TESTI PARALLELI – La Commissione organizza la prima Settimana europea della formazione professionale

Inglese tratto da:  questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 05-02-2016

 

Commission organises first European Vocational Skills Week
La Commissione organizza la prima Settimana europea della formazione professionale

From 5 to 9 December 2016, the European Commission is organising a first European Vocational Skills Week to inspire people to discover, use and improve their talents and abilities through vocational training.
Dal 5 al 9 dicembre 2016 la Commissione europea organizza la prima Settimana europea della formazione professionale per stimolare a scoprire, usare e migliorare il proprio talento e le proprie capacità grazie alla formazione professionale.

It is one of the ten key actions proposed by the Commission under the New Skills Agenda for Europe, presented in June this year.
Si tratta di una delle dieci iniziative chiave proposte dalla Commissione nell’ambito della nuova agenda per le competenze per l’Europa, presentata a giugno di quest’anno.

During the European Vocational Skills Week, the Commission showcases high-quality initiatives in the field of Vocational education and training (VET);
Durante la Settimana europea della formazione professionale la Commissione presenta iniziative di qualità nell’ambito dell’istruzione e formazione professionale;

ultimately to equip people with the skills they need in a fast-changing labour market.
l’obiettivo è dotare le persone delle competenze necessarie per un mercato del lavoro in rapida evoluzione.

More than 750 events are taking place across Europe – in all 28 EU Member States, EFTA and EU Candidate countries – demonstrating the crucial role of VET in supporting skills, jobs, innovation and competitiveness.
Si terranno più di 750 eventi in tutta Europa – nei 28 Stati membri, nei paesi dell’EFTA e nei paesi candidati all’adesione all’UE – che dimostreranno il ruolo cruciale dell’istruzione e formazione professionale nel promuovere le competenze, l’occupazione, l’innovazione e la competitività.

The list of events per country can be found online.
L’elenco degli eventi per paese è reperibile online.
Continue reading

TESTI PARALLELI – Piano d’azione europeo in materia di difesa: verso un fondo europeo per la difesa

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 30-11-2016

 

European Defence Action Plan: Towards a European Defence Fund
Piano d’azione europeo in materia di difesa: verso un fondo europeo per la difesa

The European Commission proposes a European Defence Fund and other actions to support Member States’ more efficient spending in joint defence capabilities, strengthen European citizens’ security and foster a competitive and innovative industrial base.
La Commissione europea propone un fondo europeo per la difesa e altre iniziative al fine di rendere più efficiente la spesa degli Stati membri nelle capacità comuni di difesa, rafforzare la sicurezza dei cittadini europei e promuovere una base industriale competitiva e innovativa.

In his 2016 State of the Union speech, President Jean-Claude Juncker highlighted the importance of a strong Europe that can defend and protect its citizens at home and abroad;
Nel discorso sullo stato dell’Unione del 2016 il presidente Jean-Claude Juncker ha evidenziato l’importanza di un’Europa forte, in grado di difendere e proteggere i suoi cittadini nel suo territorio e all’estero:

– an ambition which cannot be achieved without innovating and pooling resources in the European defence industry.
un obiettivo che non può essere conseguito senza innovare e mettere in comune le risorse dell’industria europea della difesa.

The European Defence Action Plan adopted by the Commission today delivers on that vision.
Il piano d’azione europeo in materia di difesa adottato oggi dalla Commissione risponde a tale visione.

European Commission President Jean-Claude Juncker said:
Il Presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha dichiarato:

“To guarantee our collective security, we must invest in the common development of technologies and equipment of strategic importance – from land, air, sea and space capabilities to cyber security.
“Per garantire la nostra sicurezza collettiva, dobbiamo investire nello sviluppo comune di tecnologie e apparecchiature di importanza strategica, dalle capacità nei settori terrestre, aereo, marittimo e spaziale alla cybersicurezza.
Continue reading

TESTI PARALLELI – La Commissione riunisce i leader religiosi per discutere di migrazione, integrazione e valori europei

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 29-11-2016

 

Commission brings together religious leaders to discuss migration, integration and European values
La Commissione riunisce i leader religiosi per discutere di migrazione, integrazione e valori europei

First Vice-President Frans Timmermans today hosted the 12th annual high-level meeting with religious leaders from across Europe to discuss “Migration, integration and European values”.
Oggi il primo Vicepresidente Frans Timmermans ha ospitato la 12a riunione annuale ad alto livello con i leader religiosi di tutta Europa per discutere sul tema “Migrazione, integrazione e valori europei”.

The discussions ranged from the challenges posed by populism and intolerance to the vital role of education and grassroots outreach in improving integration and social cohesion in Europe.
Le discussioni hanno spaziato dalle sfide poste da fenomeni quali il populismo e l’intolleranza al ruolo essenziale dell’istruzione e della sensibilizzazione dei cittadini per migliorare l’integrazione e la coesione sociale in Europa.

