TESTI PARALLELI – La ricerca UE sul tumore al seno mira a cure personalizzate

Inglese tratto da:  questa pagina
Italiano tratto da:  questa pagina
Data documento: 27-10-2014

 

 

EU breast cancer research targets personalised treatment
La ricerca UE sul tumore al seno mira a cure personalizzate

Today, in most developed countries, one in eight women will likely develop breast cancer during their lifetime.
Oggi nella maggior parte dei paesi sviluppati una donna su otto si ammalerà probabilmente di tumore al seno.

Boosting support for early detection, more effective treatments and better palliative care has been the focus of Breast Cancer Awareness Month this October.
Obiettivo del mese della prevenzione del tumore al seno (ottobre 2014) è rafforzare il sostegno all’individuazione precoce e offrire trattamenti più efficaci e migliori cure palliative.

One promising avenue which a number of EU-funded research projects are taking is personalised medicine – adjusting treatment to a patient’s specific circumstances and condition.
Un’opzione promettente su cui si fondano svariati progetti di ricerca finanziati dall’UE è la medicina personalizzata nella quale si adeguano le cure alla situazione e alla condizione delle pazienti.

From lab to clinic
Dal laboratorio alla clinica

The EU project TRANSBIG has been linking laboratory work more closely to treatment with ‘translational’ research, says scientific director Fatima Cardoso of the Champalimaud Clinical Center in Lisbon, Portugal.
Il progetto UE TRANSBIG collega più strettamente il lavoro di laboratorio alle cure, grazie alla ricerca “traslazionale ” ha affermato Fatima Cardoso, Champalimaud Clinical Center di Lisbona, Portogallo.

 
Continue reading TESTI PARALLELI – La ricerca UE sul tumore al seno mira a cure personalizzate

TESTI PARALLELI – Fiscalità: uno studio recente conferma miliardi di perdite nelle entrate IVA

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da:  questa pagina
Data documento: 23-10-2014

 

 

Taxation: Study confirms billions lost in VAT Gap
Fiscalità: uno studio recente conferma miliardi di perdite nelle entrate IVA

An estimated €177 billion in VAT revenues was lost due to non-compliance or non-collection in 2012, according to the latest VAT Gap study published by the Commission today.This equates to 16% of total expected VAT revenue of 26 Member States.
Secondo uno studio sul divario dell’IVA pubblicato oggi dalla Commissione, nel 2012 si sono persi circa 177 miliardi di gettito IVA a causa di violazioni delle norme e di mancate riscossioni, un importo equivalente al 16% delle entrate IVA di 26 Stati membri previste per lo stesso anno.

The VAT Gap study sets out detailed data on the difference between the amount of VAT due and the amount actually collected in 26 Member States in 2012. It also includes updated figures for the period 2009-11, to reflect a refinement of the methodology used.
Lo studio presenta dati dettagliati sulla differenza tra l’importo dell’IVA dovuto e l’importo effettivamente riscosso in 26 Stati membri nel 2012 insieme agli importi aggiornati per il periodo 2009-11 a seguito di un miglioramento della metodologia utilizzata.

The main trends in the VAT Gap are also presented, along with an analysis of the impact that the economic climate and policy decisions had on VAT revenues.
Oltre ad analizzare l’impatto che il clima economico e le decisioni politiche hanno sulle entrate IVA, lo studio passa in rassegna anche le principali tendenze del divario dell’IVA.

Algirdas Šemeta, Commissioner for Taxation, said:
Algirdas Šemeta, Commissario responsabile per la Fiscalità, ha dichiarato:

“The VAT Gap is essentially a marker of how effective – or not – VAT enforcement and compliance measures are across the EU.
“Il divario dell’IVA è in sostanza un indicatore di quanto siano efficaci o inefficaci le misure di applicazione ed esecuzione dell’IVA all’interno dell’Unione europea.

 
Continue reading TESTI PARALLELI – Fiscalità: uno studio recente conferma miliardi di perdite nelle entrate IVA

TESTI PARALLELI – I commissari Hahn e Damanaki plaudono all’approvazione della strategia dell’UE per le regioni Adriatica e Ionica da parte dei leader europei

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da:  questa pagina
Data documento: 24-10-2014

 

 

Commissioners Hahn and Damanaki welcome endorsement of the EU Strategy for the Adriatic and Ionian Region by Europe’s leaders
I commissari Hahn e Damanaki plaudono all’approvazione della strategia dell’UE per le regioni Adriatica e Ionica da parte dei leader europei

The European Commission has welcomed the endorsement today by EU leaders of the new EU Strategy for the Adriatic and Ionian Region (EUSAIR).
La Commissione europea esprime il suo plauso per l’accoglimento, in data odierna, della nuova strategia dell’UE per la regione adriatica e ionica (EUSAIR) da parte dei leader europei.

Today’s decision by the European Council gives the green light to the Strategy which was proposed by the European Commission last June (IP/14/690).
La decisione odierna adottata in seno al Consiglio europeo dà il via libera alla strategia proposta dalla Commissione europea lo scorso giugno (IP/14/690).

Preparations for the Strategy are already underway with the aim of promoting prosperity and growth in the region, improving its attractiveness, competitiveness and connectivity.
I preparativi della strategia sono già in corso al fine di promuovere la prosperità e la crescita nella regione, migliorandone l’attrattiva, la competitività e la connettività.

With four Western Balkan countries involved, the Strategy is also set to play an important role in bringing them closer to the EU.
Per il fatto di coinvolgere quattro paesi dei Balcani occidentali la strategia è destinata anche a svolgere un ruolo importante per ravvicinarli maggiormente all’UE.

 
Continue reading TESTI PARALLELI – I commissari Hahn e Damanaki plaudono all’approvazione della strategia dell’UE per le regioni Adriatica e Ionica da parte dei leader europei

TESTI PARALLELI – Concentrazioni: via libera della Commissione a Whirlpool per l’acquisizione del produttore italiano di elettrodomestici Indesit

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da:  questa pagina
Data documento: 13-10-2014

 

 

Mergers: Commission approves acquisition of Italian domestic appliances producer Indesit by Whirlpool
Concentrazioni: via libera della Commissione a Whirlpool per l’acquisizione del produttore italiano di elettrodomestici Indesit

The European Commission has cleared under the EU Merger Regulation the proposed acquisition of the Italian major domestic appliances manufacturer Indesit Company S.p.A. (‘Indesit’) by its US rival Whirlpool Corporation (‘Whirlpool’).
Come previsto dal regolamento UE sulle concentrazioni, la Commissione ha esaminato la proposta di acquisizione del grande produttore di elettrodomestici italiano Indesit Company S.p.A. da parte della concorrente statunitense Whirlpool Corporation.

Both companies manufacture and supply major domestic appliances (‘MDAs’), including refrigerators, freezers, cooking appliances, dishwashers or, washing machine stumble dryers and microwave ovens.
Entrambe le imprese producono e commercializzano grandi elettrodomestici, tra cui frigoriferi, congelatori, apparecchi di cottura, lavastoviglie, lavatrici, asciugatrici e forni a microonde.

In addition, Whirlpool manufactures refrigeration compressors used in refrigerators and freezers.
Whirlpool produce inoltre compressori di refrigerazione per frigoriferi e congelatori.

