennaio 2003
  83. 23 gennaio 2003
  84. 25 gennaio 2003
  85. 27 gennaio 2003
  86. 28 gennaio 2003
  87. 29 gennaio 2003
  88. 31 gennaio 2003
  89. 1 febbraio 2003
  90. 2 febbraio 2003
  91. 3 febbraio 2003
  92. 4 febbraio 2003
  93. 5 febbraio 2003
  94. 6 febbraio 2003
  95. 7 febbraio 2003
  96. 9 febbraio 2003
  97. 10 febbraio 2003
  98. 11 febbraio 2003
  99. 12 febbraio 2003
  100. 13 febbraio 2003
  101. 14 febbraio 2003
  102. 15 febbraio 2003
  103. 16 febbraio 2003
  104. 17 febbraio 2003
  105. 19 febbraio 2003
  106. 20 febbraio 2003
  107. 21 febbraio 2003
  108. 22 febbraio 2003
  109. 23 febbraio 2003
  110. 24 febbraio 2003
  111. 25 febbraio 2003
  112. 26 febbraio 2003
  113. 27 febbraio 2003
  114. 28 febbraio 2003
  115. 3 marzo 2003
  116. 4 marzo 2003
  117. 5 marzo 2003
  118. 6 marzo 2003
  119. 7 marzo 2003
  120. 10 marzo 2003
  121. 11 marzo 2003
  122. 12 marzo 2003
  123. 13 marzo 2003
  124. 14 marzo 2003
  125. 17 marzo 2003
  126. 19 marzo 2003
  127. 21 marzo 2003
  128. 22 marzo 2003
  129. 23 marzo 2003
  130. 25 marzo 2003
  131. 26 marzo 2003
  132. 28 marzo 2003

 

Per vedere il video clicca sul pulsante    in alto in mezzo allo schermo



TESTO CON TRADUZIONE ITALIANA E PRONUNCIA GUIDATA

NOTE
in inglese le parole you e your possono riferirsi a seconda dei casi al singolare (tu), al singolare di cortesia (Lei), al plurale (voi) e all'impersonale "si" . La nostra traduzione sceglie, fra le varie traduzioni possibili, quella che pi idonea al contesto.
in alcuni casi, a causa dell'audio non di perfetta qualit, non possibile trascrivere in modo corretto tutto quanto viene detto nel video. In questi casi viene effettuata una ricostruzione logica: le parti ricostruite sono comprese tra i simboli Ω
 

Kyuris Saik'olji namb thrii
Curious Psychology n. 3
Curiosa psicologia n. 3
Psicologia divertente n. 3 

Dh Prid'ikshn
The Prediction
La predizione
La predizione 

Hai, Aim Richd nd dhis iz dh prid'ikshn. 
Hi, I'm Richard and this is the prediction.
Salve, io sono Richard e questa la predizione.
Salve, sono Richard e questa la predizione. 

Wot Aid laik yuu tu duu, iz liin foowd nd pleis yoo fig(r) on dh Staat skwe hi. 
What I'd like you to do, is lean forward and place your finger on the START square here.
Ci_che io_vorrei voi di fare, piegarvi avanti e piazzare vostro dito su PARTENZA~quadratino qui.
Ci che vorrei faceste inclinarvi in avanti e mettere il dito sul riquadro START qui. 

Nau, dyuri dh test yu kn muuv from said tu said, yu kn muuv ap nd daun. 
Now, during the test you can move from side to side, you can move up and down.
Ora, durante il test voi potete muovervi da lato a lato, voi potete muovervi su e gi.
Ora, durante la prova potete muovervi da parte a parte, potete muovervi in su e in gi. 

Yu kn vizit skwe dht yu vizitid bif'oo bat yu masnt muuv dai'gnli.  
You can visit a square that you visited before but you mustn't move diagonally.
Voi potete visitare un quadratino che voi visitaste prima ma voi non_dovete muovervi diagonalmente.
Potete andare su un riquadro su cui siete gi stati ma non dovete (mai) muovervi diagonalmente. 

k'ei, meik wan muuv nau. 
Okay, make one move now.
Okay, fate una_sola mossa ora.
Bene, ora fate la vostra mossa. 

Su, dh mumnt yu hv yoo fig(r) aidh on dhis skwe hi oo dhis skwe hi, kiip it egz'ktli we(r) it iz. 
So, the moment you have your finger either on this square here or this square here, keep it exactly where it is.
Cos il momento voi avete vostro dito o su questo quadratino qui o questo quadratino qui, tenete esso esattamente
dove esso .

Dunque, nel momento in cui avete il dito o su questo riquadro qui o su quest'altro riquadro, tenetelo esattamente dove si trova. 

Nau, evri taim Ai sei namb meik muuv.  
Now, every time I say a number make a move.
Ora, ogni volta io dico un numero fate una mossa.
Adesso, ogni volta che dico un numero, fate una mossa. 

Rim'emb: ap oo daun, said tu said, bat not dai'gnli. 
Remember: up  or down, side to side, but not diagonally.
Ricordate: su o gi, lato a lato, ma non diagonalmente.
Ricordate: su o gi, da parte a parte ma mai diagonalmente. 