The leaders agreed to work closely with the Commission to ensure European values are embraced in the context of migration and integration.
I leader hanno convenuto di collaborare strettamente con la Commissione per garantire l’adesione ai valori europei nel contesto della migrazione e
dell’integrazione

First Vice-President Frans Timmermans said:
Il primo Vicepresidente Frans Timmermans ha dichiarato:

“Religious leaders play a pivotal role to spur the integration and participation of all their members in Europe as full Europeans, no matter the place of their cradle, no matter their creed.
“I leader religiosi svolgono un ruolo vitale nel favorire l’integrazione e la partecipazione di tutti i membri dei loro gruppi in Europa quali europei a pieno titolo, indipendentemente dalle loro origini e dal loro credo.
Continue reading

TESTI PARALLELI – La Commissione dà l’avvio alla coalizione per le competenze e le occupazioni digitali per aiutare i cittadini europei nella loro carriera e nella loro vita quotidiana

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 01-12-2016

 

Commission launches Digital Skills and Jobs Coalition to help Europeans in their career and daily life
La Commissione dà l’avvio alla coalizione per le competenze e le occupazioni digitali per aiutare i cittadini europei nella loro carriera e nella loro vita quotidiana

Today, the Commission is launching the Digital Skills and Jobs Coalition, together with Member States, companies, social partners, NGOs and education providers, to help meet the high demand for digital skills in Europe which are essential in today’s job market and society.
Oggi la Commissione dà l’avvio alla coalizione per le competenze e le occupazioni digitali in collaborazione con gli Stati membri, le imprese, le parti sociali, le ONG e gli operatori del settore dell’istruzione, al fine di soddisfare la forte domanda in Europa di competenze digitali, diventate essenziali nel mercato del lavoro e nella società attuali.

The Digital Skills and Jobs Coalition is one of the ten key initiatives proposed by the Commission under the New Skills Agenda for Europe, presented in June this year.
La coalizione per le competenze e le occupazioni digitali è una delle dieci grandi iniziative proposte dalla Commissione nell’ambito dell’agenda per le nuove competenze per l’Europa, presentata nel giugno di quest’anno.

Today a series of partners, including over 30 organisations and groups such as European Digital SME Alliance, ESRI, SAP, ECDL and Google are pledging to further reduce the digital skills gap as part of the Digital Skills and Jobs Coalition.
Oggi, una serie di partner, tra cui oltre 30 organizzazioni e gruppi quali European Digital SME Alliance, ESRI, SAP ECDL e Google, si impegnano a ridurre ulteriormente il deficit in materia di competenze digitali nell’ambito della coalizione per le competenze e le occupazioni digitali.

The Commission calls on more stakeholders to join the Coalition and endorse its Charter.
La Commissione invita altre parti interessate a partecipare alla coalizione e ad aderire alla sua carta.
Continue reading

TESTI PARALLELI – Solidarietà all’Italia: i fondi UE sosterranno il processo di ricostruzione dopo i terremoti

inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da:  questa pagina
Data documento: 30-11-2016

 

Solidarity with Italy: EU funds to support reconstruction efforts after the earthquakes
Solidarietà all’Italia: i fondi UE sosterranno il processo di ricostruzione dopo i terremoti

The Commission announces a first aid disbursement worth €30 million under the EU Solidarity Fund and proposes to fully fund reconstruction operations under Structural Funds programmes.
La Commissione annuncia l’erogazione di una prima tranche di aiuti dell’ammontare di 30 milioni di euro a titolo del Fondo di solidarietà dell’UE e propone di finanziare totalmente le operazioni di ricostruzione nell’ambito di programmi dei fondi strutturali.

When tragedy struck the heart of Italy with a deadly earthquake and aftershocks at the end of August 2016, and again in October, the European Commission stood in full solidarity with the Italian people.
Quando la tragedia del terremoto ha scosso il cuore dell’Italia alla fine dell’agosto 2016 e nuovamente in ottobre, la Commissione europea ha manifestato piena solidarietà al popolo italiano;

The Commission announced its full support, first to address the immediate emergency situation, and later to start rebuilding, together with the national authorities.
annunciando il proprio sostegno, inizialmente per affrontare l’immediata situazione di emergenza, e in seguito per avviare la ricostruzione di concerto con le autorità nazionali.

The Commission gives now a concrete follow up to its commitment, with two decisions aimed at supporting reconstruction efforts and regenerating economic activity in the affected regions with EU funds.
La Commissione dà ora un concreto seguito al proprio impegno con due decisioni volte a sostenere il processo di ricostruzione e a rivitalizzare l’attività economica nelle regioni colpite tramite i fondi UE.

President Juncker said:
Il presidente Juncker ha dichiarato:
Continue reading

TESTI PARALLELI – Piano di investimenti per l’Europa: dalle valutazioni elementi a sostegno di un suo rafforzamento

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 29-11-2016

 

Investment Plan for Europe: evaluations give evidence to support its reinforcement
Piano di investimenti per l’Europa: dalle valutazioni elementi a sostegno di un suo rafforzamento

Commission takes on board findings of three evaluations, in line with its proposal to reinforce and expand the European Fund for Strategic Investments (EFSI), the core of the Investment Plan for Europe.
La Commissione recepisce i risultati di tre valutazioni, in linea con la sua proposta di rafforzare ed espandere il Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS), che costituisce il nucleo del piano di investimenti per l’Europa.