The Commission concluded that the transaction would not raise competition concerns, given that many alternative MDA suppliers exist in the European Economic Area (EEA) and at national level.
La Commissione ha concluso che l’operazione non desta preoccupazioni sul piano della concorrenza vista la presenza di numerosi altri fornitori di grandi elettrodomestici nello Spazio economico europeo (SEE) e a livello nazionale.

Both Whirlpool and Indesit produce all types of MDAs and are active in various Member States.
Sia Whirlpool, sia Indesit producono tutta la gamma di grandi elettrodomestici e operano in vari Stati membri.

 
Continue reading TESTI PARALLELI – Concentrazioni: via libera della Commissione a Whirlpool per l’acquisizione del produttore italiano di elettrodomestici Indesit

TESTI PARALLELI – L’Unione europea darà un impulso alla ricerca sull’Ebola con 24,4 milioni di EUR

Inglese tratto da:  questa pagina
Italiano tratto da:  questa pagina
Data documento: 23-10-2014

 

 

European Union to boost Ebola research with €24.4 million
L’Unione europea darà un impulso alla ricerca sull’Ebola con 24,4 milioni di EUR

The European Commission has today announced €24.4 million from the EU budget for urgently needed Ebola research.
La Commissione europea ha annunciato oggi che stanzierà 24,4 milioni di EUR dal bilancio dell’UE per l’urgente e necessaria ricerca sull’Ebola.

The funding will go to five projects, ranging from a large-scale clinical trial of a potential vaccine, to testing existing and novel compounds to treat Ebola.
Il finanziamento sarà destinato a cinque progetti, che vanno da una sperimentazione clinica su larga scala di un potenziale vaccino ai test sui composti esistenti per la cura dell’Ebola nonché su quelli di nuova concezione.

The money from Horizon 2020, the EU research and innovation programme, will be provided via a fast-track procedure in order to start work as soon as possible.
Al fine di avviare le attività quanto prima il denaro verrà erogato da Orizzonte 2020, il programma di ricerca e innovazione dell’UE, attraverso una procedura accelerata.

The Commission is also working with industry on the further development of vaccines, drugs and diagnostics for Ebola and other haemorrhagic diseases within the Innovative Medicines Initiative.
La Commissione collabora inoltre con l’industria sull’ulteriore sviluppo di vaccini, farmaci e metodi diagnostici per l’Ebola e per altre malattie emorragiche nell’ambito dell’iniziativa tecnologica congiunta sui medicinali innovativi.

The President of the European Commission, José Manuel Barroso said:
José Manuel Barroso, Presidente della Commissione europea, ha dichiarato:

 
Continue reading TESTI PARALLELI – L’Unione europea darà un impulso alla ricerca sull’Ebola con 24,4 milioni di EUR

TESTI PARALLELI – Gruppo ad alto livello dell’UE chiede l’erogazione di finanziamenti mirati a promuovere l’impiego delle nuove tecnologie nell’istruzione superiore

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da:  questa pagina
 Data documento: 22-10-2014

 

 

 

EU high level group calls for targeted funding to boost use of new technologies in higher education
Gruppo ad alto livello dell’UE chiede l’erogazione di finanziamenti mirati a promuovere l’impiego delle nuove tecnologie nell’istruzione superiore

The European Union’s High-Level Group on the Modernisation of Higher Education publishes its report today on ‘new modes of learning and teaching in universities’.
Il gruppo ad alto livello dell’Unione europea per la modernizzazione dell’istruzione superiore divulga in data odierna la sua relazione sulle nuove forme di apprendimento e di insegnamento nelle università.

The group, chaired by former President of Ireland Mary McAleese, makes 15 recommendations (Annex 1) highlighting the need for better targeting of resources to promote the development and use of more flexible digital learning and teaching methods in higher education.
Il gruppo, capeggiato dall’ex presidente dell’Irlanda Mary McAleese, formula 15 raccomandazioni (allegato 1) che sottolineano la necessità di indirizzare meglio le risorse per promuovere lo sviluppo e l’impiego di metodologie più flessibili di apprendimento e di insegnamento digitale nell’istruzione superiore.

Androulla Vassiliou, Commissioner for Education, Culture, Multilingualism and Youth, welcomed the group’s report today.
Androulla Vassiliou, Commissaria responsabile per l’Istruzione, la cultura, il multilinguismo e la gioventù, ha oggi accolto con favore la relazione stilata dal gruppo.

“Europe is facing the challenge of coping with greater numbers of students, greater diversity among them, and the need to improve the quality of learning and teaching.
“L’Europa si trova a far fronte alle sfide poste da un maggior numero di studenti, da una maggiore diversità tra di essi e dall’esigenza di migliorare la qualità dell’apprendimento e dell’insegnamento.

 
Continue reading TESTI PARALLELI – Gruppo ad alto livello dell’UE chiede l’erogazione di finanziamenti mirati a promuovere l’impiego delle nuove tecnologie nell’istruzione superiore

TESTI PARALLELI – Occupazione: prestiti per un valore di 182 milioni di euro a valere sullo strumento Progress di microfinanza erogati ad oltre 20 000 imprenditori per l’avvio e lo sviluppo di imprese

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da:  questa pagina
Data documento: 20-10-2014

 

 

Employment: Progress Microfinance loans worth €182 million given to over 20,000 entrepreneurs for start-ups and expansion
Occupazione: prestiti per un valore di 182 milioni di euro a valere sullo strumento Progress di microfinanza erogati ad oltre 20 000 imprenditori per l’avvio e lo sviluppo di imprese

More than 20,000 entrepreneurs have already benefited from loans and guarantees worth a total of €182 million under the European Progress Microfinance Facility, according to the latest European Commission report about the implementation of this financial instrument.
Sono oltre 20 000 gli imprenditori che hanno già beneficiato di prestiti e di garanzie per un valore complessivo di 182 milioni di euro a valere sullo Strumento europeo Progress di microfinanza, secondo quanto si afferma nell’ultima relazione della Commissione europea sull’attuazione di tale strumento finanziario.

In particular, the report finds that Progress Microfinance has significantly contributed to job creation, by enabling credit for unemployed or inactive people struggling to borrow money from financial institutions.
In particolare, la relazione evidenzia che Progress Microfinance ha contribuito in modo significativo alla creazione di posti di lavoro, rendendo possibile l’accesso al credito per persone disoccupate o inattive che hanno notevoli difficoltà ad ottenere prestiti dagli istituti finanziari.

The new microfinance financial instrument set to begin in the second half of 2014 under the Programme for Employment and Social Innovation (EaSI) will build on this experience.
Il nuovo strumento finanziario di microfinanza, che dovrebbe diventare operativo nella seconda metà del 2014 nel quadro del Programma per l’occupazione e l’innovazione sociale (EaSI), farà tesoro di tale esperienza.