Hi wi gu: wan, tuu, thrii, foo, faiv, six, sevn... 
Here we go: one, two, three, four, five, six, seven...
Qui noi andiamo: uno, due, tre, quattro, cinque, sei, sette...
Partiamo: uno, due, tre, quattro, cinque, sei, sette... 

nd Ai prid'ikt dht yu wunt hv chuzn dh haus uv hi. 
And I predict that you won't have chosen the house over here.
E io predico che voi non avrete scelto la casa sopra qui.
E io predco che non avrete scelto la casa che sta qui. 

nd hi wi gu g'ein: wan, tuu, thrii... 
And here we go again: one, two, three...
E qui noi andiamo di_nuovo: uno, due, tre...
E ripartiamo: uno, due, tre... 

nd nau Ai prid'ikt yu wunt hv chuzn dh Vii. 
And now I predict you won't have chosen the V.
E ora io predico che non avrete scelto la V.
E ora predco che non avrete scelto la lettera V. 

Hi wi gu g'ein: wan, tuu, thrii, foo, faiv, six, sevn... 
Here we go again: one, two, three, four, five, six, seven...
Qui noi andiamo di_nuovo: uno, due, tre, quattro, cinque, sei, sette...
Ripartiamo: uno, due, tre, quattro, cinque, sei, sette... 

nd dhis taim Ai prid'ikt yu wunt bi on dhis simbl. 
And this time I predict you won't be on this symbol.
E questa volta io predico che non sarete su questo simbolo.
E questa volta predico che non sarete sopra questo simbolo. 

Hi wi gu g'ein: wan, tuu, thrii, foo, faiv... 
Here we go again: one, two, three, four, five...
Qui noi andiamo di_nuovo: uno, due, tre, quattro, cinque...
Ripartiamo: uno, due, tre, quattro, cinque... 

nd nau yoo fig(r) iz not on dhi ruz. 
And now your finger is not on the arrows.
E ora vostro dito non sulle frecce.
E ora il vostro dito non si trova sulle frecce. 

Hi wi gu g'ein: wan, tuu, thrii, foo, faiv, six, sevn, eit, nain...
Here we go again: one, two, three, four, five, six, seven, eight, nine...
Qui noi andiamo di_nuovo: uno, due, tre, quattro, cinque, sei, sette, otto, nove...
Ripartiamo: uno, due, tre, quattro, cinque, sei, sette, otto, nove... 

nd yu hvnt chuzn dhi anh'epi feis uv hi.  
And you haven't chosen the unhappy face over here.
E voi non avete scelto la infelice faccia sopra qui.
E non avete scelto la faccia triste che sta qui: 

Hi wi gu g'ein: wan, tuu, thrii...
Here we go again: one, two, three...
Qui noi andiamo di nuovo: uno, due, tre...
Ripartiamo: uno, due, tre... 

nd yu aa not on dh weivi lainz. 
And you are not on the wavy lines.
E voi non siete sulle ondulate linee.
E non siete sopra alle linee ondulate. 

Meik wan laast muuv nau! 
Make one last move now!
Fate una ultima mossa ora!
Ora fate la vostra ultima mossa! 

nd Ai prid'ikt yu didnt chuuz dh Kyuu bat inst'ed yoo fig(r) iz on dh hpi feis.  
And I predict you didn't choose the Q but instead your finger is on the happy face.
E io predico voi non sceglieste la Q ma invece vostro dito sulla felice faccia.
E io predico che non avete scelto la lettera Q ma che invece il vostro dito si trova sulla faccia allegra. 

nd dht iz dh prid'ikshn! 
And that is the prediction!
E quella la predizione!
E questa la predizione! 

Foo moo kyuris saik'olji vizit dablyu dablyu dablyu dot kwk'olji dot kom
For more curious psychology visit www.quirkology.com
Per pi curiosa psicologia visitate www quircology com.
Per altri esempi di psicologia divertente andate sul sito Quircology.


CAPIRE LA PRONUNCIA GUIDATA

La pronuncia guidata un sistema che assiste il lettore nella decodifica della corretta pronuncia inglese. Una volta identificati i suoni dell'inglese con i file audio mp3 sottostanti e imparate le pochissime convenzioni della pronuncia guidata, l'utente trover comodissima questo sistema che lo guida alla corretta pronuncia dell'inglese.

Per esempio se non sappiamo come pronunciare la parola climb, leggendo la pronuncia guidata klaim capiremo che la I di climb si pronuncia AI e che la B non va pronunciata! Ecco ora le convenzioni, semplicissime, della nostra pronuncia guidata:

  1. l'accento non viene mai indicato quando cade sulla prima sillaba. Esempio: pablish (publisher)accento su PA, non indicato perch cade sulla prima sillaba.
  2. quando l'accento cade su una sillaba diversa dalla prima viene indicato con un segno di apostrofo prima della vocale su cui cade l'accento: es. b'aut (about), r'aund (around), int'elijnt (intelligent)
  3. il simbolo separatore , presente nelle parole inglesi con doppio accento, sta ad indicare che i due frammenti di parola vanno pronunciati come se si trattasse ognuno di una parola separata.
    Esempio: komprihenshn (comprehension), va letto come si trattasse di pronunciare due parole diverse kompri e henshn, ognuna delle quali ha l'accento sulla prima sillaba. Altro esempio:
    elmentri (elementary) che si pronuncia come se si trattasse di due parole separate el e mentri, ognuna delle quali ha l'accento sulla prima sillaba.
  4. Il simbolo (punto flottante) indica il brevissimo suono vocalico indistinto che serve d'appoggio nel pronunciare due consonanti finali. Esempio: litl (little), eibl (able), mb'ishn (ambition), kshn (action)
  5. La (r) in parentesi indica un suono di R che va pronunciato nel parlare veloce perch serve a legare due vocali (quella terminale della parola precedente e quella iniziale della parola successiva) mentre non va pronunciato nel parlare scandito.
    Esempio: bette(r) idea. Se tra better e one si lascia una pausa la R non va pronunciata, se si legge tutto di fila la R va pronunciata.

a= il suono di A breve, simile alla A italiana.
Esempi: but, cut, nut, shut
aa= il suono di A lunga, tipico dell'inglese UK
Esempi: are, answer, ask, car, star, far, bar, heart, spa
ai= il suono di AI italiana
Esempi: my, pie, cry, shy, style, die, dye, life, dry, why
au= il suono di AU italiana
Esempi: round, frown, crown, shout, doubt,
= un suono che sta a met tra A ed E.
Esempi: an, bad, sad, fat, cat, am
ch= come il suono italiano di C in cipolla.
Esempi: chat, check, change, chain
dh= la variante sonora di TH.
Esempi: the, there, they, those
e= un suono breve come la E aperta italiana.
Esempi: red, shed, let, berry
ei= un dittongo equivalente a EI italiano con la E chiusa
Esempi: day, shade, neigh, lay, pray, prey, say, take, bake
= un suono di E breve e indistinto
Esempi: a, the, about, around, opera, perhaps, letter
= un suono di lungo (a volte intermedio fra ed e)
Esempi: bird, sir, were, purr, fur
u= il suono di + u (simile a una O lunga e stretta).
Esempi: noe, roll, low, Dover, load, though, show
g= il suono di g dura della parola gatto
Esempi: good, girl, grand, gate, ugly, goat
i= il suono breve di I (diverso da I italiana)
Esempi: thick, tip, Mick, sick, Nick, thrill,
ii= il suono lungo di I (simile a I italiana ma pi lungo)
Esempi: leave, meet, see, sea, feet, sheet
j= il suono G di gente.
Esempi: jet, jail, Jack, John, ginger, James, edge, gipsy
k= il suono di C dura della parola 'casa'
Esempi: card, cow, clown, kilo, kettle, climate
= un suono nasale particolare, indicato in inglese con le lettere ng
Esempi: long, ring, sing, song, thing, tongue, young, bang
o= il suono di O breve, simile alla O aperta italiana.
Esempi: stock, pot, dot, lot, not
oo= il suono di O lunga.
Esempi: more, store, door, Lord, course
r= un suono di R particolare.
Esempi: red, ray, room, three, pray, terrible, horrible
sh= il suono di SC italiano (scena, scialbo)
Esempi: ship, sheep, show, shame, Asia
t= un suono di T con forte aspirazione (salvo che in fine di parola dove l'aspirazione manca)
Esempi: terrible, two, tray, taxi, take, tread, tragedy, try
th= la variante sorda di TH.
Esempi: three, thin, thick, thorough, thorn
u= il suono di U breve (pronunciato pi breve dell'italiano e senza arrotondare le labbra)
Esempi: put, foot, should, could, would
uu= il suono di U lunga (pronunciato pi lungo dell'italiano e senza arrotondare le labbra)
Esempi: shoot, root, loot, rude, fruit
w= il suono semivocalico di William.
Esempi: wind, white, well, water, what
x= come in italiano.
Esempi: picks, racks, tax, makes, looks
y= il suono di I semivocalico.
Esempi: yes, you, young, your, yell, yet
z= il suono di S italiana dolce (sonoro).
Esempi: zoo, zombie, zoom, news, shoes, because, phrase, as
zh= simile al suono di SC italiana ma sonoro (con vibrazione delle corde vocali)
Esempi: casual, pleasure, measure, leisure, vision, television


CAPIRE LA TRADUZIONE PAROLA PER PAROLA

L'utilit della traduzione italiana parola per parola che ci permette di studiare in modo analitico le differenze tra inglese e italiano, cosa utilissima soprattutto per chi alle prime armi con l'inglese. Nella traduzione parola per parola vengono adottate alcune convenzioni che permettono di fornire un servizio pi utile a chi studia ed in particolare:

  • il simbolo ~ (simbolo di inversione) viene posizionato fra due o pi parole per indicare che nella traduzione italiana esse vanno tradotte a partire dall'ultima parola, per cos dire, "a ritroso". Esempio: English conversation lessons (lezioni di conversazione inglese) verr tradotto come inglese~conversazione~lezione. Vedendo il simbolo ~, il lettore sa gi che dovr tradurre prima lezioni poi conversazione e poi inglese.
    Altro esempio: Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band verr tradotto
    Sgt. Pepper~di~solitari~cuori~club~banda ossia: la banda del club dei cuori solitari di Sgt. Pepper. L'inglese, soprattutto tecnico-scientifico stracolmo di queste inversioni che causano non pochi problemi agli utenti italiani soprattutto perch risulta difficile capire qual la prima parola a partire dalla quale si deve iniziare il percorso di traduzione "a ritroso". Di qui l'enorme utilit del simbolo ~
  • come abbiamo visto nell'esempio precedente, la sequenza 's (tipica del genitivo sassone inglese) viene tradotta con il simbolo ~ e la s viene tradotta con la parola "di". Esempio: Philip's car (l'auto di Philip) diventa Philip~di~auto. Altro esempio: John's mother's car (l'auto della mamma di John) diventa John~di~mamma~di~auto. Il lettore, vedendo il simbolo ~, sa che dovr tradurre la sequenza a ritroso.
  • il simbolo _ (underscore) serve a collegare due parole inglesi o italiane che corrispondono a un'unica parola italiana (o inglese). Esempio: per indicare che give up si traduce con la parola arrendersi possiamo scriverlo in questo modo give_up. Cos il lettore capisce che alla parola give_up (e non a give e basta) corrisponde il significato di 'arrendersi'.
     
  • il simbolo di slash (barra diagonale) / indica una variante migliore o un raffinamento di significato rispetto al contesto dato. Per esempio, la traduzione di copyright potrebbe essere data come diritto_di_copia/diritto d'autore per indicare che la traduzione 'diritto d'autore', nel contesto dato, migliore della traduzione 'diritto di copia' che invece pi aderente al significato letterale.

COME LAVORARE CON LE RISORSE DI
STUDIA L'INGLESE CON NOI

Occorre innanzitutto stabilire una distinzione fra scopi dello studio e modalit di ottenimento degli scopi. Gli scopi sono sostanzialmente 4:

  • arrivare a leggere la risorsa e capirla
  • arrivare ad ascoltare la risorsa e capirla
  • imparare la pronuncia di ogni singola parola contenuta nella risorsa
  • imparare il significato di ogni singola parola contenuta nella risorsa

Le modalit per ottenere questi scopi sono assai varie. Si pu:

  • ascoltare il testo e provare a trascriverlo, verificando poi con la nostra trascrizione gli errori fatti
  • ascoltare la risorsa con il testo originale sotto gli occhi (serve anche per verificare quanto capiamo quindi consigliamo di ripetere il riascolto ogni tanto anche per controllare se stiamo facendo progressi nella comprensione)
  • ascoltare la risorsa con testo originale e traduzione  sotto gli occhi
  • ascoltare la risorsa leggendo solo la traduzione
  • ascoltare la risorsa senza leggere il testo (esercizio di listening comprehension)
  • leggere prima una riga di testo italiano e verificarne poi la corrispondenza nella riga inglese equivalente, continuando poi fino ad esaurire il testo
  • leggere prima una riga di testo inglese e poi subito dopo la traduzione italiana, continuando poi fino ad esaurire il testo
  • leggere prima una riga di testo inglese, provare a tradurla autonomamente e poi verificare la correttezza della traduzione nella corrispondente riga italiana. Proseguire cos fino alla fine del testo.
  • ascoltare la nostra eventuale traduzione commentata audio che oltre a dare la traduzione mette in luce le particolarit linguistiche del testo e mette in guardia da eventuali possibili errori
  • imparare la pronuncia ascoltando ripetutamente il testo originale
  • imparare la pronuncia ascoltando la lettura automatica di ReadSpeaker
  • imparare la pronuncia ascoltando l'eventuale audio recitato disponibile
  • imparare la pronuncia leggendo la nostra Pronuncia Guidata (vedi regole qui a fianco)
  • abbinare fra di loro le varie modalit di apprendimento della pronuncia appena suggerite

NOTA BENE
Non tutte le risorse dispongono degli stessi strumenti didattici per cui alcune delle modalit di studio consigliate potrebbero non essere attuabili in tutti i casi.







Discuti con noi con DISQUS!
DISQUS    lo spazio di discussione disponibile su ogni pagina di ELINGUE che ti consente di sottoporci i tuoi quesiti, suggerimenti e richieste di chiarimento. Chi ti risponde, nel tempo pi breve possibile, il team di ELINGUE ossia Roberto Casiraghi e Crystal Jones. Approfitta di questa opportunit di dialogo con noi e con gli altri utenti di ELINGUE!
blog comments powered by Disqus


CAPIRE LA PRONUNCIA GUIDATA

La pronuncia guidata un sistema che assiste il lettore nella decodifica della corretta pronuncia inglese. Una volta identificati i suoni dell'inglese con i file audio mp3 sottostanti e imparate le pochissime convenzioni della pronuncia guidata, l'utente trover comodissima questo sistema che lo guida alla corretta pronuncia dell'inglese.