The Investment Plan for Europe has already proven useful in encouraging a sustainable increase in investment across Member States.
Il piano di investimenti per l’Europa ha già dimostrato la sua utilità nell’incoraggiare un aumento sostenibile degli investimenti in tutti gli Stati membri.

Given the concrete results achieved since the Commission unveiled the Investment Plan two years ago, President Jean-Claude Juncker presented a proposal in his State of the Union address of 14 September to reinforce the EFSI to boost investment further.
Dati i risultati concreti raggiunti da quando, due anni fa, la Commissione ha annunciato il piano di investimenti, il Presidente Jean Claude Juncker ha presentato nel suo discorso sullo stato dell’Unione del 14 settembre una proposta per rafforzare il FEIS al fine di stimolare ulteriormente gli investimenti.

Three evaluations followed that proposal, including an independent evaluation that was foreseen when the EFSI was set up.
A tale proposta hanno fatto seguito tre valutazioni, tra cui una valutazione indipendente prevista quando è stato istituito il FEIS.

Their findings are summarised in today’s Commission Communication and will feed into the legislative debate on the Commission’s proposal with the European Parliament and Member States.
I loro risultati sono riassunti nell’odierna comunicazione della Commissione e alimenteranno il dibattito legislativo con il Parlamento europeo e gli Stati membri in merito alla proposta della Commissione.

Member States committed at a summit of 27 in Bratislava on 15 September as well as at the October European Council to agreeing their negotiating position on the Commission’s proposal at the Ecofin meeting of 6 December, taking into account the independent evaluation.
In occasione del vertice dei 27 svoltosi a Bratislava il 15 settembre e del Consiglio europeo di ottobre gli Stati membri si sono impegnati a concordare la loro posizione negoziale sulla proposta della Commissione nella riunione del Consiglio ECOFIN del 6 dicembre, tenendo conto della valutazione indipendente.
Continue reading

TESTI PARALLELI – Via libera a otto nuove iniziative dello strumento di partenariato dell’Unione europea

Inglese tratto da:  questa pagina
Italiano tratto da : questa pagina
Data documento: 15-11-2016

 

Green light to 8 new initiatives under the EU’s Partnership Instrument
Via libera a otto nuove iniziative dello strumento di partenariato dell’Unione europea

The European Commission has approved eight new projects totalling more than €32 million under the Partnership Instrument (PI) to boost cooperation with partner countries in priority areas.
La Commissione europea ha approvato otto nuovi progetti nel quadro dello strumento di partenariato per un totale di oltre 32 milioni di EUR al fine di rafforzare la cooperazione con i paesi partner in settori prioritari.

These actions will support the European Union’s strategic objectives in external relations through enhancing partnerships with third countries worldwide on issues of significance such as climate change, sustainability, the international digital agenda and civil aviation.
I progetti sosterranno gli obiettivi strategici dell’Unione europea nelle relazioni esterne mediante partenariati più forti a livello mondiale con i paesi terzi e riguarderanno questioni fondamentali quali i cambiamenti climatici, la sostenibilità, l’agenda digitale internazionale e l’aviazione civile.

The new package of projects includes an ambitious flagship programme framed within the external dimension of the EU’s Digital Single Market Strategy (€8 million), aiming to strengthen cooperation with key partners on personal data protection, trust and security in cyberspace, cross border access to electronic evidence and ICT standardisation.
Il nuovo pacchetto comprende anche un ambizioso programma che rientra nella dimensione esterna della strategia UE per il mercato unico digitale (8 milioni di EUR) e attraverso il quale l’UE intende rafforzare la cooperazione con i partner principali in ambiti quali la protezione dei dati personali, la fiducia e la sicurezza nel ciberspazio, l’accesso transfrontaliero al materiale probatorio elettronico e la normazione delle TIC.

The greening of economies, sustainable environmental practices and the fight against climate change will be promoted through several targeted initiatives such as:
L’UE promuoverà una dimensione più ecologica delle economie, prassi ambientali sostenibili e la lotta contro i cambiamenti climatici. Per realizzare questi obiettivi avvierà una serie di azioni volte a:
Continue reading

TESTI PARALLELI – Il presidente Juncker propone di rendere più severo il codice di condotta dei commissari

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: http://europa.eu/rapid/press-release_IP-16-3929_it.htm
Data documento: 23-11-2016

 

President Juncker proposes to tighten the Code of Conduct for Commissioners
Il presidente Juncker propone di rendere più severo il codice di condotta dei commissari

