TESTI PARALLELI – Stato dell’Unione 2018: La Commissione propone nuove regole per eliminare dal web i contenuti terroristici

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 12-09-2018

State of the Union 2018: Commission proposes new rules to get terrorist content off the web
Stato dell’Unione 2018: La Commissione propone nuove regole per eliminare dal web i contenuti terroristici

European Commission proposes new rules to get terrorist content off the web.
La Commissione europea propone nuove regole per eliminare dal web i contenuti terroristici

On 12 September 2018, on the occasion of his State of the Union Address, President Jean-Claude Juncker said:
Il 12 settembre 2018, in occasione del discorso sullo stato dell’Unione, il Presidente Jean-Claude Juncker ha dichiarato:

“Europeans rightly expect their Union to keep them safe.
“Gli europei si aspettano che l’Unione europea li protegga.

This is why the Commission is today proposing new rules to get terrorist content off the web within one hour – the critical window in which the greatest damage is done.”
Perciò la Commissione europea propone oggi nuove norme per eliminare la propaganda terroristica dal web entro un’ora, ossia entro il lasso di tempo decisivo in cui possono essere prodotti i danni più gravi”.

In his State of the Union Address 2018, President Jean-Claude Juncker announced new rules to get terrorist content off the web within one hour.
Nel suo discorso sullo stato dell’Unione per il 2018, il Presidente Jean-Claude Juncker ha annunciato nuove regole per eliminare i contenuti terroristici dal web entro un’ora.

The new rules are being presented one week ahead of the Informal Meeting in Salzburg where EU Leaders are expected to discuss security.
Le nuove regole sono presentate una settimana prima della riunione informale di Salisburgo, in cui i leader dell’UE dovranno parlare di sicurezza.

Every internet platform that wants to offer its services in the European Union will be subject to clear rules to prevent their services from being misused to disseminate terrorist content.
Ogni piattaforma internet che intenda offrire servizi nell’Unione europea sarà soggetta a regole chiare per impedire che i suoi servizi siano utilizzati per diffondere contenuti terroristici.

Strong safeguards will also be introduced to protect freedom of speech on the internet and ensure only terrorist content is targeted.
Saranno inoltre introdotte forti salvaguardie per proteggere la libertà di espressione su Internet e per garantire che siano colpiti esclusivamente i contenuti terroristici.

Commissioner for Migration, Home Affairs and Citizenship, Dimitris Avramopoulos said:
Dimitris Avramopoulos, Commissario per la Migrazione, gli affari interni e la cittadinanza, ha dichiarato:

“Terrorist propaganda has no place in our societies – online or offline.
“Non c’è posto nelle nostre società per la propaganda terroristica, che sia diffusa online o con altri mezzi. Continue reading

TESTI PARALLELI – Libera circolazione dei dati non personali: dichiarazione congiunta del Vicepresidente Ansip e della Commissaria Gabriel sul voto del Parlamento europeo

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 04-10-2018

Joint statement by Vice-President Ansip and Commissioner Gabriel on the European Parliament’s vote on the new EU rules facilitating the free flow of non-personal data

Libera circolazione dei dati non personali: dichiarazione congiunta del Vicepresidente Ansip e della Commissaria Gabriel sul voto del Parlamento europeo

The European Parliament adopted today a Regulation on the free flow of non-personal data proposed by the European Commission in September 2017.
Il Parlamento europeo ha adottato oggi il regolamento sulla libera circolazione dei dati non personali proposto dalla Commissione europea nel settembre 2017.

Vice-President for the Digital Single Market Andrus Ansip and Commissioner for Digital Economy and Society Mariya Gabriel welcomed the outcome in a joint statement:
Andrus Ansip, Vicepresidente per il Mercato unico digitale, e Mariya Gabriel, Commissaria per l’Economia e la società digitali, hanno accolto con favore il risultato in una dichiarazione congiunta:

“We welcome today’s vote at the European Parliament.
“Accogliamo con favore il voto del Parlamento europeo.

A digital economy and society cannot exist without data;
Un’economia e una società digitali non sono possibili senza dati:

and this Regulation concludes another key pillar of the Digital Single Market.
con questo regolamento si concretizza un altro pilastro fondamentale del mercato unico digitale.

Only if data flows freely can Europe get the best from the opportunities offered by digital progress and technologies such as artificial intelligence and supercomputers.
Solo se i dati circolano liberamente l’Europa può sfruttare al meglio le opportunità offerte dalle tecnologie e dal progresso digitali, come l’intelligenza artificiale e i supercomputer.

This Regulation does for non-personal data what the General Data Protection Regulation has already done for personal data:
Questo regolamento permette per i dati non personali ciò che il regolamento generale sulla protezione dei dati permette per i dati personali:

free and safe movement across the European Union.
vale a dire la loro circolazione libera e sicura nell’Unione europea.

With its vote, the European Parliament has sent a clear signal to all businesses of Europe:
Con il suo voto il Parlamento europeo invia un segnale chiaro a tutte le imprese europee:

it makes no difference where in the EU you store and process your data – data localisation requirements within the Member States are a thing of the past.
non importa dove si archiviano e trattano i dati nell’UE, poiché gli obblighi di localizzazione all’interno degli Stati membri appartengono al passato. Continue reading

TESTI PARALLELI – Un anno dopo: risultati positivi per l’accordo commerciale UE-Canada

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento:: 20-09-2018

One year on: EU-Canada trade agreement delivers positive results
Un anno dopo: risultati positivi per l’accordo commerciale UE-Canada

Friday 21 September will mark the first anniversary of the provisional entry into force of the Comprehensive Economic and Trade Agreement (CETA) between the EU and Canada.
Venerdì 21 settembre ricorrerà il primo anniversario dell’entrata in vigore, a titolo provvisorio, dell’accordo economico e commerciale globale (CETA) tra l’UE e il Canada.

Early signs show that the agreement is already starting to deliver for EU exporters.
I primi indicatori rivelano che l’accordo sta già iniziando a produrre risultati per gli esportatori dell’UE.