European Commissioner for Employment, Social Affairs and Inclusion László Andor said:
László Andor, Commissario europeo responsabile per l’Occupazione, gli affari sociali e l’inclusione, ha dichiarato:

 
Continue reading TESTI PARALLELI – Occupazione: prestiti per un valore di 182 milioni di euro a valere sullo strumento Progress di microfinanza erogati ad oltre 20 000 imprenditori per l’avvio e lo sviluppo di imprese

TESTI PARALLELI – Matera to be 2019 European Capital of Culture in Italy

Inglese tratto da:  questa pagina
Italiano tratto da:  questa pagina
Data documento: 17-10-2014

 

 

 

Matera to be 2019 European Capital of Culture in Italy
Matera sarà la Capitale europea della cultura in Italia del 2019

The selection panel of independent experts responsible for assessing the Italian cities competing to be European Capital of Culture in 2019 has recommended that Matera should be awarded the title.
La giuria di esperti indipendenti cui spetta il compito di valutare le città italiane candidate al titolo di Capitale europea della cultura del 2019 ha raccomandato la città di Matera.

The other five cities short-listed after the initial pre-selection round in November 2013 were Cagliari, Lecce, Perugia, Ravenna and Siena.
Le altre cinque città individuate nel novembre 2013 a seguito di una preselezione erano Cagliari, Lecce, Perugia, Ravenna e Siena.

The formal designation of Matera by the EU’s Council of Ministers is expected to take place next year.
La designazione formale di Matera da parte del Consiglio dei ministri dell’UE è prevista per l’anno prossimo.

Androulla Vassiliou, the European Commissioner responsible for culture, stated:
Androulla Vassiliou, Commissaria europea responsabile per la cultura, ha dichiarato:

“I congratulate Matera on its successful bid.
“Mi congratulo con Matera per la sua riuscita.

The competition for the title in Italy was one of the strongest ever, with 21 initial contenders narrowed down to six finalists.
La competizione per aggiudicarsi questo titolo in Italia è stata estremamente accesa con 21 città concorrenti tra cui sono state scelte le finaliste.

 
Continue reading TESTI PARALLELI – Matera to be 2019 European Capital of Culture in Italy

TESTI PARALLELI – La ricerca dell’UE per trasformare i rifiuti alimentari in mangimi

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da:  questa pagina
Data documento: 16-10-2014

 

 

EU research turning food waste into feed
La ricerca dell’UE per trasformare i rifiuti alimentari in mangimi

Global demand for food is expected to increase by 70% by 2050, while a steep increase in biomass use will also put pressure on agriculture.
Entro il 2050 si prevede un aumento della domanda globale di prodotti alimentari del 70%, mentre un forte aumento nell’uso della biomassa eserciterà a sua volta pressioni sull’agricoltura.

Feeding the world without damaging the environment is the focus of World Food Day 2014 – and the goal of several EU-funded research projects.
Nutrire il mondo senza danneggiare l’ambiente è il tema della Giornata mondiale dell’alimentazione 2014 — e l’obiettivo di diversi progetti di ricerca finanziati dall’UE.

The EU is investing over €4 billion in research and innovation for a European bioeconomy that makes the most of our renewable biological resources.
L’UE sta investendo più di 4 miliardi di euro in ricerca e innovazione per una bioeconomia europea in grado di sfruttare al meglio le nostre risorse biologiche rinnovabili.

Agriculture is a key component, securing food production, ensuring the sustainable management of natural resources, and supporting development in rural areas.
L’agricoltura è una componente fondamentale per assicurare la produzione alimentare, garantire la gestione sostenibile delle risorse naturali e sostenere lo sviluppo nelle zone rurali.

The EU is the source of 18% of world food exports, worth €76 billion.
L’UE produce il 18% delle esportazioni alimentari mondiali, per un valore di 76 miliardi di euro.

 
Continue reading TESTI PARALLELI – La ricerca dell’UE per trasformare i rifiuti alimentari in mangimi

TESTI PARALLELI – Tasse universitarie e borse di studio presentano forti disparità tra i paesi europei

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da:  questa pagina
Data documento: 17-10-2014

 

 

Fees and grants for students widely differ across Europe
Tasse universitarie e borse di studio presentano forti disparità tra i paesi europei

Levels of student tuition fees, grants and loans continue to highlight stark differences across Europe, according to a report published today by the European Commission’s Eurydice network.
Tra i paesi europei permangono forti disparità nei livelli delle tasse universitarie, delle borse di studio e dei prestiti per gli studenti: è quanto emerge da una relazione pubblicata oggi dalla rete Eurydice della Commissione europea.

The report, covering 33 European countries, reveals that fee systems have remained relatively stable across the continent, despite some notable exceptions.
La relazione interessa 33 paesi europei e rivela che nel continente, nonostante alcune importanti eccezioni, i sistemi di tassazione universitaria sono rimasti relativamente stabili.

Germany is the only country to recently abolish tuition fees, despite introducing them only in 2007.
La Germania è l’unico paese ad aver recentemente abolito le tasse universitarie, benché queste fossero state introdotte solo nel 2007.

Estonia significantly changed its funding system in 2014, linking fees to study performance:
Nel 2014 l’Estonia ha apportato modifiche sostanziali al proprio sistema di finanziamento, correlando le tasse ai risultati nello studio:

only students who fail to stay on track with their studies (ie do not achieve the required number of credits each year) are charged.
a pagare sono solo gli studenti che non riescono a stare al passo con il piano di studi (vale a dire che non ottengono il necessario numero annuo di crediti).
Continue reading TESTI PARALLELI – Tasse universitarie e borse di studio presentano forti disparità tra i paesi europei

TESTI PARALLELI – 100 città europee aderiscono all’iniziativa sul cambiamento climatico

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da:  questa pagina
Data documento: 16-10-2014

 

 

100 European cities sign up to action on climate change
100 città europee aderiscono all’iniziativa sul cambiamento climatico

Today marks a major milestone for the European Commission’s Mayors Adapt initiative, with 100 European cities now committed to take action to tackle climate change.
La data odierna segna un traguardo importante per l’iniziativa della Commissione europea Mayors Adapt (letteralmente, i sindaci si adattano): è infatti arrivato a 100 il numero delle città europee che hanno aderito all’iniziativa per contrastare il cambiamento climatico.

European Commissioner for Climate Action Connie Hedegaard welcomed mayors from across Europe at an official signing ceremony pledging their commitment to the scheme.
La Commissaria europea per l’azione per il clima Connie Hedegaard ha accolto sindaci provenienti da tutta Europa nel corso di una cerimonia ufficiale per la firma della loro adesione al progetto.

During the day-long event, participants will have an opportunity to discuss how cities can better prepare for the adverse impacts of climate change and exchange experience and good practice.
Durante l’evento, che durerà un’intera giornata, i partecipanti avranno l’occasione di discutere su come le città possono prepararsi ad affrontare le conseguenze del cambiamento climatico e potranno confrontare le proprie esperienze e buone prassi.

EU Climate Action Commissioner Connie Hedegaard said:
Connie Hedegaard, Commissaria europea responsabile dell’Azione per il clima, ha dichiarato:

“When we launched Mayors Adapt in March, we aimed to build a network of at least 50 cities by the end of the year. We already have 100 and more are queuing up to join.
“Quando a marzo abbiamo lanciato l’iniziativa Mayors Adapt, il nostro obiettivo era quello di costruire una rete di almeno 50 città entro la fine dell’anno, ma siamo già arrivati a quota 100 e molte altre città ambiscono a partecipare al progetto.