As announced in his State of the Union Address 2016, President Jean-Claude Juncker has today sent a letter to European Parliament President Martin Schulz, seeking the Parliament’s views on two important issues:
Come annunciato nel suo discorso sullo stato dell’Unione 2016, il presidente Jean-Claude Juncker ha inviato oggi una lettera al presidente del Parlamento europeo Martin Schulz per chiedere il parere del Parlamento su due importanti questioni:

first, a proposal to update the 2010 Framework Agreement on relations between the European Parliament and the European Commission in order to allow Commissioners to be candidates to European Parliament elections without having to take a leave of absence.
primo, la proposta di aggiornare l’accordo quadro del 2010 sulle relazioni tra il Parlamento europeo e la Commissione europea per consentire ai commissari di presentarsi candidati alle elezioni per il Parlamento europeo senza dover prendere congedo;

Second, the Commission’s intention to tighten the Code of Conduct for Commissioners extending the “cooling-off” period from currently 18 months to two years for former Commissioners and to three years for the President of the Commission.
secondo, l’intenzione della Commissione di rendere più severo il codice condotta dei commissari estendendo il periodo di incompatibilità dagli attuali 18 mesi a due anni per gli ex commissari e a tre anni per il presidente della Commissione.

President Juncker said:
Il presidente Juncker ha dichiarato:
Continue reading

TESTI PARALLELI – Il “pacchetto latte” europeo rafforza la posizione dei produttori nella filiera

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 24-11-2016

European milk package strengthens dairy producers’ position in the supply chain
Il “pacchetto latte” europeo rafforza la posizione dei produttori nella filiera

The European Commission published today the second report on the operation of the so-called Milk Package, a series of measures launched in 2012 to strengthen the position of European dairy producers in the supply chain.
La Commissione europea ha pubblicato oggi la seconda relazione sul funzionamento del cosiddetto “pacchetto latte”, una serie di misure varate nel 2012 per rafforzare la posizione dei produttori lattiero-caseari europei nella filiera.

The report shows that after three years of implementation, European farmers are increasingly using the tools provided by the Milk Package, such as collective negotiation of contract terms via producer organisations, or the use of written contracts.
La relazione mostra che, a tre anni dal varo, gli agricoltori europei utilizzano in modo crescente le possibilità offerte dal pacchetto latte, come, ad esempio, la negoziazione collettiva delle clausole contrattuali attraverso le organizzazioni dei produttori e l’uso di contratti scritti.

The measure allowing collective negotiation is designed to reinforce the bargaining power of milk producers, whilst written contracts offer better transparency and traceability to farmers.
La misura che consente la negoziazione collettiva è intesa a rafforzare il potere contrattuale dei produttori di latte, mentre i contratti scritti offrono agli agricoltori una maggiore trasparenza e tracciabilità.

The report was initially due to be delivered in 2018, but in light of the continuing difficulties in the dairy sector, EU Commissioner for Agriculture, Phil Hogan decided to fast-track the report to the end of 2016.
La relazione doveva inizialmente essere presentata nel 2018, ma alla luce delle persistenti difficoltà del settore lattiero-caseario, il commissario dell’UE per l’Agricoltura Phil Hogan ha deciso di anticiparla alla fine del 2016.

This commitment was part of the series of solidarity packages for the dairy sector announced and implemented during the past year.
Questo impegno rientra nella serie di pacchetti di solidarietà per il settore lattiero-caseario annunciati e attuati durante le scorso anno.
Continue reading

TESTI PARALLELI – Riforma del settore bancario dell’UE: banche forti per sostenere la crescita e ripristinare la fiducia

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 23-11-2016

 

EU Banking Reform: Strong banks to support growth and restore confidence
Riforma del settore bancario dell’UE: banche forti per sostenere la crescita e ripristinare la fiducia

The Commission is presenting today a comprehensive package of reforms to further strengthen the resilience of EU banks.
La Commissione presenta oggi un pacchetto globale di riforme per rafforzare ulteriormente la resilienza delle banche dell’UE.

This proposal builds on existing EU banking rules and aims to complete the post-crisis regulatory agenda by making sure that the regulatory framework addresses any outstanding challenges to financial stability, while ensuring that banks can continue to support the real economy.
La proposta si basa sulle attuali norme bancarie dell’UE e mira a completare il programma di regolamentazione post crisi facendo in modo che il quadro normativo sia in grado di far fronte alle sfide che ancora sussistono per la stabilità finanziaria e assicurando nel contempo che le banche possano continuare a sostenere l’economia reale.

Banks have a central role in financing the economy and for promoting growth and jobs.
Le banche hanno un ruolo fondamentale nel finanziamento dell’economia e nella promozione di crescita e occupazione;

They are a key source of funding for households and businesses.
e costituiscono una fonte di finanziamento essenziale per le famiglie e le imprese.

In the wake of the financial crisis, the EU pursued an ambitious reform of the financial regulatory system to bring back financial stability and market confidence.
A seguito della crisi finanziaria l’UE ha perseguito un’ambiziosa riforma del sistema di regolamentazione del settore finanziario per ripristinare la stabilità finanziaria e la fiducia del mercato.