Commissioner Malmström will visit Canada on 26 and 27 September to take stock of progress.
Nei giorni 26 e 27 settembre la Commissaria Malmström visiterà il Canada per stilare un bilancio dei progressi finora conseguiti.

Whilst in Montreal, the Commissioner will meet with Minister of International Trade Diversification, James Gordon Carr.
A Montreal la Commissaria incontrerà James Gordon Carr, Ministro della Diversificazione commerciale internazionale.

She will attend the first EU-Canada Joint Committee on 26 September, which is the highest body for the two partners to discuss issues of interest related to the agreement.
Il 26 settembre parteciperà al primo incontro del comitato ministeriale misto, il più alto organo istituito dai due partner per discutere questioni di interesse relative all’accordo.

She will also visit several European and Canadian companies, discuss with company representatives who are already making use of the agreement, and speak at the Université de Montréal on 27 September.
Inoltre farà visita a varie società europee e canadesi, discuterà con i rappresentanti delle imprese che già si avvalgono dell’accordo e terrà un discorso all’Università di Montreal il 27 settembre.

Commissioner for Trade Cecilia Malmström said:
Cecilia Malmström, Commissaria responsabile per il Commercio, ha dichiarato:

“The EU-Canada trade agreement has now been in action for a year and I’m pleased with the progress made so far.
“Mi fa molto piacere constatare i progressi finora conseguiti dall’accordo commerciale UE-Canada, in vigore ormai da un anno. Continue reading

TESTI PARALLELI – Gestione delle frontiere: l’UE firma un accordo con l’Albania sulla cooperazione con la guardia di frontiera e costiera europea

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento:05-10-2018

Border management: EU signs agreement with Albania on European Border and Coast Guard cooperation
Gestione delle frontiere: l’UE firma un accordo con l’Albania sulla cooperazione con la guardia di frontiera e costiera europea

On 5 October 2018, the European Union signed an agreement with Albania on cooperation on border management between Albania and the European Border and Coast Guard Agency (Frontex).
Il 5 ottobre 2018 l’Unione europea ha firmato con l’Albania un accordo di cooperazione in materia di gestione delle frontiere tra questo paese e l’Agenzia europea della guardia di frontiera e costiera (Frontex).

The agreement was signed on behalf of the EU by Herbert Kickl, Minister of the Interior of Austria and President of the Council, Dimitris Avramopoulos, Commissioner for Migration, Home Affairs and Citizenship and on behalf of Albania Interior Minister Fatmir Xhafaj.
L’accordo è stato firmato, a nome dell’UE, da Herbert Kickl, ministro dell’interno dell’Austria e presidente in carica del Consiglio, Dimitris Avramopoulos, Commissario responsabile per la migrazione, gli affari interni e la cittadinanza, e a nome dell’Albania dal ministro dell’interno Fatmir Xhafaj.

Dimitris Avramopoulos, Commissioner for Migration, Home Affairs and Citizenship:
Dimitris Avramopoulos ha dichiarato:

“The migratory and security challenges do not stop at our external borders.
“Le sfide in termini di migrazione e sicurezza non si fermano alle nostre frontiere esterne.

Nor should we.
E neanche noi dovremmo.

A Europe that protects is a Europe that works together with partner countries in its neighbourhood and beyond.
Un’Europa che protegge è un’Europa che collabora con i paesi partner del suo diretto vicinato e oltre.

Today’s agreement with Albania – the first of this kind with a third country – is a milestone in the EU’s external cooperation on border management.
L’accordo odierno con l’Albania – il primo di questo genere con un paese terzo – rappresenta una pietra miliare nella cooperazione esterna dell’UE in materia di gestione delle frontiere.

I hope it will pave the way for greater cooperation with the whole Western Balkan region.
Auspico che spiani la strada a una maggiore cooperazione con l’intera regione dei Balcani occidentali.” Continue reading

TESTI PARALLELI – La Corte dei conti europea approva i conti dell’UE per l’undicesimo anno consecutivo

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento:04-10-2018

European Court of Auditors signs off EU accounts for 11th time in a row
La Corte dei conti europea approva i conti dell’UE per l’undicesimo anno consecutivo

The European Court of Auditors gave the EU annual accounts a clean bill of health for the 11th year in a row, finding them true and fair.
È l’undicesimo anno consecutivo che la Corte dei conti europea dichiara in buona salute i conti annuali dell’UE, definendoli corretti e fedeli alla realtà.

Commissioner Günther H.Oettinger, in charge of budget and human resources, said:
Günther H.Oettinger, Commissario per il Bilancio e le risorse umane, ha dichiarato:

“I welcome the Court’s findings;
“Accolgo con soddisfazione le conclusioni della Corte;

the report proves that we spend our money well.
la relazione dimostra che spendiamo il nostro denaro in maniera efficiente.

The EU budget is small – but it makes a big difference for millions of Europeans.
Benché modesto, il bilancio dell’UE fa una grande differenza per milioni di europei.

It is a unique tool to protect, empower and defend our citizens in a fast-changing world where many of the most pressing issues go beyond the borders of a single country.
Si tratta di uno strumento unico per proteggere, dar forza e difendere i nostri cittadini in un mondo in rapida evoluzione, in cui molti dei problemi più urgenti vanno oltre i confini di un ksingolo paese.

This is also why the European Commission is working hard to make sure that the EU budget is focused on creating a real added value.
È anche per questo che la Commissione europea si sta adoperando per garantire che il bilancio dell’UE miri a creare un reale valore aggiunto.

Of course, to continue delivering results for citizens across the EU after 2020, we need the support of the European Parliament and the Council for a timely adoption of the next long-term budget.”
Ovviamente, per continuare a produrre risultati a vantaggio dei cittadini di tutta l’UE dopo il 2020, abbiamo bisogno del sostegno del Parlamento europeo e del Consiglio al fine di poter adottare tempestivamente il prossimo bilancio a lungo termine”.