 
Continue reading TESTI PARALLELI – 100 città europee aderiscono all’iniziativa sul cambiamento climatico

TESTI PARALLELI – Lavoro sommerso: il commissario Andor plaude all’accordo del Consiglio in merito ad una piattaforma dell’UE per migliorare la prevenzione e la dissuasione

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da:  questa pagina
Data documento: 16-10-2014

 

 

Undeclared work: Commissioner Andor welcomes Council’s agreement on EU Platform for better prevention and deterrence
Lavoro sommerso: il commissario Andor plaude all’accordo del Consiglio in merito ad una piattaforma dell’UE per migliorare la prevenzione e la dissuasione

European Commissioner for Employment, Social Affairs and Inclusion László Andor has welcomed the agreement reached today by the EU’s Council of Employment and Social Policy Ministers on a so-called ‘general–approach’ to establish a European Platform to better prevent and deter undeclared work.
László Andor, Commissario europeo responsabile per l’Occupazione, gli affari sociali e l’inclusione, ha espresso il suo plauso per l’accordo raggiunto oggi dal Consiglio dei ministri dell’occupazione e delle politiche sociali dell’UE in merito a un cosiddetto “approccio generale” per stabilire una piattaforma europea volta a migliorare la prevenzione e la dissuasione del lavoro sommerso.

The Platform seeks to bring together various national enforcement bodies involved in the fight against undeclared work, which causes serious damage to working conditions, fair competition and public budgets.
La piattaforma intende riunire i diversi organi nazionali di contrasto che partecipano alla lotta contro il lavoro sommerso, un fenomeno che causa grave nocumento sul piano delle condizioni lavorative, della concorrenza leale e dei bilanci pubblici.

The Commission presented its proposal to set up the Platform in April 2014 (IP/14/387, MEMO/14/271, MEMO/14/272).
La Commissione ha presentato nell’aprile 2014 la sua proposta per l’istituzione della piattaforma (IP/14/387, MEMO/14/271, MEMO/14/272)

“With the Council’s agreement on a general approach, the Platform is one step closer to becoming a reality.
“Con l’accordo del Consiglio in merito a un approccio generale, la piattaforma è ora più vicina a trasformarsi in realtà.

Undeclared work is a serious challenge to all Member States, depriving workers of social protection and decent working conditions, undermining fair competition for business and putting the sustainability of public finances at risk.
Il lavoro sommerso rappresenta una grave sfida per tutti gli Stati membri poiché priva i lavoratori di protezione sociale e di condizioni lavorative decenti, pregiudica la concorrenza leale tra le imprese e mette in pericolo la sostenibilità delle finanze pubbliche.

 
Continue reading TESTI PARALLELI – Lavoro sommerso: il commissario Andor plaude all’accordo del Consiglio in merito ad una piattaforma dell’UE per migliorare la prevenzione e la dissuasione

TESTI PARALLELI – La cooperazione dell’UE ha migliorato la filiera alimentare, ma molto resta ancora da fare

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da:  questa pagina
Data documento: 15-10-2014

 

 

EU cooperation has improved the food supply chain, but still much needs to be done
La cooperazione dell’UE ha migliorato la filiera alimentare, ma molto resta ancora da fare

The food supply chain plays a crucial role in the daily life and well-being of every one of us.
La filiera alimentare svolge un ruolo fondamentale nella vita quotidiana e nel benessere di ciascuno di noi.

Apart from ensuring that we all have food to consume on a daily basis, it also provides employment for 46 million people in more than 15 million enterprises engaged in agriculture, food industry, food trade and services.
Oltre a garantirci la disponibilità del cibo che consumiamo ogni giorno, inoltre, dà lavoro a 46 milioni di persone in oltre 15 milioni di imprese operanti nei settori dell’agricoltura, dell’industria alimentare, del commercio di prodotti alimentari e dei servizi.

This afternoon’s final meeting of the EU’s High Level Forum for a Better Functioning Food Supply Chain will reveal a lot of progress in improving the operation of the food supply chain;
L’ultima riunione del Forum di alto livello per un migliore funzionamento della filiera alimentare che si svolgerà oggi pomeriggio evidenzierà che il funzionamento di tale filiera è migliorato in modo significativo;

in particular the group has contributed to more equitable business-to business trading relationships.
in particolare, il gruppo ha contribuito a stabilire relazioni commerciali più eque fra le imprese.

But work still needs to be continued on sustainability, social dialogue and the monitoring of food prices.
Bisogna tuttavia continuare a lavorare sulla sostenibilità, sul dialogo sociale e sul monitoraggio dei prezzi dei prodotti alimentari.

 
Continue reading TESTI PARALLELI – La cooperazione dell’UE ha migliorato la filiera alimentare, ma molto resta ancora da fare

TESTI PARALLELI – La Commissione europea e l’UEFA firmano un accordo di cooperazione

nglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da:  questa pagina
Data documento: 14-10-2014

 

 

The European Commission and UEFA sign partnership agreement
La Commissione europea e l’UEFA firmano un accordo di cooperazione

In Brussels today the European Commission and UEFA (Union of European Football Associations) are signing a cooperation agreement covering the next three years.
La Commissione europea e l’UEFA (Union of European Football Associations – Unione delle federazioni calcistiche europee) firmano quest’oggi a Bruxelles un accordo di cooperazione tra la Commissione europea e l’UEFA, che copre i prossimi tre anni.

In the presence of José Manuel Barroso, the President of the European Commission, Androulla Vassiliou, Commissioner responsible for sport, and Michel Platini, President of UEFA, will sign the partnership agreement which will commit the two institutions to working together regularly in a tangible and constructive way on matters of shared interest: the integrity of sport, respect for human rights and dignity, non-discrimination and solidarity.
A siglarlo saranno Androulla Vassiliou, Commissaria responsabile per lo sport, e Michel Platini, presidente dell’UEFA, in presenza di José Manuel Barroso, Presidente della Commissione europea.Tale accordo impegna entrambe le istituzioni a lavorare di concerto e in maniera regolare, concreta e costruttiva su tematiche di interesse comune, quali l’integrità dello sport, la dignità e il rispetto dei diritti umani, la non discriminazione e la solidarietà.

The agreement is intended to strengthen the positive image of sport, in particular football, and to fully exploit its potential in all areas of economic and social life.
L’obiettivo dell’accordo consiste nel rafforzare l’immagine positiva dello sport, in particolare del calcio, e nello sfruttare appieno le sue potenzialità in tutti gli aspetti della vita economica e sociale.

 
Continue reading TESTI PARALLELI – La Commissione europea e l’UEFA firmano un accordo di cooperazione

TESTI PARALLELI – Record di richieste di accesso ai documenti della Commissione

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da:  questa pagina
Data documento: 08-10-2014

 

 

Requests for Commission documents reach record high
Record di richieste di accesso ai documenti della Commissione

The latest annual report on public access to documents, adopted today, shows that the European Commission dealt with more access to documents requests than ever before during 2013.
Dall’ultima relazione annuale sull’accesso pubblico ai documenti, adottata oggi, risulta che nel 2013 la Commissione europea ha gestito un numero record di richieste di accesso ai documenti:

There were 6,525 requests – a rise of 8.5% on the 6,014 document requests in 2012.
ben 6 525, l’8,5% in più rispetto alle 6 014 del 2012.