Today’s proposals aim to complete this reform agenda by implementing some outstanding elements, which are essential to further reinforce banks’ ability to withstand potential shocks.
Le proposte odierne mirano a completare il programma di riforma tramite l’attuazione di alcuni elementi in sospeso che sono essenziali per rafforzare ulteriormente la capacità delle banche di resistere ad eventuali shock.
Continue reading

TESTI PARALLELI – Dichiarazione comune in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, 25 novembre 2016

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 24/11/2016

 

Joint Statement on the International Day for the Elimination of Violence against Women, 25 November 2016
Dichiarazione comune in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, 25 novembre 2016

Frans Timmermans, First Vice-President of the Commission, Federica Mogherini, the High Representative of the Union for Foreign Affairs and Security Policy and Vice-President of the Commission, Johannes Hahn, Commissioner for European Neighbourhood Policy and Enlargement Negotiations, Neven Mimica, Commissioner for International Cooperation and Development, Dimitris Avramopoulos, Commissioner for Migration, Home Affairs and Citizenship, Christos Stylianides, Commissioner for Humanitarian Aid and Crisis Management, Vera Jourová, Commissioner for Justice, Consumers and Gender Equality, Tibor Navracsics, Commissioner for Education, Culture, Youth and Sport, and Julian King, Commissioner for Security Union, made the following statement:
Frans Timmermans, vicepresidente della Commissione, Federica Mogherini, altro rappresentante dell’Unione per gli Affari esteri e la politica di sicurezza e vicepresidente della Commissione, Johannes Hahn, commissario per la Politica europea di vicinato e i negoziati di allargamento, Neven Mimica, commissario per la Cooperazione internazionale e lo sviluppo, Dimitris Avramopoulos, commissario per la Migrazione, gli affari interni e la cittadinanza, Christos Stylianides, commissario per gli Aiuti umanitari e la gestione delle crisi, Vera Jourová, commissaria per la Giustizia, i consumatori e la parità di genere, Tibor Navracsics, commissario per l’Istruzione, la cultura, i giovani e lo sport, e Julian King, commissario per l’Unione della sicurezza, hanno dichiarato quanto segue:

Today, on the International day for the Elimination of Violence against women, we say: enough is enough.
Oggi, nella Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne diciamo basta!

Women and girls inside and outside the EU continue to experience widespread violence.
Donne e ragazze all’interno e all’esterno dell’UE continuano a subire diverse forme di violenza.
Continue reading

TESTI PARALLELI – La Commissione dà un impulso alle start-up europee

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 22-11-2016

 

Commission gives boost to start-ups in Europe
La Commissione dà un impulso alle start-up europee

The Commission’s Start-up and Scale-up Initiative aims to give Europe’s many innovative entrepreneurs every opportunity to become world leading companies.
La Commissione, con la sua iniziativa start-up e scale-up, intende offrire ai numerosi imprenditori innovativi europei tutte le opportunità per divenire società leader a livello mondiale.

It pulls together all the possibilities that the EU already offers and adds a new focus on venture capital investment, insolvency law and taxation.
L’iniziativa riunisce tutte le possibilità che l’UE già offre mettendo però l’accento su tre aspetti: gli investimenti in capitali di rischio, il diritto fallimentare e la tassazione.

There is no lack of innovative ideas and entrepreneurial spirit in Europe.
In Europa le idee innovative e lo spirito imprenditoriale non mancano;

But many new firms don’t make it beyond the critical first few years, or they try their luck in a third country instead of tapping intothe EU’s potential 500 million customer base.
tuttavia molte aziende non sopravvivono alla fase critica dei primi anni oppure tentano la fortuna in un paese terzo invece di sfruttare le potenzialità offerte da un bacino di 500 milioni di consumatori nell’UE.

The European Commission is determined to change that and help start-ups deliver their full innovation and job creation potential.
La Commissione europea è determinata a modificare questa situazione e ad aiutare le start-up a realizzare appieno il loro potenziale di innovazione e di creazione di posti di lavoro.
Continue reading

TESTI PARALLELI – Gli europei vivono più a lungo, ma non sempre in buona salute

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 23-11-2016

 

Europeans live longer, but extra years are not always spent in good health
Gli europei vivono più a lungo, ma non sempre in buona salute

“Health at a Glance: Europe 2016” European Commission/OECD joint report shows that policies that aim at promoting good health and preventing diseases as well as more effective healthcare could save lives and billions of euros in the European Union.
La relazione congiunta della Commissione europea e dell’OCSE “Health at a Glance: Europe 2016” (Uno sguardo alla sanità: Europa 2016) evidenzia che le politiche volte a prevenire le malattie e a promuovere la salute e un’assistenza sanitaria più efficiente potrebbero salvare vite umane e portare a risparmi di miliardi di euro nell’Unione europea.

Life expectancy now exceeds 80 years in most EU countries reveals “Health at a Glance: Europe 2016”, a European Commission/OECD joint report, published today.
Secondo la relazione congiunta della Commissione europea e dell’OCSE “Health at a Glance: Europe 2016”, ormai la speranza di vita è superiore a 80 anni nella maggior parte dei paesi dell’UE.