The Commission’s aim as a manager of the EU budget is to ensure that, once a programme is closed and all controls are carried out, the level of error remains below 2% – the level considered by the Court as material.
L’obiettivo della Commissione nel gestire il bilancio dell’UE è quello di assicurare che, dopo la conclusione di un programma e la realizzazione di tutti i controlli, il tasso di errore resti inferiore al 2%, che è il livello considerato rilevante dalla Corte.

This has been achieved in 2017, as the error rate reached an all-time low level.
Tale obiettivo è stato realizzato nel 2017, con il tasso di errore più basso mai raggiunto.

The Commission estimates that, after corrections and recoveries, the remaining level of error for the 2017 expenditure will be below 1%.
La Commissione ritiene che, una volta tenuto conto delle rettifiche e dei recuperi, il tasso di errore residuo riguardante la spesa del 2017 sarà inferiore all’1%. Continue reading

TESTI PARALLELI – ECOFIN: La Commissione si rallegra dei progressi realizzati per riformare il sistema dell’IVA

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 02-10-2018

ECOFIN: Commission welcomes progress achieved on the road to a reformed EU VAT system
ECOFIN: La Commissione si rallegra dei progressi realizzati per riformare il sistema dell’IVA

The European Commission has welcomed the progress made today by Member States on much-needed improvements to how Value Added Tax (VAT) works in the EU.
Oggi la Commissione europea ha espresso soddisfazione per i progressi compiuti dagli Stati membri nei miglioramenti necessari al funzionamento dell’imposta sul valore aggiunto (IVA) nell’UE.

Today’s meeting of EU finance ministers in Luxembourg saw agreements on a number of files in this field, all of which should help in the day-to-day running of an EU VAT system which is in urgent need of further far-reaching reform.
L’odierna riunione dei ministri delle Finanze dell’UE a Lussemburgo ha registrato accordi su una serie di fascicoli in questo settore, tutti in grado di contribuire al funzionamento quotidiano di un sistema dell’IVA dell’UE, che ha un bisogno urgente di ulteriori riforme di vasta portata.

“New figures released by the Commission just weeks ago show that Member States are still losing €150 billion in VAT each year.
“I nuovi dati pubblicati dalla Commissione poche settimane fa mostrano che gli Stati membri perdono ancora 150 miliardi di € in gettito IVA ogni anno.

Today’s agreements are another step towards addressing that problem and changing VAT rules for the better.
Gli accordi di oggi rappresentano un altro passo verso la soluzione del problema e verso un miglioramento della normativa sull’IVA.

Now is the time to seize the momentum and agree on solutions for the more fundamental problems facing the system today ” said Pierre Moscovici, Commissioner for Economic and Financial Affairs, Taxation and Customs following the agreements.
Adesso è il momento giusto per concordare soluzioni per risolvere i problemi principali che il sistema deve oggi affrontare,” ha così commentato Pierre Moscovici, Commissario per gli Affari economici e finanziari, la fiscalità e le dogane.

The measures agreed today include:
Le misure concordate oggi comprendono i seguenti aspetti.

­ New rules to improve the day-to-day functioning of the current VAT system until the overall VAT reform strategy has been implemented.
­ Nuove regole per migliorare il funzionamento quotidiano dell’attuale sistema dell’IVA fino alla piena attuazione della strategia di riforma dell’IVA.

These so-called ‘quick fixes’ should reduce compliance costs and increase legal certainty for businesses.
Queste cosiddette “soluzioni rapide” dovrebbero ridurre i costi di conformità e rafforzare la certezza del diritto per le imprese.

Once the European Parliament has published its report on this file, the new rules should be enforceable by 2020.
Una volta che il Parlamento europeo avrà pubblicato la sua relazione su questo fascicolo, le nuove regole dovrebbero essere applicabili entro il 2020. Continue reading

TESTI PARALLELI – Il calcolo ad alte prestazioni e l’impresa comune EuroHPC

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento:28-09-2018

High-Performance Computing and the EuroHPC Joint Undertaking
Il calcolo ad alte prestazioni e l’impresa comune EuroHPC

What is High-Performance Computing, also known as supercomputing?
Che cos’è il calcolo ad alte prestazioni, noto anche come “supercalcolo”?

High-Performance Computing (HPC) is a branch of computing that deals with scientific and engineering modelling, and simulation tasks, so demanding that calculations cannot be performed using general-purpose computers.
Il calcolo ad alte prestazioni (High-Performance Computing – HPC) è un ramo dell’informatica che si occupa di modellizzazione scientifica e ingegneristica e affronta compiti di simulazione talmente impegnativi a livello computazionale che i calcoli non possono essere effettuati mediante computer generici.

The machines used in HPC are often referred to as supercomputers.
Le macchine utilizzate nel settore dell’HPC sono spesso denominate “supercomputer”.

The next supercomputing frontier is exascale performance (i.e. at least 1018 or 1 billion billion calculations per second), which is expected to be reached around 2021-2022.
La prossima frontiera del calcolo ad alte prestazioni è l’esascala (vale a dire almeno 1018 o 1 miliardo di miliardi di calcoli al secondo), che dovrebbe essere raggiunta verso il 2021-2022.

What have the EU and Member States done so far?
Che cosa è stato fatto finora dall’UE e dagli Stati membri?

Member States have supported HPC with national or regional research and innovation policies, and with national public procurement of HPC systems.
Gli Stati membri hanno contribuito a promuovere l’HPC con politiche di ricerca e innovazione a livello nazionale o regionale e con appalti pubblici nazionali per sistemi HPC.

They have also successfully coordinated access to national supercomputing and data management resources and services at European level.
Hanno inoltre efficacemente coordinato l’accesso a livello europeo alle risorse e ai servizi nazionali di supercalcolo e di gestione dei dati.

This has enabled high-impact scientific discovery and engineering research and development, with the EU-supported PRACE initiative (Partnership for Advanced Computing in Europe), and GEANT programme (providing high speed communication for the pan-European data network for the research and education community).
Ciò ha consentito di conseguire scoperte scientifiche ad alto impatto e di svolgere attività di ricerca e sviluppo in ambito ingegneristico nel quadro dell’iniziativa PRACE (partenariato per l’informatica avanzata in Europa) e del programma GEANT (che fornisce una comunicazione ad alta velocità per la rete di dati paneuropea per la comunità della ricerca e dell’istruzione), entrambi sostenuti dall’UE.