This compares with just 450 requests when the current rules entered into force in 2001.
Si tratta di un aumento esponenziale rispetto alle appena 450 richieste pervenute nel 2001, anno di entrata in vigore delle norme attuali.

The Commission handles around twice as many requests as the Council and European Parliament combined, and grants access in more than four out of five cases.
La Commissione gestisce il doppio delle richieste rispetto al Consiglio e al Parlamento europeo insieme e concede l’accesso ai documenti in quattro casi su cinque.

At the same time, another 20,108 documents were added to the public register in 2013, a 12% increase on the 17,940 documents added to the register in 2012.
Nel 2013 sono stati aggiunti altri 20 108 documenti al registro pubblico, un aumento del 12% rispetto ai 17 940 documenti inseriti nel 2012.

 
Continue reading TESTI PARALLELI – Record di richieste di accesso ai documenti della Commissione

TESTI PARALLELI – La ricerca UE aiuta i piscicoltori a diventare più competitivi

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da:  questa pagina
Data documento: 09-10-2014

 

 

EU research helps fish farmers become more competitive
La ricerca UE aiuta i piscicoltori a diventare più competitivi

Aquaculture holds the promise of reducing the need to catch wild fish. Global demand for fish is increasing, putting many species in danger from overfishing.
L’acquacoltura può ridurre il ricorso alle catture di pesci selvatici, in un momento in cui molte specie sono minacciate dalla pesca eccessiva per l’aumento della domanda mondiale.

Fish farming, or aquaculture, is taking some of the pressure off these stocks – half of the fish consumed globally is now produced at fish farms.
La piscicoltura (o acquacoltura) consente di diminuire la pressione sugli stock selvatici al punto che oggi la metà del pesce consumato nel mondo proviene dagli allevamenti.

However, more could be done to make Europe’s aquaculture industry, which employs some 80 000 people, more efficient.
Ma si può fare di più per aumentare l’efficienza di questo settore, che in Europa conta circa 80 000 addetti.

By producing more fish in a sustainable, environmentally friendly way, fish farms could further reduce the pressure on Europe’s wild fish stocks.
Aumentando la produzione sostenibile ed ecologica, la piscicoltura può contribuire a ridurre ulteriormente la pressione sugli stock ittici selvatici in Europa.

 
Continue reading TESTI PARALLELI – La ricerca UE aiuta i piscicoltori a diventare più competitivi

TESTI PARALLELI – EU Code Week in versione più che ampliata

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da:  questa pagina
Data documento: 10-10-2014

 

 

Massively expanded EU Code Week
EU Code Week in versione più che ampliata

11 – 17 October 2014
11-17 ottobre 2014

@CodeWeekEU ¦ #CodeEU ¦ Facebook page
@CodeWeekEU ¦ #CodeEU ¦ su Facebook

Contact your local coding ambassador for interviews and quotes
Cerca qui il tuo ambasciatore locale per interviste e citazioni

Find an event near you on the European Event map
Trova un evento nella tua zona sulla mappa degli eventi ¦

European Code Week 2014 kicks off on 11 October:
La EU Code Week 2014 (la Settimana europea della programmazione informatica) prende il via l’11 ottobre:

over 1500 events bringing the digital world to life – across the EU and countries from Norway to Turkey.
sono più di 1 500 gli eventi che animeranno il mondo digitale in tutta l’UE e anche in altri Paesi, dalla Norvegia alla Turchia.

 
Continue reading TESTI PARALLELI – EU Code Week in versione più che ampliata

TESTI PARALLELI – Telecomunicazioni: la Commissione ridurrà il numero di mercati soggetti a regolamentazione in Europa

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da:  questa pagina
Data documento: 09-10-2014

 

 

Telecoms: Commission to cut number of regulated markets in Europe
Telecomunicazioni: la Commissione ridurrà il numero di mercati soggetti a regolamentazione in Europa

Today the European Commission – in agreement with Member States – decided that two telecom markets should no longer be subject to regulation in Europe, and that two more should be redefined to reflect market and technology developments.
Oggi la Commissione europea, di concerto con gli Stati membri, ha deciso di liberalizzare due mercati delle telecomunicazioni e di ridefinirne altri due per tenere conto dell’andamento del settore e dell’evoluzione tecnologica.

The rules take effect immediately.
Le nuove norme avranno effetto immediato.

The two liberated markets are:
I due mercati liberalizzati sono:

- a) the retail market for access to fixed telephony; and
– a) il mercato al dettaglio per l’accesso alla telefonia fissa e

- b) the wholesale market for fixed call origination.
– b) il mercato all’ingrosso per la raccolta delle chiamate in postazione fissa.

Continue reading TESTI PARALLELI – Telecomunicazioni: la Commissione ridurrà il numero di mercati soggetti a regolamentazione in Europa

TESTI PARALLELI – La relazione “Horizon” esorta le scuole ad affrontare il problema spinoso delle competenze digitali

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da:  questa pagina
Data documento: 02-10-2014

 

 

Horizon Report urges schools to tackle ‘wicked’ digital skills challenge
La relazione “Horizon” esorta le scuole ad affrontare il problema spinoso delle competenze digitali

Low digital skills and competences among school pupils and the need to integrate effective use of information and communication technologies into teacher training are among the most pressing challenges faced by European school education today, according to a report published by the European Commission and the New Media Consortium, a US-based not-for-profit body bringing together experts in education technology.
Una relazione pubblicata dalla Commissione europea e dal New Media Consortium (un organismo senza fini di lucro con sede negli Stati Uniti che riunisce esperti di tecnologia dell’istruzione) mette in evidenza due delle problematiche più urgenti che l’istruzione europea deve affrontare attualmente: le scarse conoscenze e competenze digitali dei discenti e la necessità di integrare l’uso efficace delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione nel percorso formativo degli insegnanti.

The first-ever Horizon Report Europe: 2014 Schools edition outlines the trends and technological developments that are likely to have an impact on education over the next five years.
La relazione Horizon Report Europe: 2014 Schools edition (Relazione Orizzonte Europa:2014 – Edizione scuole), prima nel suo genere, delinea le tendenze e gli sviluppi tecnologici che potranno riflettersi sull’istruzione nei prossimi cinque anni.

It grades the challenges faced by European schools in three categories: ‘Solvable’, ‘Difficult’ and ‘Wicked’.
Nella relazione i problemi che le scuole europee devono affrontare sono classificati in tre categorie: “risolvibili”, “complessi” e “spinosi”.

The report echoes the objectives of the Commission’s Opening up Education initiative and is based on input from more than 50 experts from 22 European countries, the Commission’s Joint Research Centre, the Organisation for Economic Cooperation and Development (OECD) and the United Nations’ Educational, Scientific and Cultural Organisation (UNESCO).
La relazione riprende gli obiettivi dell’iniziativa della Commissione Aprire l’istruzione e si basa sui contributi di oltre 50 esperti provenienti da 22 paesi europei, dal Centro comune di ricerca della Commissione, dall’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) e dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura (UNESCO).