However, this record-high life expectancy is not always matched by healthy life years.
Questo record tuttavia non è sempre sinonimo di anni vissuti in buona salute.

Around 50 million people in the EU suffer from several chronic diseases, and more than half a million people of working age die from them every year, representing an annual cost of some 115 billion EUR for EU economies.
Nell’UE circa 50 milioni di cittadini soffrono di diverse malattie croniche e i decessi delle persone in età lavorativa a esse imputabili ammontano a oltre mezzo milione ogni anno, il che rappresenta un costo annuo di circa 115 miliardi di EUR per le economie dell’UE.

For more key figures see infograph.
Per ulteriori dati chiave cfr. l’infografica.

Vytenis Andriukaitis, European Commissioner for Health and Food Safety, said:
Vytenis Andriukaitis, Commissario europeo per la Salute e la sicurezza alimentare, ha dichiarato:
Continue reading

TESTI PARALLELI – Servizi: La Commissione chiede a 9 Stati membri di rimuovere gli ostacoli eccessivi e ingiustificati alle attività transfrontaliere

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 17-11-2016

 

Services: Commission requests 9 Member States to remove excessive and unjustified obstacles to cross-border activities
Servizi: La Commissione chiede a 9 Stati membri di rimuovere gli ostacoli eccessivi e ingiustificati alle attività transfrontaliere

The European Commission is taking further steps with regard to Austria, Belgium, Cyprus, Denmark, Germany, Hungary, Italy, Lithuania and Spain on the grounds that their national rules include excessive and unjustified obstacles to the provision of services across the internal market.
La Commissione europea ha adottato ulteriori provvedimenti nei confronti di Austria, Belgio, Cipro, Danimarca, Germania, Ungheria, Italia, Lituania e Spagna in quanto le loro norme nazionali prevedono ostacoli eccessivi e ingiustificati alla prestazione di servizi nel mercato interno.

The Commission considers that the requirements imposed on certain service providers in these Member States run counter to the Services Directive (Directive 2006/123/EC).
La Commissione ritiene che le prescrizioni imposte ad alcuni prestatori di servizi in tali Stati membri siano in contrasto con la direttiva sui servizi (direttiva 2006/123/CE).

At the same time, the Commission has decided to close the case against Luxembourg following its positive actions to align relevant legislation with EU law.
Parallelamente la Commissione ha deciso di archiviare la procedura contro il Lussemburgo a seguito delle azioni positive intraprese da quest’ultimo paese per allineare la propria legislazione al diritto dell’Unione.

Elzbieta Bienkowska, Commissioner for Internal Market, Industry, Entrepreneurship and SMEs, said:
Elzbieta Bienkowska, Commissaria responsabile per il Mercato interno, l’industria, l’imprenditoria e le PMI, ha dichiarato:

“Services account for more than two thirds of economic activity and jobs in the EU Single Market.
“I servizi rappresentano oltre due terzi dell’attività economica e dell’occupazione nel mercato unico dell’UE.
Continue reading

TESTI PARALLELI – La task force “mercati agricoli” presenta raccomandazioni sugli agricoltori nella filiera alimentare

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 14-11-2016

 

Agricultural Markets Task Force Presents Recommendations on farmers in the food supply chain
La task force “mercati agricoli” presenta raccomandazioni sugli agricoltori nella filiera alimentare

The Commission will consider the report’s recommendations and an appropriate policy response in line with its continuous support to the agricultural sector.
La Commissione valuterà le raccomandazioni contenute nella relazione ed elaborerà una risposta politica adeguata, in linea con il suo costante sostegno al settore agricolo.

The Agricultural Markets Task Force (AMTF), chaired by former Dutch Minister for Agriculture and University Professor, Cees Veerman, today presented its report to EU Commissioner for Agriculture & Rural Development, Phil Hogan.
La task force “mercati agricoli”, presieduta dall’ex ministro olandese dell’Agricoltura nonché professore universitario Cees Veerman, ha presentato oggi la sua relazione al commissario europeo per l’Agricoltura e lo sviluppo rurale Phil Hogan.

The establishment of the Task Force, made up of twelve independent experts, reflected increased concern regarding global developments in the food supply chain and, in particular, the position of the producer in that chain.
La decisione di istituire la task force, composta di dodici esperti indipendenti, è stata dettata dalle crescenti preoccupazioni in merito agli sviluppi a livello mondiale nella filiera alimentare e, in tale ambito, riguardo alla situazione dei produttori.

The Task Force was asked, therefore, to discuss a number of relevant issues all with a view to improving the position of farmers in the food chain.
La task force è stata quindi incaricata di esaminare una serie di questioni pertinenti al fine di migliorare la posizione degli agricoltori nella filiera alimentare.