Per esempio se non sappiamo come pronunciare la parola climb, leggendo la pronuncia guidata klaim capiremo che la I di climb si pronuncia AI e che la B non va pronunciata! Ecco ora le convenzioni, semplicissime, della nostra pronuncia guidata:

  1. l'accento non viene mai indicato quando cade sulla prima sillaba. Esempio: pablish (publisher)accento su PA, non indicato perch cade sulla prima sillaba.
  2. quando l'accento cade su una sillaba diversa dalla prima viene indicato con un segno di apostrofo prima della vocale su cui cade l'accento: es. b'aut (about), r'aund (around), int'elijnt (intelligent)
  3. il simbolo separatore , presente nelle parole inglesi con doppio accento, sta ad indicare che i due frammenti di parola vanno pronunciati come se si trattasse ognuno di una parola separata.
    Esempio: komprihenshn (comprehension), va letto come si trattasse di pronunciare due parole diverse kompri e henshn, ognuna delle quali ha l'accento sulla prima sillaba. Altro esempio:
    elmentri (elementary) che si pronuncia come se si trattasse di due parole separate el e mentri, ognuna delle quali ha l'accento sulla prima sillaba.
  4. Il simbolo (punto flottante) indica il brevissimo suono vocalico indistinto che serve d'appoggio nel pronunciare due consonanti finali. Esempio: litl (little), eibl (able), mb'ishn (ambition), kshn (action)
  5. La (r) in parentesi indica un suono di R che va pronunciato nel parlare veloce perch serve a legare due vocali (quella terminale della parola precedente e quella iniziale della parola successiva) mentre non va pronunciato nel parlare scandito.
    Esempio: bette(r) idea. Se tra better e one si lascia una pausa la R non va pronunciata, se si legge tutto di fila la R va pronunciata.

a= il suono di A breve, simile alla A italiana.
Esempi: but, cut, nut, shut
aa= il suono di A lunga, tipico dell'inglese UK
Esempi: are, answer, ask, car, star, far, bar, heart, spa
ai= il suono di AI italiana
Esempi: my, pie, cry, shy, style, die, dye, life, dry, why
au= il suono di AU italiana
Esempi: round, frown, crown, shout, doubt,
= un suono che sta a met tra A ed E.
Esempi: an, bad, sad, fat, cat, am
ch= come il suono italiano di C in cipolla.
Esempi: chat, check, change, chain
dh= la variante sonora di TH.
Esempi: the, there, they, those
e= un suono breve come la E aperta italiana.
Esempi: red, shed, let, berry
ei= un dittongo equivalente a EI italiano con la E chiusa
Esempi: day, shade, neigh, lay, pray, prey, say, take, bake
= un suono di E breve e indistinto
Esempi: a, the, about, around, opera, perhaps, letter
= un suono di lungo (a volte intermedio fra ed e)
Esempi: bird, sir, were, purr, fur
u= il suono di + u (simile a una O lunga e stretta).
Esempi: noe, roll, low, Dover, load, though, show
g= il suono di g dura della parola gatto
Esempi: good, girl, grand, gate, ugly, goat
i= il suono breve di I (diverso da I italiana)
Esempi: thick, tip, Mick, sick, Nick, thrill,
ii= il suono lungo di I (simile a I italiana ma pi lungo)
Esempi: leave, meet, see, sea, feet, sheet
j= il suono G di gente.
Esempi: jet, jail, Jack, John, ginger, James, edge, gipsy
k= il suono di C dura della parola 'casa'
Esempi: card, cow, clown, kilo, kettle, climate
= un suono nasale particolare, indicato in inglese con le lettere ng
Esempi: long, ring, sing, song, thing, tongue, young, bang
o= il suono di O breve, simile alla O aperta italiana.
Esempi: stock, pot, dot, lot, not
oo= il suono di O lunga.
Esempi: more, store, door, Lord, course
r= un suono di R particolare.
Esempi: red, ray, room, three, pray, terrible, horrible
sh= il suono di SC italiano (scena, scialbo)
Esempi: ship, sheep, show, shame, Asia
t= un suono di T con forte aspirazione (salvo che in fine di parola dove l'aspirazione manca)
Esempi: terrible, two, tray, taxi, take, tread, tragedy, try
th= la variante sorda di TH.
Esempi: three, thin, thick, thorough, thorn
u= il suono di U breve (pronunciato pi breve dell'italiano e senza arrotondare le labbra)
Esempi: put, foot, should, could, would
uu= il suono di U lunga (pronunciato pi lungo dell'italiano e senza arrotondare le labbra)
Esempi: shoot, root, loot, rude, fruit
w= il suono semivocalico di William.
Esempi: wind, white, well, water, what
x= come in italiano.
Esempi: picks, racks, tax, makes, looks
y= il suono di I semivocalico.
Esempi: yes, you, young, your, yell, yet
z= il suono di S italiana dolce (sonoro).
Esempi: zoo, zombie, zoom, news, shoes, because, phrase, as
zh= simile al suono di SC italiana ma sonoro (con vibrazione delle corde vocali)
Esempi: casual, pleasure, measure, leisure, vision, television