Continue reading TESTI PARALLELI – La relazione “Horizon” esorta le scuole ad affrontare il problema spinoso delle competenze digitali

TESTI PARALLELI – Nel 2013 le difficoltà per le PMI persistono nonostante i segni positivi di ripresa economica

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da:  questa pagina
Data documento: 03-10-201

 

 

SMEs still struggled in 2013, in spite of signs of positive economic recovery
Nel 2013 le difficoltà per le PMI persistono nonostante i segni positivi di ripresa economica

In 2013, economic conditions remained challenging for SMEs in most Member States.
Nel 2013 le condizioni economiche hanno continuato ad essere difficili per le PMI in gran parte degli Stati membri.

Economic results suggest there is a recovery, but it is uneven and not yet following a robust trajectory.
I risultati economici indicano una ripresa, che però ha un andamento irregolare e non segue ancora una traiettoria consolidata:

These are the conclusions of the annual SMEs Performance Review and country-specific SBA factsheets published today by the European Commission.
queste sono le conclusioni della valutazione annuale delle prestazioni delle PMI e delle schede informative SBA specifiche per paese pubblicate oggi dalla Commissione europea.

In 2013, the numbers of SMEs and their value added stood above pre-crisis levels of 2008, but SMEs’ employment was still some way below that mark since it was down by 1.9 million employees, 2.16% below the 2008 level.
Anche se nel 2013 il numero delle PMI e il loro valore aggiunto hanno superato i livelli antecedenti la crisi del 2008, esse hanno continuato a registrare livelli di occupazione inferiori del 2,16% rispetto a quelli del 2008, con 1,9 milioni di lavoratori in meno.

Continue reading TESTI PARALLELI – Nel 2013 le difficoltà per le PMI persistono nonostante i segni positivi di ripresa economica

TESTI PARALLELI – Occupazione e situazione sociale: una ripresa ancora fragile secondo la Rivista trimestrale

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 06-10-2014

 

 

Employment and Social Situation: Quarterly Review shows recovery still fragile
Occupazione e situazione sociale: una ripresa ancora fragile secondo la Rivista trimestrale

The economic recovery which started in the spring of 2013 remains fragile and future employment developments remain uncertain, according the European Commission’s latest Employment and Social Situation Quarterly Review.
La ripresa economica iniziata nella primavera del 2013 resta fragile e gli sviluppi economici futuri sono tuttora incerti, come riportato nell’ultimo numero della Employment and Social Situation Quarterly Review (Rivista trimestrale sull’occupazione e la situazione sociale) della Commissione europea.

The Review also takes a look at differences in income inequality among Member States, and underlines the relevance of investing in skills through life to increase the employability of workers.
La Rivista esamina anche le differenze relative alle disuguaglianze di reddito tra gli Stati membri e pone in risalto l’importanza dell’investire durante tutta la vita nell’acquisizione di competenze, al fine di migliorare l’occupabilità dei lavoratori.

Commissioner for Employment, Social Affairs and Inclusion, László Andor, commented:
László Andor, Commissario europeo per l’Occupazione, gli affari sociali e l’inclusione, ha rilasciato il seguente commento:

“Recent trends show that the economic recovery remains fragile and improvements are still timid.
“Le ultime tendenze indicano che la ripresa economica rimane fragile e che i miglioramenti sono ancora modesti.

There is growth, but we still need to make sure that it becomes sustainable.
Assistiamo ad una crescita, ma dobbiamo ancora impegnarci affinché essa diventi sostenibile.

Far from lowering our guard, we need to keep the efforts to support macro-economic and employment recovery in the EU”.
Lungi dall’abbassare la guardia, dobbiamo persistere nel fornire sostegno alla ripresa macroeconomica e dell’occupazione nell’UE”.

Continue reading TESTI PARALLELI – Occupazione e situazione sociale: una ripresa ancora fragile secondo la Rivista trimestrale

TESTI PARALLELI – Applicazione del diritto dell’UE: i risultati degli Stati membri nel 2013

Inglese tratto da:  questa pagina
Italiano tratto da:  questa pagina
Data documento: 01-10-2014

 

 

Application of EU Law: how EU Member States performed in 2013
Applicazione del diritto dell’UE: i risultati degli Stati membri nel 2013

There has been a marked decrease in the number of on-going infringement cases in recent years whilst the number of cases resolved through in problem solving mechanisms such as EU Pilot has increased, according to the 31st Annual Report on monitoring the application of EU law, just published by the European Commission.
Negli ultimi anni si è registrato un forte calo del numero di procedure di infrazione in corso, mentre è aumentato il numero di procedure risolte tramite meccanismi di risoluzione dei problemi quali EU Pilot: è quanto emerge dalla 31° relazione annuale sul controllo dell’applicazione del diritto dell’UE, appena pubblicata dalla Commissione europea.

This reflects the determination of the Commission to work with the Member States to resolve problems arising from failure to comply with EU law at an early stage.
Tali dati riflettono la volontà della Commissione di cooperare con gli Stati membri per risolvere in una fase iniziale i problemi derivanti dal mancato rispetto del diritto dell’UE.

The correct application of EU law is a cornerstone of the EU Treaties and at the heart of the Commission’s regulatory fitness programme (REFIT).
La corretta applicazione del diritto dell’UE è uno dei pilastri dei trattati ed è al centro del programma di controllo dell’adeguatezza della regolamentazione avviato dalla Commissione (REFIT).

Infrigment procedures (2009-2013)
Procedure di infrazione (2009-2013)

Continue reading TESTI PARALLELI – Applicazione del diritto dell’UE: i risultati degli Stati membri nel 2013

TESTI PARALLELI – Che cos’è la relazione Orizzonte?

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da:  questa pagina
Data documento: 02-10-2014

 

 

What is the Horizon Report?
Che cos’è la relazione Orizzonte?

Horizon Report Europe: 2014 Schools Edition outlines key trends, challenges and technological developments that are likely to have an impact on school education systems.
La relazione Orizzonte Europa: 2014 – Edizione scuole delinea le tendenze, le problematiche e gli sviluppi tecnologici principali che possono incidere sui sistemi di istruzione scolastica.

The Horizon Report Europe: 2014 Schools Edition was produced by the European Commission in cooperation with a team led by Inholland University of Applied Sciences (the Netherlands) and the New Media Consortium (NMC), a US-based non-profit group bringing together international experts in educational technology.
La relazione Orizzonte Europa: 2014 – Edizione scuole è stata realizzata dalla Commissione europea in collaborazione con un gruppo guidato dall’Università di scienze applicate Inholland (Paesi Bassi) e con il New Media Consortium (NMC), un gruppo senza scopo di lucro con sede negli Stati Uniti che riunisce esperti internazionali nel campo della tecnologia didattica.

It builds on the NMC Horizon Report series and methodology, as well as studies by the Commission’s Joint Research Centre on the future of learning, such as FutLearn and MATEL.
La relazione si basa sulla serie e sulla metodologia delle relazioni Orizzonte dell’NMC nonché sugli studi condotti dal Centro comune di ricerca della Commissione sul futuro dell’apprendimento, quali FutLearn e MATEL.

How were the technologies, trends and challenges in the report selected?
Come sono state selezione le tecnologie, le tendenze e le problematiche trattate nella relazione?