Accepting the report, that reflects the result of ten months work, Commissioner Hogan stated:
Nel ricevere la relazione, frutto del lavoro di dieci mesi, il commissario Hogan ha dichiarato:
Continue reading

TESTI PARALLELI – L’accordo sul bilancio dell’UE si incentra sul rafforzamento dell’economia e sulla risposta alla crisi dei rifugiati

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento:17-11-2016

 

EU budget deal focuses on strengthening the economy and responding to the refugee crisis
L’accordo sul bilancio dell’UE si incentra sul rafforzamento dell’economia e sulla risposta alla crisi dei rifugiati

On 17 November the EU institutions reached an agreement on the 2017 EU budget.
Il 17 novembre le istituzioni dell’UE hanno raggiunto un accordo sul bilancio dell’UE per il 2017.

As proposed by the Commission earlier this year, in 2017 the EU will spend more money on making Europe more competitive and more secure.
Come proposto nei mesi scorsi dalla Commissione, nel 2017 l’UE spenderà di più per rendere l’Europa più competitiva e sicura.

Likewise, more money will go to providing support for the reception and integration of refugees and to addressing the root causes of migration in the countries of origin and transit.
Parimenti, maggiori risorse saranno destinate a finanziare l’accoglienza e l’integrazione dei rifugiati e ad affrontare le cause di fondo della migrazione nei paesi di origine e di transito.

European Commission Vice-President Kristalina Georgieva, in charge of budget and human resources, said:
La Vicepresidente della Commissione europea Kristalina Georgieva, responsabile del bilancio e delle risorse umane, ha dichiarato:

“We have left no stone unturned to secure the money for a budget that will work in the best interest of our people.
“Abbiamo fatto davvero tutto il possibile per assicurare le risorse per un bilancio che servirà al meglio gli interessi di tutti i cittadini.
Continue reading

TESTI PARALLELI – Agenda europea sulla sicurezza: seconda relazione sui progressi compiuti verso un’Unione della sicurezza efficace e sostenibile

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 16-11-2016

 

European Agenda on Security: Second report on progress towards an effective and sustainable Security Union
Agenda europea sulla sicurezza: seconda relazione sui progressi compiuti verso un’Unione della sicurezza efficace e sostenibile

The European Commission has today presented its second monthly report on progress made towards an effective and sustainable Security Union.
La Commissione europea ha presentato oggi la sua seconda relazione mensile sui progressi compiuti per realizzare un’Unione della sicurezza efficace e sostenibile.

In line with the calls made by the Bratislava roadmap and the October European Council conclusions, important steps forward made over the past month include the launch of the European Border and Coast Guard on 6 October, in-depth discussions about the action being taken by the Radicalisation Awareness Network in particular with respect to young people at risk of radicalisation, as well as today’s proposal for a European Travel Information and Authorisation System (ETIAS), following the announcement in September by President Juncker in his 2016 State of the Union address.
In linea con quanto richiesto dalla tabella di marcia di Bratislava e con le conclusioni del Consiglio europeo di ottobre, tra i passi in avanti importanti compiuti nell’ultimo mese figurano il varo, il 6 ottobre, della guardia costiera e di frontiera europea, l’analisi approfondita delle iniziative avviate dalla rete di sensibilizzazione al problema della radicalizzazione, in particolare nei confronti dei giovani a rischio di radicalizzazione, e l’odierna proposta concernente un sistema europeo di informazione e autorizzazione ai viaggi (ETIAS), che fa seguito a quanto dichiarato a settembre dal Presidente Juncker nel discorso sullo stato dell’Unione del 2016.

Commissioner for the Security Union, Julian King, said:
Il Commissario per l’Unione della sicurezza Julian King ha dichiarato:

“A few days ago, Europe marked the one-year anniversary of the horrendous attacks in Paris, where reactivated military assault weapons were used with devastating effect.
“Qualche giorno fa l’Europa ha commemorato il primo anniversario degli orrendi attentati di Parigi, nei quali sono state impiegate con effetti devastanti armi d’assalto militari riattivate.

It is high time to finalise the legislative work on the revision of the Firearms Directive and remove military grade automatic Kalashnikov type weapons from wider circulation.
È giunto il momento di concludere l’iter legislativo della revisione della direttiva sulle armi da fuoco e di togliere dalla circolazione le armi automatiche militari tipo Kalashnikov.
Continue reading

TESTI PARALLELI – Per il pluralismo dei media e la democrazia: la Commissione ospita il secondo Convegno annuale sui diritti fondamentali

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da  questa pagina
Data documento: 17/11/2016

 

Promoting Media Pluralism and Democracy: Commission hosts second Annual Colloquium on Fundamental Rights
Per il pluralismo dei media e la democrazia: la Commissione ospita il secondo Convegno annuale sui diritti fondamentali

On 17 and 18 November the European Commission hosts the second Annual Colloquium on Fundamental Rights.
Il 17 e 18 novembre la Commissione europea organizza la seconda edizione del Convegno annuale sui diritti fondamentali.

Participants will discuss the topic of “Media Pluralism and Democracy”.
I partecipanti discuteranno il tema “pluralismo dei media e democrazia”.