In 2013, the Commission signed a contractual public-private partnership with the industry association ETP4HPC, with the objective of working together under Horizon 2020 on a European Research and Innovation roadmap to develop the next generation of HPC technologies.
Nel 2013 la Commissione ha firmato un accordo di partenariato pubblico-privato contrattuale con l’associazione di categoria ETP4HPC con l’obiettivo di collaborare, nel quadro di Orizzonte 2020, all’elaborazione di una tabella di marcia europea su ricerca e innovazione per sviluppare tecnologie HPC di prossima generazione.

In March 2017 the European Commission launched the EuroHPC declaration – an agreement in which the signatory countries commit to work together with each other and with the European Commission to acquire, build and deploy an integrated world-class High Performance Computing infrastructure that would rank among the world’s top three.
Nel marzo 2017 la Commissione europea ha pubblicato la dichiarazione EuroHPC, un accordo nell’ambito del quale i paesi firmatari si impegnano a collaborare tra di loro e con la Commissione europea per acquistare, creare e implementare un’infrastruttura integrata di calcolo ad alte prestazioni all’avanguardia destinata a rientrare fra le prime tre al mondo. Continue reading

TESTI PARALLELI – Paesi ONU lanciano iniziativa per fermare il commercio di strumenti di tortura a livello mondiale

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento:25-09-2018

Countries launch UN work to shut down global trade in torture tools

Paesi ONU lanciano iniziativa per fermare il commercio di strumenti di tortura a livello mondiale

UN work to shut down global trade in torture tools.
Iniziativa ONU per fermare il commercio di strumenti di tortura a livello mondiale

On Monday, 24 September, the Alliance for Torture-Free Trade agreed to step up the pace of its efforts and work towards a United Nations instrument – such as a binding convention – to stop the trade in instruments for torture and the death penalty.
Lunedì 24 settembre l’Alleanza globale per un commercio libero da tortura ha concordato di accelerare il ritmo dei propri sforzi e lavorare a uno strumento delle Nazioni Unite – ad esempio una convenzione vincolante – per porre fine al commercio di strumenti utilizzati per la tortura e per la pena di morte.

The Alliance for Torture-Free Trade is an initiative of the European Union, Argentina and Mongolia.
L’Alleanza globale per un commercio libero da tortura è un’iniziativa dell’Unione europea, dell’Argentina e della Mongolia.

In a further boost to its work, the Alliance also saw a further five countries joining, bringing the total to more than 60.
L’adesione di cinque paesi, che porta a un numero totale di più di 60, imprime ora nuovo slancio al lavoro dell’Alleanza.

By joining the Alliance, countries commit themselves to restricting exports of these goods and to making it easier for customs authorities to track down shipments and identify new products.
Aderendo all’Alleanza i paesi si impegnano a limitare le esportazioni di queste merci e ad agevolare l’individuazione di carichi che le contengono e l’identificazione di nuovi strumenti di tortura da parte delle autorità doganali.

Commissioner for Trade Cecilia Malmström, who co-hosted the Alliance’s first Ministerial meeting, held in the margins of the United Nations General Assembly (UNGA) in New York said:
La Commissaria europea per il Commercio Cecilia Malmström, coorganizzatrice della prima riunione ministeriale tenutasi a margine dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite (UNGA) a New York, ha dichiarato:

“Systematic use of torture is a crime against humanity.
“L’uso sistematico della tortura è un crimine contro l’umanità.

Today, we demonstrate our commitment to human rights and taking concrete steps to eradicating torture and capital punishment.
Oggi diamo prova tangibile del nostro impegno per i diritti umani e per l’adozione di misure concrete volte ad eliminare la tortura e la pena di morte. Continue reading

TESTI PARALLELI – Eurobarometro: 4 cittadini su 5 sostengono il settore privato nella cooperazione allo sviluppo

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 25-09-2018

Eurobarometer: 4 out of 5 EU citizens support private sector in development cooperation
Eurobarometro: 4 cittadini su 5 sostengono il settore privato nella cooperazione allo sviluppo

The latest Eurobarometer survey shows that EU citizens increasingly view the private sector as having a greater role to play in international development, as well as seeing development cooperation as a means to address irregular migration.
L’ultimo sondaggio Eurobarometro mostra che un numero crescente di cittadini europei ritiene che il settore privato debba svolgere un ruolo più importante nello sviluppo internazionale, e considera la cooperazione allo sviluppo un modo per far fronte alla migrazione irregolare.

“European citizens back our efforts to boost private investment in development cooperation, deliver gender equality and address the root causes of irregular migration.
“I cittadini europei sostengono il nostro sforzo per stimolare gli investimenti del settore privato nella cooperazione allo sviluppo, conseguire la parità di genere e affrontare le cause profonde della migrazione irregolare.

This shows that our proposal to deepen our economic relationship with Africa by focussing on private investment is on the right track with citizens.
Ciò dimostra che la nostra proposta di approfondire le relazioni economiche con l’Africa puntando sugli investimenti privati è in linea con le aspettative dei cittadini.

We should see this as a call to do more on development, and do it now”, said Commissioner for International Cooperation and Development, Neven Mimica.
Questo dovrebbe costituire per noi un invito a fare di più in materia di sviluppo, e a farlo ora”, ha dichiarato il Commissario per la Cooperazione internazionale e lo sviluppo, Neven Mimica.

Key findings:
Principali conclusioni:

– Strong overall support for development cooperation
– Forte sostegno generale per la cooperazione allo sviluppo

89% of those surveyed support helping people in developing countries.
L’89 % degli intervistati è favorevole ad aiutare le persone nei paesi in via di sviluppo.

More people believe that financial cooperation should be increased now than in 2016.
Rispetto al 2016 è aumentato il numero dei cittadini che ritengono necessario un incremento della cooperazione finanziaria.