 
Continue reading TESTI PARALLELI – Che cos’è la relazione Orizzonte?

TESTI PARALLELI – OPEN DAYS “Crescere insieme”: le regioni e le città dell’Unione europea mettono in partica la teoria pianificando gli investimenti per il periodo 2014-2020

Inglese tratto da: questa pgina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento:03-10-2014-2014

 

 

OPEN DAYS: “Growing Together” EU Regions and Cities put the theory into practice with investment plans for 2014-2020
OPEN DAYS “Crescere insieme”: le regioni e le città dell’Unione europea mettono in partica la teoria pianificando gli investimenti per il periodo 2014-2020

From 6-9 October 2014, some 6,000 representatives from Europe’s regions and cities will gather in Brussels for the 12th annual OPEN DAYS to exchange their views on how to make the reformed EU Cohesion Policy a reality for job creation and growth.
Dal 6 al 9 ottobre 2014 circa 6 000 rappresentanti delle regioni e delle città europee si riuniranno a Bruxelles per la 12a edizione dell’evento annuale OPEN DAYS in cui si scambieranno opinioni sui modi per fare della nuova politica di coesione dell’UE una realtà finalizzata alla crescita e alla creazione di posti di lavoro.

The reform was spearheaded by European Commissioner for Regional Policy, Johannes Hahn. It has transformed the Policy into a modern and result-focussed investment tool for all European regions, and concentrated the bulk of resources on key sectors, such as innovation, SME competitiveness, information and communication technologies (ICT) and the shift to a low-carbon economy.
La riforma è stata guidata da Johannes Hahn, Commissario europeo per la politica regionale ed ha trasformato la politica regionale in un strumento di investimento moderno, focalizzato sui risultati, per tutte le regioni europee concentrando la maggior parte delle risorse su settori essenziali quali l’innovazione, la competitività delle PMI, le tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC) e la transizione a un’economia a basse emissioni di carbonio.

OPEN DAYS – the European Week of Regions and Cities, co-hosted by the European Commission and the Committee of the Regions offers an invaluable platform for discussion and debate on how the Member States’ investment strategies for EU regional funding will help deliver on European goals and get regions growing again.
OPEN DAYS – La Settimana europea delle regioni e delle città, organizzata congiuntamente dalla Commissione europea e dal Comitato delle regioni rappresenta una preziosa piattaforma di dibattito e discussione sul modo in cui le strategie degli Stati membri per investire i finanziamenti regionali dell’UE contribuiranno a realizzare gli obiettivi europei innescando nuovamente la crescita nelle regioni.

Continue reading TESTI PARALLELI – OPEN DAYS “Crescere insieme”: le regioni e le città dell’Unione europea mettono in partica la teoria pianificando gli investimenti per il periodo 2014-2020

TESTI PARALLELI DALL’ITALIANO – Il decreto #SfasciaItalia di Renzie

Inglese tratto da: http://www.beppegrillo.it/eng/
Italiano tratto da: http://www.beppegrillo.it/

Crative Commons License  photo credit: Greg_e 
Testi di Beppe Grillo riprodotti dal sito a norma della licenza Creative Commons

Data documento: 01-10-2014

Il decreto #SfasciaItalia di Renzie
Renzie’s #SfasciaItalia “smash up Italy” decree

Ci siamo.
Here we are.

La minaccia più temuta è arrivata.
The threat we’ve been dreading has arrived.

E tocca a ciascuno di noi bloccarla, combatterla, e vincerla.
And it’s up to each one of us to block it, to fight it, and to win.

È arrivato in questi giorni alla Camera il decreto SbloccaItalia, in realtà uno #SfasciaItalia, che minaccia con cinque grandi, enormi, buchi neri l’Italia dei nostri sogni, l’Italia delle 5 Stelle:
The “unblock Italy” decree that is really the “smash up Italy” decree has recently got to the Lower House. With five big, enormous, black holes, it is threatening the Italy of our dreams, the 5 Star Italy:

Ambiente, Acqua pubblica, Energie rinnovabili, Rifiuti Zero, Connettività.
Environment, Water in public hands, Renewable energy, Zero Refuse, and Connectivity.

Continue reading TESTI PARALLELI DALL’ITALIANO – Il decreto #SfasciaItalia di Renzie

TESTI PARALLELI – Gli stipendi degli insegnanti iniziano ad aumentare in Europa

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da:  questa pagina
Data documento: 03-10-2014

 

Teachers’ salaries start to increase in Europe
Gli stipendi degli insegnanti iniziano ad aumentare in Europa

In 2013/2014, teachers saw their salaries increase in 16 European countries (BE, DK, DE, EE, FR, HR, LU, HU, MT, AT, SK, FI, UK, NO, MK, TR) compared with the previous school year, according to a Eurydice report carried out for the European Commission.
Nel 2013/2014 gli stipendi degli insegnanti hanno registrato un aumento in 16 paesi del continente europeo (BE, DK, DE, EE, FR, HR, LU, HU, MT, AT, SK, FI, UK, NO, MK e TR) rispetto al precedente anno scolastico:) è quanto emerge da una relazione della rete Eurydice svolta per conto della Commissione europea.

The rises were chiefly due to salary reforms and adjustments to the cost of living.
Gli aumenti risultano principalmente dalle riforme salariali e dagli adeguamenti al costo della vita.

The survey covers teachers and school heads at pre-primary, primary, lower secondary and upper secondary level.
L’inchiesta riguarda gli insegnanti e i dirigenti scolastici nell’istruzione preprimaria, primaria, secondaria inferiore e secondaria superiore.

In about half of the 33 European countries featured in the report, teachers’ purchasing power in 2014 is still below the 2009 level.
Sui 33 paesi europei che figurano nella relazione, in circa la metà il potere d’acquisto degli insegnanti nel 2014 è inferiore al livello del 2009.

In a few countries – BE(nl), DK (primary and lower secondary education), LT, LU, AT, FI (primary and lower secondary education) and IT (upper secondary education) – the decrease in purchasing power is relatively small at below 3%, while CY, IT (primary and lower secondary education), NL, PT, RO (primary education) and the UK saw a decrease of 5 to 10%.
La riduzione del potere d’acquisto è relativamente modesta (inferiore al 3%) in alcuni paesi: BE (regione neerlandofona), DK (scuola primaria e secondaria inferiore), LT, LU, AT, FI (scuola primaria e secondaria inferiore) e IT (scuola secondaria superiore). In altri paesi, al contrario, è stato registrato un calo compreso tra il 5 e il 10%:CY, IT (scuola primaria e secondaria inferiore), NL, PT, RO (scuola primaria) e UK.

Continue reading TESTI PARALLELI – Gli stipendi degli insegnanti iniziano ad aumentare in Europa

TESTI PARALLELI – Mobilità dei ricercatori: un nuovo fondo pensione paneuropeo per incentivarla

Inglese tratto da:  questa pagina
Italiano tratto da:  questa pagina
Data documento: 01-10-2014

 

 

New pan-European pension fund to boost researcher mobility
Mobilità dei ricercatori: un nuovo fondo pensione paneuropeo per incentivarla

Mobility of researchers in Europe received a boost today with the launch of a consortium that aims to establish a new pan-European pension arrangement. Once put in place, the RESAVER initiative would mean that researchers could move freely without having to worry about preserving their supplementary pension benefits.
Maggiore mobilità per i ricercatori grazie al consorzio, varato oggi, che intende istituire un nuovo regime pensionistico paneuropeo: RESAVER. Grazie all’iniziativa, i ricercatori potranno spostarsi liberamente senza preoccuparsi di come mantenere i propri contributi pensionistici integrativi.