CAPIRE LA TRADUZIONE PAROLA PER PAROLA

L'utilit della traduzione italiana parola per parola che ci permette di studiare in modo analitico le differenze tra inglese e italiano, cosa utilissima soprattutto per chi alle prime armi con l'inglese. Nella traduzione parola per parola vengono adottate alcune convenzioni che permettono di fornire un servizio pi utile a chi studia ed in particolare:

  • il simbolo ~ (simbolo di inversione) viene posizionato fra due o pi parole per indicare che nella traduzione italiana esse vanno tradotte a partire dall'ultima parola, per cos dire, "a ritroso". Esempio: English conversation lessons (lezioni di conversazione inglese) verr tradotto come inglese~conversazione~lezione. Vedendo il simbolo ~, il lettore sa gi che dovr tradurre prima lezioni poi conversazione e poi inglese.
    Altro esempio: Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band verr tradotto
    Sgt. Pepper~di~solitari~cuori~club~banda ossia: la banda del club dei cuori solitari di Sgt. Pepper. L'inglese, soprattutto tecnico-scientifico stracolmo di queste inversioni che causano non pochi problemi agli utenti italiani soprattutto perch risulta difficile capire qual la prima parola a partire dalla quale si deve iniziare il percorso di traduzione "a ritroso". Di qui l'enorme utilit del simbolo ~
  • come abbiamo visto nell'esempio precedente, la sequenza 's (tipica del genitivo sassone inglese) viene tradotta con il simbolo ~ e la s viene tradotta con la parola "di". Esempio: Philip's car (l'auto di Philip) diventa Philip~di~auto. Altro esempio: John's mother's car (l'auto della mamma di John) diventa John~di~mamma~di~auto. Il lettore, vedendo il simbolo ~, sa che dovr tradurre la sequenza a ritroso.
  • il simbolo _ (underscore) serve a collegare due parole inglesi o italiane che corrispondono a un'unica parola italiana (o inglese). Esempio: per indicare che give up si traduce con la parola arrendersi possiamo scriverlo in questo modo give_up. Cos il lettore capisce che alla parola give_up (e non a give e basta) corrisponde il significato di 'arrendersi'.
     
  • il simbolo di slash (barra diagonale) / indica una variante migliore o un raffinamento di significato rispetto al contesto dato. Per esempio, la traduzione di copyright potrebbe essere data come diritto_di_copia/diritto d'autore per indicare che la traduzione 'diritto d'autore', nel contesto dato, migliore della traduzione 'diritto di copia' che invece pi aderente al significato letterale.

COME LAVORARE CON LE RISORSE DI
STUDIA L'INGLESE CON NOI

Occorre innanzitutto stabilire una distinzione fra scopi dello studio e modalit di ottenimento degli scopi. Gli scopi sono sostanzialmente 4:

  • arrivare a leggere la risorsa e capirla
  • arrivare ad ascoltare la risorsa e capirla
  • imparare la pronuncia di ogni singola parola contenuta nella risorsa
  • imparare il significato di ogni singola parola contenuta nella risorsa

Le modalit per ottenere questi scopi sono assai varie. Si pu:

  • ascoltare il testo e provare a trascriverlo, verificando poi con la nostra trascrizione gli errori fatti
  • ascoltare la risorsa con il testo originale sotto gli occhi (serve anche per verificare quanto capiamo quindi consigliamo di ripetere il riascolto ogni tanto anche per controllare se stiamo facendo progressi nella comprensione)
  • ascoltare la risorsa con testo originale e traduzione  sotto gli occhi
  • ascoltare la risorsa leggendo solo la traduzione
  • ascoltare la risorsa senza leggere il testo (esercizio di listening comprehension)
  • leggere prima una riga di testo italiano e verificarne poi la corrispondenza nella riga inglese equivalente, continuando poi fino ad esaurire il testo
  • leggere prima una riga di testo inglese e poi subito dopo la traduzione italiana, continuando poi fino ad esaurire il testo
  • leggere prima una riga di testo inglese, provare a tradurla autonomamente e poi verificare la correttezza della traduzione nella corrispondente riga italiana. Proseguire cos fino alla fine del testo.
  • ascoltare la nostra eventuale traduzione commentata audio che oltre a dare la traduzione mette in luce le particolarit linguistiche del testo e mette in guardia da eventuali possibili errori
  • imparare la pronuncia ascoltando ripetutamente il testo originale
  • imparare la pronuncia ascoltando la lettura automatica di ReadSpeaker
  • imparare la pronuncia ascoltando l'eventuale audio recitato disponibile
  • imparare la pronuncia leggendo la nostra Pronuncia Guidata (vedi regole qui a fianco)
  • abbinare fra di loro le varie modalit di apprendimento della pronuncia appena suggerite

NOTA BENE
Non tutte le risorse dispongono degli stessi strumenti didattici per cui alcune delle modalit di studio consigliate potrebbero non essere attuabili in tutti i casi.