Over three-quarters of respondents in all EU Member States believe the EU should keep its promise on the amount of aid it gives to developing countries.
Oltre tre quarti degli intervistati in tutti gli Stati membri dell’UE ritengono che l’Unione dovrebbe mantenere le promesse per quanto riguarda l’ammontare degli aiuti forniti ai paesi in via di sviluppo. Continue reading

TESTI PARALLELI – L’Unione europea e il gruppo degli Stati dell’Africa, dei Caraibi e del Pacifico avviano i negoziati su un nuovo accordo di partenariato

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 28-09-2018

European Union and the African, Caribbean and Pacific Group of States commence negotiations on a new Partnership Agreement
L’Unione europea e il gruppo degli Stati dell’Africa, dei Caraibi e del Pacifico avviano i negoziati su un nuovo accordo di partenariato

Today the EU and 79 countries in Africa, the Caribbean and the Pacific (ACP) group will begin negotiations on the future of their cooperation after 2020.
Oggi l’UE e i 79 paesi del gruppo degli Stati dell’Africa, dei Caraibi e del Pacifico (ACP) avviano i negoziati sul futuro della cooperazione dopo il 2020.

The ambition is to transform today’s partnership into a modern political framework geared to deliver on the Sustainable Development Goals.
L’ambizione che anima il negoziato è quella di trasformare l’attuale partenariato in un quadro politico moderno in grado di operare per il conseguimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile.

The countries in the EU and the ACP represent more than half of all UN member countries and unite over 1.5 billion people.
I paesi dell’UE e del gruppo ACP rappresentano oltre la metà di tutti i paesi membri delle Nazioni Unite e riuniscono oltre 1,5 miliardi di persone.

The current partnership, governed by the Cotonou agreement, is one of the longest-standing and most comprehensive framework for cooperation between the EU and developing countries.
Il partenariato attuale, disciplinato dall’accordo di Cotonou, è uno dei più duraturi e comprensivi quadri di cooperazione tra l’UE e i paesi in via di sviluppo.

The current agreement expires in 2020.
L’accordo attuale scade nel 2020.

To mark the opening of the first round of political negotiations in New York, in the margins of United Nations General Assembly, the EU’s Chief Negotiator, Commissioner for International Cooperation and Development, Neven Mimica, said:
Per celebrare l’apertura del primo ciclo di negoziati politici a New York, a margine dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, il capo negoziatore dell’UE, il commissario per la cooperazione internazionale e lo sviluppo, Neven Mimica, ha dichiarato:

“The partnership between the EU and the countries in Africa, the Caribbean and the Pacific, is an asset for the EU and multilateralism at large.
“Il partenariato tra l’UE e i paesi dell’Africa, dei Caraibi e del Pacifico è una risorsa per l’UE e per il multilateralismo in generale.

The revision of the existing agreement is a great opportunity to further deepen the partnership and modernise it in response to global developments such as the UN 2030 Agenda or the Paris Agreement on climate change.”
La revisione dell’accordo esistente è una grande opportunità per approfondire ulteriormente il partenariato e aggiornarlo alla luce degli sviluppi globali, quali l’Agenda 2030 dell’ONU o l’accordo di Parigi sui cambiamenti climatici.”

In turn, Professor Robert Dussey, Minister for Foreign Affairs and Cooperation of Togo and Chief negotiator for the ACP Group of States, recalled that:
A sua volta, il professor Robert Dussey, ministro degli Affari esteri e della cooperazione del Togo e capo negoziatore per il gruppo degli Stati ACP, ha ricordato che: Continue reading

TESTI PARALLELI – Il Consiglio sostiene il piano della Commissione di investire 1 miliardo di € in supercomputer europei all’avanguardia a livello mondiale

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento:28-09-2018

Council backs Commission’s plans to invest €1 billion in world-class European supercomputers
Il Consiglio sostiene il piano della Commissione di investire 1 miliardo di € in supercomputer europei all’avanguardia a livello mondiale

Today, the Council of Ministers officially backed the Commission’s plans to invest jointly with the Member States in building a world-class European supercomputing infrastructure.
Oggi il Consiglio dei ministri ha dato il proprio sostegno ufficiale al piano della Commissione di investire, congiuntamente con gli Stati membri, nella costruzione di un’infrastruttura di supercalcolo europea di prim’ordine.

Supercomputers are needed to process ever larger amounts of data.
I supercomputer sono necessari per elaborare quantità sempre crescenti di dati;

They bring benefits to society in many areas, from health care and renewable energy to car safety and cybersecurity.
e apportano benefici in molti settori della società, dalla sanità alle energie rinnovabili e dalla sicurezza dei veicoli alla cibersicurezza.

Today, the Competitiveness Council adopted a Regulation to establish the European High Performance Computing (EuroHPC) Joint Undertaking – a new legal and funding structure, which will pool resources from 25 European countries, build supercomputing and data infrastructure, and support research and innovation in the field involving scientists, businesses and industry.
Il Consiglio ha adottato in data odierna un regolamento volto a istituire l’impresa comune europea per il calcolo ad alte prestazioni (EuroHPC), una nuova struttura giuridica e di finanziamento, che metterà in comune risorse provenienti da 25 paesi europei, costruirà un’infrastruttura di supercalcolo e di dati e sosterrà la ricerca e l’innovazione nel settore con la partecipazione di scienziati, imprese e industria.

This structure will give European public and private users better access to supercomputing which is essential to support competitiveness and innovation.
Questa struttura darà agli utenti europei pubblici e privati un migliore accesso al supercalcolo, che è essenziale per sostenere la competitività e l’innovazione.

Andrus Ansip, Commission Vice-President for the Digital Single Market, said:
Andrus Ansip, Vicepresidente della Commissione responsabile per il Mercato unico digitale, ha dichiarato:

Data is the raw material of our digital economy.
“I dati sono la materia prima della nostra economia digitale.

We need supercomputers to process it, develop artificial intelligence and find solutions to complex questions in areas like health and security.
Abbiamo bisogno dei supercomputer per elaborarli, sviluppare l’intelligenza artificiale e trovare soluzioni a problemi complessi, ad esempio nel campo della salute e della sicurezza.