The consortium plans to set up the pension arrangement in 2015. It will enable researchers to remain affiliated to the same pension fund, even when changing jobs and moving between different countries.
Il regime pensionistico, che il consorzio prevede di istituire nel 2015, consentirà ai ricercatori di restare affiliati alla stessa cassa previdenziale anche quando cambiano lavoro o si trasferiscono in un altro paese.

The European Commission will cover the initial set up costs through a four-year framework contract that will be awarded before the end of 2014.
La Commissione europea coprirà i costi iniziali per l’istituzione attraverso un contratto quadro di quattro anni, che sarà assegnato entro la fine del 2014.

The consortium will be working as an international not-for-profit association registered in Belgium.
Il consorzio opererà in qualità di associazione internazionale senza scopo di lucro registrata in Belgio.

The founding members are:
I membri fondatori sono: Continue reading TESTI PARALLELI – Mobilità dei ricercatori: un nuovo fondo pensione paneuropeo per incentivarla

TESTI PARALLELI DALL’ITALIANO – Fabbriche cimitero

Inglese tratto da: http://www.beppegrillo.it/eng/
Italiano tratto da: http://www.beppegrillo.it/

Crative Commons License photo credit: Greg_e
Testi di Beppe Grillo riprodotti dal sito a norma della licenza Creative Commons

 

Data documento: 28-09-2014

Fabbriche cimitero
Cemetery factories

Per eliminare il problema della disoccupazione e della mancanza di lavoro, il governo ce la sta mettendo tutta.
The government is doing everything it can to eliminate the unemployment problem and the lack of work.

La soluzione è semplice, è sufficiente eliminare i lavoratori.
The solution is simple. You just have to eliminate the workers.

In questi giorni il bollettino delle morti sul lavoro (chiamiamole omicidi annunciati per mancanza di applicazione delle norme di sicurezza) è diventato un bollettino di guerra.
In recent days the publication giving information about deaths at work (we could call them pre-announced homicides given the failure to apply safety regulations) has turned into a war bulletin.

E’ uno dei pochi successi di Renzie, un bel +7.1% di morti rispetto all’analogo periodo del 2013.
It’s one of Renzie’s few successes. A great +7.1% increase in the number of deaths in relation to the same period in 2013.

489 morti ad oggi e lui pensa all’abolizione dell’articolo 18…
489 deaths up until now, and he is thinking about the abolition of article 18…

Continue reading TESTI PARALLELI DALL’ITALIANO – Fabbriche cimitero

TESTI PARALLELI – Ortofrutticoli deperibili: altri 165 milioni di euro per il sostegno al mercato

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da:  questa pagina
Data documento: 29-09-2014

Further €165 million package for perishable fruit & vegetable market support.
Ortofrutticoli deperibili:altri 165 milioni di euro per il sostegno al mercato

The European Commission has today adopted a new programme for emergency market measures for perishable fruit & vegetables in the wake of the Russian ban on imports of certain EU agricultural products.
La Commissione europea ha adottato oggi un nuovo programma di misure di emergenza per frutta e verdura deperibili a seguito dell’embargo russo sull’importazione di alcuni prodotti agricoli dell’UE.

Worth up to €165 million, this new scheme provides support to withdraw surplus volumes from the market and comes in addition to the programme worth up to €125 million € for fruit & vegetables that was announced on August 18, but suspended on September 10 because provisional applications showed that the full budget allocation had already been claimed.
Il nuovo programma, con una dotazione fino a 165 milioni di euro, fornisce sostegno per il ritiro delle eccedenze di produzione dal mercato e va ad aggiungersi al programma annunciato il 18 agosto, che prevedeva aiuti fino a 125 milioni di euro per i prodotti ortofrutticoli, ma sospeso il 10 settembre perché le richieste di sostegno inoltrate avevano già esaurito l’intero importo stanziato.

In order to be better targeted, the new scheme includes an annex outlining eligible volumes in individual Member States with specific figures per product group.
Per garantire un intervento più mirato, il nuovo programma comprende un allegato in cui sono indicati i volumi ammissibili per i singoli Stati membri, con le cifre esatte per ciascuna categoria di prodotti.

These volumes are based on export volumes for this period in the last 3 years with amounts deducted to take account of volumes already claimed under the first €125 million scheme.
L’allegato è stato redatto tenendo conto delle quantità esportate dai singoli Stati negli ultimi tre anni e sottraendo i volumi per i quali è già stata presentata domanda di aiuto a titolo del programma precedente.

Continue reading TESTI PARALLELI – Ortofrutticoli deperibili: altri 165 milioni di euro per il sostegno al mercato

TESTI PARALLELI – Combattere gli abusi del diritto alla libera circolazione dei cittadini dell’UE: la Commissione aiuta gli Stati membri a contrastare i matrimoni fittizi

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da:  questa pagina
Data documento: 26-09-2014

 

 

Fighting abuse of EU citizens’ right to free movement: Commission helps Member States tackle marriages of convenience
Combattere gli abusi del diritto alla libera circolazione dei cittadini dell’UE: la Commissione aiuta gli Stati membri a contrastare i matrimoni fittizi

Today the European Commission published a handbook to help EU Member States take action against marriages of convenience between EU citizens and non-EU nationals in the context of EU law on free movement.
La Commissione europea ha pubblicato oggi un manuale per aiutare gli Stati membri a intervenire contro i matrimoni fittizi tra cittadini dell’UE e cittadini di paesi terzi nel contesto della normativa dell’Unione sulla libera circolazione.

The Commission prepared the handbook in close cooperation with Member States following requests by a number of EU countries for support in dealing with the phenomenon.
Il manuale è stato redatto in stretta cooperazione con gli Stati membri, in seguito alle richieste di sostegno presentate da vari paesi alle prese con questo fenomeno.

The aim of the handbook is to help national authorities effectively tackle marriages of convenience, while safeguarding the right of EU citizens to free movement.
Il suo scopo è coadiuvare le autorità nazionali ad agire efficacemente contro i matrimoni fittizi, salvaguardando al tempo stesso il diritto dei cittadini dell’UE alla libera circolazione.

The guidelines published today will also help to ensure that national authorities address this phenomenon – the extent of which varies significantly between Member States, – based on the same factual and legal criteria throughout the Union.
Gli orientamenti pubblicati oggi contribuiranno inoltre a garantire che le autorità nazionali affrontino questo fenomeno (la cui ampiezza varia notevolmente tra uno Stato membro e l’altro) sulla base degli stessi criteri fattuali e giuridici in tutta l’Unione.

Continue reading TESTI PARALLELI – Combattere gli abusi del diritto alla libera circolazione dei cittadini dell’UE: la Commissione aiuta gli Stati membri a contrastare i matrimoni fittizi