A Eurobarometer survey published today, 17 November, shows that European citizens are worried about the independence of the media;
Un sondaggio Eurobarometro pubblicato oggi 17 novembre rivela che i cittadini europei sono inquieti per l’indipendenza dei mezzi di comunicazione :

levels of trust in media are low, and citizens are concerned about the impact of online hate speech.
hanno poca fiducia nei media e sono preoccupati per l’impatto dell’incitamento all’odio online.

First Vice-President Frans Timmermans, Commissioner Günther Oettinger and Commissioner Vera Jourová will lead the discussions with high level representatives from the media, Member States, European institutions and international organisations, academia, and civil society, on how to safeguard and promote media freedom and pluralism in the EU.
Il primo Vicepresidente Frans Timmermans, il commissario Günther Oettinger e la Commissaria Vera Jourová condurranno i dibattiti con rappresentanti ad alto livello dei media, degli Stati membri, delle istituzioni europee e di organizzazioni internazionali, del mondo accademico e della società civile su come tutelare e promuovere la libertà e il pluralismo dei media nell’UE.
Continue reading

TESTI PARALLELI – La Commissione presenta uno studio sull’impatto dei futuri accordi commerciali sul settore agricolo

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 15-11-2016

 

Commission presents study on impact of future trade agreements on the agricultural sector
La Commissione presenta uno studio sull’impatto dei futuri accordi commerciali sul settore agricolo

Economic study gives valuable information on potential effects of future trade agreements and validates current EU approach of systematically protecting sensitive sectors.
Uno studio economico fornisce preziose informazioni sui potenziali effetti dei futuri accordi commerciali e avvalora l’impostazione attuale dell’UE intesa a tutelare sistematicamente i settori sensibili.

The European Commission today presented to EU agriculture ministers the conclusions of a study on the cumulative effects of 12 future trade agreements on the agri-food sector, including specific results for producer prices and production volumes for a range of products accounting for 30% of the value of the EU exports in the sector.
La Commissione europea ha presentato oggi ai ministri dell’agricoltura dell’UE le conclusioni di uno studio sugli effetti cumulativi di 12 accordi commerciali futuri sul settore agroalimentare, compresi i risultati specifici relativi ai prezzi alla produzione e ai volumi di produzione di una gamma di prodotti che rappresenta il 30% del valore delle esportazioni dell’UE nel settore.

The study illustrates the potential for European agricultural products on the world market, while at the same time also showing the sensitivity of specific agricultural sectors.
Lo studio illustra il potenziale di espansione dei prodotti agricoli europei sul mercato mondiale, e allo stesso tempo dimostra quanto sensibili siano determinati settori agricoli.

Detailed knowledge on the potential impacts will allow the Commission to make informed choices during the negotiation process.
La conoscenza approfondita degli impatti potenziali consentirà alla Commissione di compiere scelte informate durante il processo negoziale.

Due to the limitations of the available methodologies, the range of agricultural products for which the study provides more detailed analysis is not exhaustive. Dati i limiti delle metodologie disponibili, lo studio non presenta un’analisi approfondita per l’intera gamma dei prodotti agricoli.
Continue reading

TESTI PARALLELI – Governance internazionale degli oceani: il contributo dell’UE per oceani sicuri, puliti e gestiti in modo sostenibile

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 10-11-2016

 

International ocean governance: EU’s contribution for safe, secure, clean and sustainably managed oceans
Governance internazionale degli oceani: il contributo dell’UE per oceani sicuri, puliti e gestiti in modo sostenibile

The global ocean economy is estimated at €1.3 trillion.
L’economia mondiale degli oceani è stimata intorno a 1 300 miliardi di euro.

Climate change, poverty and food security are some of the global challenges that can be effectively addressed, if oceans are better protected and sustainably managed.
I cambiamenti climatici, la povertà e la sicurezza alimentare sono alcune delle sfide globali che possono essere affrontate efficacemente se gli oceani sono meglio protetti e gestiti in modo sostenibile.

The Commission and the High Representative for Foreign Affairs and Security Policy adopted a Joint Communication today, proposing actions for safe, secure, clean and sustainably managed oceans.
La Commissione e l’Alta rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza hanno adottato una comunicazione congiunta in data odierna nella quale vengono proposte azioni finalizzate al conseguimento di oceani sicuri, puliti e gestiti in modo sostenibile.

As a strong global actor, the European Union sets out an agenda for better ocean governance based on a cross-sectoral, rules-based international approach.
L’Unione europea, in quanto attore di primo piano sulla scena mondiale, delinea un’agenda per una migliore governance degli oceani fondata su un approccio internazionale, intersettoriale e basato su norme.

Federica Mogherini, High Representative of the Union for Foreign Affairs and Security Policy/Vice-President of the European Commission, said:
Federica Mogherini, Alta rappresentante dell’Unione europea per gli affari esteri e la politica di sicurezza e Vicepresidente della Commissione, ha dichiarato:
Continue reading