Today, most of our researchers and companies need to go outside of Europe to find the first-class computers they need.
Oggi la maggioranza dei nostri ricercatori e delle nostre imprese si trova costretta ad uscire dall’Europa per avere accesso ai computer di cui ha bisogno. Continue reading

TESTI PARALLELI – Acciaio: importanti provvedimenti del Forum mondiale per affrontare l’eccesso di capacità produttiva

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 21-09-2018

Steel: Global Forum takes important steps to tackle overcapacity
Acciaio: importanti provvedimenti del Forum mondiale per affrontare l’eccesso di capacità produttiva

Global Forum takes important steps to tackle overcapacity.
Importanti provvedimenti del Forum mondiale per affrontare l’eccesso di capacità produttiva.

At the Ministerial meeting of the Global Forum on Steel Excess Capacity, held in Paris on 20 September, the world’s biggest steel-producing nations agreed to further reduce capacity wherever necessary, avoid that overcapacity is exacerbated in the future, as well as to work to eliminate subsidies which cause overcapacity.
Nella riunione ministeriale del Forum mondiale sull’eccesso di capacità produttiva di acciaio, tenutasi a Parigi il 20 settembre, i maggiori paesi produttori di acciaio nel mondo hanno convenuto di ridurre ulteriormente, in caso di necessità, la capacità produttiva, di evitare in futuro l’esasperamento dell’eccesso di capacità e di adoperarsi per eliminare le sovvenzioni che provocano l’eccesso di capacità.

Vice-President for Jobs, Growth, Investment and Competitiveness Jyrki Katainen, who co-chaired the Paris meeting, said:
Jyrki Katainen, Vicepresidente della Commissione europea e Commissario responsabile per l’Occupazione, la crescita, gli investimenti e la competitività, che ha copresieduto la riunione di Parigi, ha dichiarato:

“This sends a clear message: we will not repeat the costly mistakes of the past;
“Il messaggio che inviamo è chiaro: non ripeteremo gli errori del passato, pagati a caro prezzo;

and must tackle excess capacity and its root causes to avoid dire social, economic, trade and political consequences in the future.
dobbiamo affrontare l’eccesso di capacità produttiva e le sue cause profonde per evitare in futuro ripercussioni sociali, economiche, commerciali e politiche.

This will protect growth and jobs in an efficient, sustainable EU steel industry.
In questo modo proteggeremo la crescita e l’occupazione in un settore europeo dell’acciaio efficiente e sostenibile.

A lot of work lies ahead though and all members of the Global Forum will have to continue implementing their commitments resolutely and report to G20 Leaders.”
Tuttavia c’è ancora molto da fare e tutti i membri del Forum mondiale dovranno continuare a mettere in pratica i loro impegni con risoluzione, riferendone ai leader del G20.”

Commissioner for Trade Cecilia Malmström said:
La Commissaria responsabile per il Commercio, Cecilia Malmström, ha dichiarato: Continue reading

TESTI PARALLELI – Vertice One Planet 2018: L’Europa continua a guidare l’azione per il clima

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento:26-09-2018

One Planet Summit 2018: Europe sustains its leadership on climate action
Vertice One Planet 2018: L’Europa continua a guidare l’azione per il clima

The European Commission is at the One Planet Summit in New York to present to global leaders the progress made on the ambitious initiatives it revealed in Paris last year.
La Commissione europea partecipa al vertice One Planet a New York dove presenterà ai leader mondiali i progressi compiuti nelle ambiziose iniziative annunciate l’anno scorso a Parigi.

Europe is committed to leading the fight against climate change.
L’Europa è determinata a condurre in prima linea la lotta contro i cambiamenti climatici.

To underline its leadership, the Commission presented a comprehensive set of 10 transformative initiatives, the Action Plan for the Planet, at the inaugural One Planet Summit in Paris last December.
Per marcare la propria leadership la Commissione ha presentato una serie di 10 iniziative improntate alla trasformazione, il piano d’azione per il pianeta, al vertice inaugurale tenutosi lo scorso dicembre a Parigi.

In New York today, Vice-Presidents Maroš Šefcovic and Valdis Dombrovskis and Commissioner Neven Mimica will update Heads of State and Government, businesses leaders and civil society on the main achievements to date under these initiatives in support of climate action.
Oggi a New York i Vicepresidenti Maroš Šefcovic e Valdis Dombrovskis, insieme al Commissario Neven Mimica, aggiorneranno i capi di Stato e di governo, i dirigenti d’azienda e la società civile sui principali risultati ottenuti finora nell’ambito di queste iniziative a sostegno dell’azione per il clima.

Vice-President Šefcovic will highlight the series of decisive, tailor-made steps taken in support of Europe’s coal and carbon-intensive regions as well as the work carried out with cities to accelerate the deployment of disruptive clean technologies.
Il Vicepresidente Šefcovic metterà in luce le misure decisive appositamente concepite per sostenere le regioni europee ad alta intensità di carbone e di carbonio, nonché i lavori svolti in collaborazione con le città per accelerare la diffusione di tecnologie pulite rivoluzionarie.

Vice-President Dombrovskis will stress the importance of making sustainable finance the new normal, presenting the proposals the Commission put on the table in May to enable the EU financial sector to lead the way to a greener and cleaner economy.
Il Vicepresidente Dombrovskis sottolineerà l’importanza di fare del finanziamento sostenibile la nuova normalità, illustrando le proposte che la Commissione ha presentato in maggio per consentire al settore finanziario dell’UE di guidare la transizione verso un’economia più verde e più pulita.

Meanwhile Commissioner Mimica will announce €10 million for the Pacific region under a joint initiative to build an international coalition to help the region adapt to the challenges climate change brings and to increase resilience.
Il Commissario Mimica annuncerà il contributo di 10 milioni di euro per la regione del Pacifico nell’ambito di un’iniziativa congiunta mirata a creare una coalizione internazionale che aiuti questa regione ad adattarsi alle sfide poste dai cambiamenti climatici e diventare più resiliente.