 
 

 
CONDIZIONI DI USO DI QUESTO SITO
agg. 13.12.12
L'utente pu utilizzare il sito ELINGUE solo se comprende e accetta quanto segue:

  • le risorse e i servizi linguistici presentati all'interno della cartella di sito denominata ELINGUE (www.englishgratis.com/elingue) , d'ora in poi definita "ELINGUE", sono accessibili solo previa sottoscrizione di un abbonamento a pagamento e si possono utilizzare esclusivamente per uso personale e non commerciale con tassativa esclusione di ogni condivisione comunque effettuata. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione anche parziale vietata senza autorizzazione scritta.
  • si precisa altres che il nome del sito EnglishGratis, che ospita ELINGUE, esclusivamente un marchio di fantasia e un nome di dominio internet che fa riferimento alla disponibilit sul sito di un numero molto elevato di risorse gratuite e non implica dunque in alcun modo una promessa di gratuit relativamente a prodotti e servizi nostri o di terze parti pubblicizzati a mezzo banner e link, o contrassegnati chiaramente come prodotti a pagamento (anche ma non solo con la menzione "Annuncio pubblicitario"), o comunque menzionati nelle pagine del sito ma non disponibili sulle pagine pubbliche, non protette da password, del sito stesso. In particolare sono esclusi dalle pretese di gratuit i seguenti prodotti a pagamento: il nuovo abbonamento ad ELINGUE, i corsi 20 ORE e le riviste English4Life. L'utente che abbia difficolt a capire il significato del marchio English Gratis o la relazione tra risorse gratuite e risorse a pagamento pregato di contattarci per le opportune delucidazioni PRIMA DI UTILIZZARE IL SITO onde evitare spiacevoli equivoci.
  • ELINGUE riservato in linea di massima ad utenti singoli (privati o aziendali). Qualora si sia interessati ad abbonamenti multi-utente si prega di contattare la redazione per un'offerta ad hoc.
  • l'utente si impegna a non rivelare a nessuno i dati di accesso che gli verranno comunicati (nome utente e password)
  • coloro che si abbonano accettano di ricevere le nostre comunicazioni di servizio (newsletter e mail singole) che sono l'unico tramite di comunicazione tra noi e il nostro abbonato, e servono ad informare l'abbonato della scadenza imminente del suo abbonamento e a comunicargli in anticipo eventuali problematiche tecniche e di manutenzione che potrebbero comportare l'indisponibilit transitoria del sito.
  • Nel quadro di una totale trasparenza e cortesia verso l'utente, l'abbonamento NON si rinnova automaticamente. Per riabbonarsi l'utente dovr di nuovo effettuare la procedura che ha dovuto compiere la prima volta che si abbonato.
  • Le risorse costituite da codici di embed di YouTube e di altri siti che incoraggiano lo sharing delle loro risorse (video, libri, audio, immagini, foto ecc.) sono ovviamente di propriet dei rispettivi siti. L'utente riconosce e accetta che 1) il sito di sharing che ce ne consente l'uso pu in ogni momento revocare la disponibilit della risorsa 2) l'eventuale pubblicit che figura all'interno delle risorse non inserita da noi ma dal sito di sharing 3) eventuali violazioni di copyright sono esclusiva responsabilit del sito di sharing mentre ovviamente nostra cura scegliere risorse solo da siti di sharing che pratichino una politica rigorosa di controllo e interdizione delle violazioni di copyright.
  • Nel caso l'utente riscontri nel sito una qualsiasi violazione di copyright, pregato di segnalarcelo immediatamente per consentirci interventi di verifica ed eventuale rimozione del contenuto in questione. I contenuti rimossi saranno, nel limite del possibile, sostituiti con altri contenuti analoghi che non violano il copyright.
  • I servizi linguistici da noi forniti sulle pagine del sito ma erogati da aziende esterne (per esempio, la traduzione interattiva di Google Translate e Bing Translate realizzata rispettivamente da Google e da Microsoft, la vocalizzazione Text To Speech dei testi inglesi fornita da ReadSpeaker, il vocabolario inglese-italiano offerto da Babylon con la sua Babylon Box, il servizio di commenti sociali DISQUS e altri) sono ovviamente responsabilit di queste aziende esterne. Trattandosi di servizi interattivi basati su web, possono esserci delle interruzioni di servizio in relazione ad eventi di manutenzione o di sovraccarico dei server su cui non abbiamo alcun modo di influire. Per esperienza, comunque, tali interruzioni sono rare e di brevissima durata, saremo comunque grati ai nostri utenti che ce le vorranno segnalare.
  • Per quanto riguarda i servizi di traduzione automatica l'utente prende atto che sono forniti "as is" dall'azienda esterna che ce li eroga (Google o Microsoft). Nonostante le ovvie limitazioni, sono strumenti in continuo perfezionamento e sono spesso in grado di fornire all'utente, anche professionale, degli ottimi suggerimenti e spunti per una migliore traduzione.