Vice-President responsible for the Energy Union, Maroš Šefcovic, said:
Il Vicepresidente Maroš Šefcovic, responsabile per l’Unione dell’energia, ha dichiarato:

“To match the urgency of climate action, we have stepped up our game through concrete initiatives, with public-private partnerships at their centre.
“Data l’urgenza con cui occorre intervenire sul fronte del clima, abbiamo accelerato il passo mettendo in campo iniziative concrete imperniate su partenariati pubblico-privato.

We do not have the luxury of decades to offer a healthy, modern future to people in coal and carbon-intensive regions in transition, to deploy new clean technologies, and to make our mobility, buildings or waste management sustainable.
Non possiamo permetterci il lusso di aspettare decenni per offrire un futuro salubre e moderno a chi vive in regioni in transizione ad alta intensità di carbone e di carbonio, per diffondere nuove tecnologie pulite e per rendere sostenibili la mobilità, gli immobili o la gestione dei rifiuti.

Because it is what we do today – not tomorrow – that defines whether climate action outpaces climate change and whether our planet is great again.”
Perché è quel che facciamo oggi, e non domani, a determinare se la nostra azione avrà la meglio sui cambiamenti climatici e se il nostro pianeta ritroverà il suo vigore.” Continue reading

TESTI PARALLELI – Promuovere il multilateralismo: il Presidente Juncker e una delegazione dell’UE ad alto livello alla settimana ministeriale della 73a sessione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento:21-09-2018

Boosting Multilateralism: President Juncker and a high-level EU delegation at the 73rd United Nations General Assembly Ministerial week
Promuovere il multilateralismo: il Presidente Juncker e una delegazione dell’UE ad alto livello alla settimana ministeriale della 73a sessione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite

European Commission President Jean-Claude Juncker, with a high-level delegation of the European Union will be in New York next week for the Ministerial week of the 73rd United Nations General Assembly.
La settimana prossima il Presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker, con una delegazione ad alto livello dell’Unione europea, sarà a New York in occasione della settimana ministeriale della 73 a sessione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite.

The EU representatives will host and participate in a large number of events and meet with world leaders, in line with the European Union’s steadfast commitment to strive for a strong and effective United Nations and build support for multilateralism and a rules-based global order.
I rappresentanti dell’UE ospiteranno e parteciperanno a numerosi eventi e incontreranno i leader mondiali, coerentemente con il fermo impegno dell’Unione europea ad adoperarsi per un’Organizzazione delle Nazioni Unite forte ed efficace e a potenziare il sostegno al multilateralismo nonché a un ordine mondiale fondato su regole.

As President Juncker said in his 2018 State of the Union Speech on 12 September:
Nel discorso sullo stato dell’Unione del 12 settembre 2018 il Presidente Juncker ha dichiarato:

“Europe will never be a fortress, turning its back on the world or those suffering within it.
“L’Europa non sarà mai una fortezza che volta le spalle al mondo, soprattutto al mondo che soffre.

Europe is not an island.
L’Europa non sarà mai un’isola.

It must and will champion multilateralism.
L’Europa deve restare e resterà multilaterale.

The world we live in belongs to all and not a select few.”
Il pianeta appartiene a tutti e non solamente ad alcuni.”

President Jean-Claude Juncker and High Representative Federica Mogherini will kick-off the week on Sunday, 23 September, with a bilateral meeting with UN Secretary General António Guterres, reconfirming the strategic EU-UN partnership.
Domenica 23 settembre il Presidente Jean-Claude Juncker e l’Alta rappresentante Federica Mogherini daranno avvio alla settimana con un incontro bilaterale con il Segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres, per riaffermare il partenariato strategico UE-ONU.

Together, they will also meet with African Union (AU) Commission Chairperson Moussa Faki Mahamat to discuss how to take forward the work of the innovative EU-UN-AU trilateral cooperation.
Insieme incontreranno anche il Presidente della Commissione dell’Unione africana (UA) Moussa Faki Mahamat per discutere delle modalità per far progredire i lavori dell’innovativa cooperazione trilaterale UE-ONU-UA.

President Juncker will address the Nelson Mandela Peace Summit on Monday, 24 September, a high-level meeting on global peace in honour of the centenary of the birth of Nelson Mandela.
Lunedì 24 settembre il Presidente Juncker interverrà al vertice per la pace dedicato a Nelson Mandela, riunione ad alto livello sulla pace nel mondo in onore del centenario della nascita di Nelson Mandela. Continue reading

TESTI PARALLELI – Stato di diritto: la Commissione europea deferisce la Polonia alla Corte di giustizia dell’Unione europea a tutela dell’indipendenza della Corte suprema polacca

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento:24-09-2018

Rule of Law: European Commission refers Poland to the European Court of Justice to protect the independence of the Polish Supreme Court
Stato di diritto: la Commissione europea deferisce la Polonia alla Corte di giustizia dell’Unione europea a tutela dell’indipendenza della Corte suprema polacca

Today, the European Commission decided to refer Poland to the Court of Justice of the EU due to the violations of the principle of judicial independence created by the new Polish Law on the Supreme Court, and to ask the Court of Justice to order interim measures until it has issued a judgment on the case
Oggi la Commissione europea ha deciso di deferire la Polonia alla Corte di giustizia dell’UE a causa delle violazioni del principio di indipendenza della magistratura, create dalla nuova legge nazionale sulla Corte suprema, e al fine di chiedere alla Corte di giustizia di ordinare misure cautelari fino alla pronuncia di una sentenza in merito

The new Polish law on the Supreme Court lowers the retirement age of Supreme Court judges from 70 to 65, putting 27 out of 72 sitting Supreme Court judges at risk of being forced to retire.
La nuova legge polacca abbassa da 70 a 65 anni l’età pensionabile per i giudici della Corte suprema, mettendo 27 dei 72 giudici attualmente in carica a rischio di pensionamento d’ufficio.

This measure also applies to the First President of the Supreme Court, whose 6-year mandate, set out in the Polish Constitution, would be prematurely terminated.
La misura si applica anche al primo presidente della Corte suprema, che vedrebbe terminare in anticipo il suo mandato sessennale previsto dalla Costituzione polacca.