  • In merito all'utilizzabilit del sito ELINGUE su tablet e cellulari a standard iOs, Android, Windows Phone e Blackberry facciamo notare che l'assenza di standard comuni si ripercuote a volte sulla fruibilit di certe prestazioni tipiche del nostro sito (come il servizio ReadSpeaker e la traduzione automatica con Google Translate). Mentre da parte nostra costante lo sforzo di rendere sempre pi compatibili il nostro sito con il maggior numero di piattaforme mobili, non possiamo per assicurare il pieno raggiungimento di questo obiettivo in quanto non dipende solo da noi. Chi desidera abbonarsi dunque pregato di verificare prima di perfezionare l'abbonamento la compatibilit del nostro sito con i suoi dispositivi informatici, mobili e non, utilizzando le pagine di esempio che riproducono una pagina tipo per ogni tipologia di risorsa presente sul nostro sito. Non saranno quindi accettati reclami da parte di utenti che, non avendo effettuato queste prove, si trovino poi a non avere un servizio corrispondente a quello sperato. In tutti i casi, facciamo presente che utilizzando browser come Chrome e Safari su pc non mobili (desktop o laptop tradizionali) si ha la massima compatibilit e che il tempo gioca a nostro favore in quanto mano a mano tutti i grandi produttori di browser e di piattaforme mobili stanno convergendo, ognuno alla propria velocit, verso standard comuni.
  • Il sito ELINGUE, diversamente da English Gratis che vive anche di pubblicit, persegue l'obiettivo di limitare o non avere affatto pubblicit sulle proprie pagine in modo da garantire a chi studia l'assenza di distrazioni. Le uniche eccezioni sono 1) la promozione di alcuni prodotti linguistici realizzati e/o garantiti da noi 2) le pubblicit incorporate dai siti di sharing direttamente nelle risorse embeddate che non siamo in grado di escludere 3) le pubblicit eventualmente presenti nei box e player che servono ad erogare i servizi linguistici interattivi prima citati (Google, Microsoft, ReadSpeaker, Babylon ecc.).
  • Per quanto riguarda le problematiche della privacy, non effettuiamo alcun tracciamento dell'attivit dell'utente sul nostro sito neppure a fini statistici. Tuttavia non possiamo escludere che le aziende esterne che ci offrono i loro servizi o le loro risorse in modalit sharing effettuino delle operazioni volte a tracciare le attivit dell'utente sul nostro sito. Consigliamo quindi all'utente di utilizzare browser che consentano la disattivazione in blocco dei tracciamenti o l'inserimento di apposite estensioni di browser come Ghostery che consentono all'utente di bloccare direttamente sui browser ogni agente di tracciamento.
  • Le risposte agli utenti nella sezione di commenti sociali DISQUS sono fornite all'interno di precisi limiti di accettabilit dei quesiti posti dall'utente. Questi limiti hanno lo scopo di evitare che il servizio possa essere "abusato" attraverso la raccolta e sottoposizione alla redazione di ELINGUE di centinaia o migliaia di quesiti che intaserebbero il lavoro della redazione. Si prega pertanto l'utente di leggere attentamente e comprendere le seguenti limitazioni d'uso del servizio:
    - il servizio moderato per garantire che non vengano pubblicati contenuti fuori tema o inadatti all'ambiente di studio online
    - la redazione di ELINGUE si riserva il diritto di editare gli interventi degli utenti per correzioni ortografiche e per chiarezza
    - il servizio erogato solo agli utenti abbonati registrati gratuitamente al servizio di commenti sociali DISQUS
    - l'utente non pu formulare pi di un quesito al giorno
    - un quesito non pu contenere, salvo eccezioni, pi di una domanda
    - un utente non pu assumere pi nomi, identit o account di Disqus per superare i limiti suddetti
    - nell'ambito del servizio non sono forniti servizi di traduzione
    - la redazione di ELINGUE gestisce la priorit delle risposte in modo insindacabile da parte dell'utente
    - in tutti i casi, la redazione di ELINGUE libera in qualsiasi momento di de-registrare temporaneamente l'utente abbonato dal
      servizio DISQUS qualora sussistano fondati motivi a suo insindacabile giudizio. La misura verr comunque attuata solo in casi di
      eccezionale gravit.
  • L'utente, inoltre, accetta di tenere Casiraghi Jones Publishing SRL indenne da qualsiasi tipo di responsabilit per l'uso - ed eventuali conseguenze di esso - delle informazioni linguistiche e grammaticali contenute sul sito, in particolare, nella sezione Disqus. Le nostre risposte grammaticali sono infatti improntate ad un criterio di praticit e pragmaticit che a volte in conflitto con la rigidit delle regole "ufficiali" che tendono a proporre un inglese schematico e semplificato dimenticando la ricchezza e variabilit della lingua reale. Anche l'occasionale difformit tra le soluzioni degli esercizi e le regole grammaticali fornite nella grammatica va concepita come stimolo a formulare domande alla redazione onde poter spiegare pi nei dettagli le particolarit della lingua inglese che non possono essere racchiuse in un'opera grammaticale di carattere meramente introduttivo come la nostra grammatica online.

    ELINGUE un sito di Casiraghi Jones Publishing SRL
    Piazzale Cadorna 10 - 20123 Milano - Italia
    Tel. 02-36553040 - Fax 02-3535258 email: robertocasiraghi@iol.it 
    Iscritta al Registro Imprese di MILANO - C.F. e PARTITA IVA: 11603360154
    Iscritta al R.E.A. di al n. 1478561 Capitale Sociale Euro 10.400,00 interamente versato