According to the law, which entered into force on 3 April 2018, judges affected by the lowered retirement age are given the possibility to request a prolongation of their mandate, which can be granted by the President of the Republic for a period of three years, and renewed once.
Entrata in vigore il 3 aprile 2018, la legge consente ai giudici interessati dall’abbassamento dell’età pensionabile di chiedere una proroga del proprio mandato al presidente della Repubblica, che può concederla per un triennio, rinnovabile una sola volta.

There are no clear criteria established for the President’s decision and no judicial review is available if he rejects the request.
La decisione del presidente non è subordinata ad alcun criterio chiaro e, se la domanda viene respinta, non è ammesso ricorso per via giudiziaria.

Moreover, the only safeguard proposed by the Polish authorities is a non-binding consultation of the National Council for the Judiciary, a body which is now composed in violation of European standards on judicial independence.
Inoltre, l’unica salvaguardia proposta dalle autorità polacche è una consultazione non vincolante del Consiglio nazionale della magistratura, un organo ora composto in violazione dei criteri europei d’indipendenza della magistratura.

The European Commission maintains that the Polish law on the Supreme Court is incompatible with EU law as it undermines the principle of judicial independence, including the irremovability of judges, and thereby Poland fails to fulfil its obligations under Article 19(1) of the Treaty on European Union read in connection with Article 47 of the Charter of Fundamental Rights of the European Union.
La Commissione ribadisce che la legge polacca sulla Corte suprema è incompatibile con il diritto dell’Unione in quanto lede il principio di indipendenza della magistratura, in particolare nell’aspetto dell’inamovibilità dei giudici, e che la Polonia sta quindi venendo meno agli obblighi previsti dall’articolo 19, paragrafo 1, del trattato sull’Unione europea (TUE), in combinato disposto con l’articolo 47 della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea.

The Commission sent a Letter of Formal Notice to the Polish authorities on 2 July 2018 concerning the Law on the Supreme Court, and followed this with a Reasoned Opinion on 14 August 2018.
La Commissione ha inviato alle autorità polacche una lettera di costituzione in mora il 2 luglio 2018 in relazione alla legge sulla Corte suprema, seguita il 14 agosto 2018 da un parere motivato.

The response of the Polish authorities on both occasions has failed to alleviate the Commission’s legal concerns.
In entrambe le occasioni la risposta delle autorità polacche non ha fugato le preoccupazioni espresse dalla Commissione dal punto di vista giuridico. Continue reading

TESTI PARALLELI – IVA: nuovi dati evidenziano perdite di entrate per quasi 150 miliardi di euro per gli Stati membri dell’UE

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 21-09-2018

VAT: EU Member States still losing almost €150 billion in revenues according to new figures
IVA: nuovi dati evidenziano perdite di entrate per quasi 150 miliardi di euro per gli Stati membri dell’UE

EU countries lost almost €150 billion in Value-Added Tax (VAT) revenues in 2016, according to a new study published today by the European Commission.
Secondo un nuovo studio pubblicato oggi dalla Commissione europea, nel 2016 i paesi dell’UE hanno perso quasi 150 miliardi di euro di entrate provenienti dall’imposta sul valore aggiunto (IVA).

The so-called ‘VAT Gap’ shows the difference between the expected VAT revenue and the amount actually collected.
Il cosiddetto “divario dell’IVA” corrisponde alla differenza tra il gettito IVA previsto e quello effettivamente riscosso.

While Member States’ have carried out a lot of work to improve VAT collection, today’s figures show that reform of the current EU VAT system combined with better cooperation at EU level are needed so that Member States can make full use of VAT revenues in their budgets.
Sebbene gli Stati membri abbiano svolto un lavoro considerevole per migliorare la riscossione dell’IVA, le cifre odierne indicano la necessità di una riforma dell’attuale sistema dell’IVA dell’UE, associata a una più efficace cooperazione a livello dell’Unione, per consentire agli Stati membri di utilizzare appieno le entrate IVA nei loro bilanci.

Pierre Moscovici, Commissioner for Economic and Financial Affairs, Taxation and Customs said:
Pierre Moscovici, Commissario per gli Affari economici e finanziari, la fiscalità e le dogane, ha dichiarato:

“Member States have been improving VAT collection throughout the EU.
“Gli Stati membri hanno migliorato la riscossione dell’IVA in tutta l’UE.

This must be recognised and commended.
Tale sforzo deve essere riconosciuto e apprezzato.

But a loss of €150 billion per year for national budgets remains unacceptable, especially when €50 billion of this is lining the pockets of criminals, fraudsters and probably even terrorists.
Ma una perdita di 150 miliardi di euro l’anno per i bilanci nazionali rimane inaccettabile, soprattutto quando 50 di questi miliardi finiscono nelle tasche di criminali, autori di frodi e probabilmente anche terroristi. Continue reading

TESTI PARALLELI – L’Unione europea intensifica il sostegno alla libertà dei mezzi di comunicazione e ai giovani giornalisti nei Balcani occidentali

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento:18-09-2018

The European Union strengthens its support to media freedom and young journalists in the Western Balkans
L’Unione europea intensifica il sostegno alla libertà dei mezzi di comunicazione e ai giovani giornalisti nei Balcani occidentali

The EU stepped up its support to media freedom and development in the Western Balkans, with a focus on media accountability, funding, capacity building, regional cooperation and young journalists.
L’Unione europea ha incrementato il suo sostegno alla libertà e allo sviluppo dei mezzi di comunicazione della regione, con un’attenzione per la responsabilità dei media, il finanziamento, il rafforzamento della capacità, la cooperazione regionale e i giovani giornalisti.

This was confirmed at the second EU-Western Balkans Media Days conference on 17-18 September in Skopje.
La seconda conferenza “Giornate dei media UE-Balcani occidentali”, svoltasi il 17 e 18 settembre a Skopje, ha permesso di confermare questo impegno.

Johannes Hahn, Commissioner for European Neighbourhood Policy and Enlargement Negotiations,said:
Johannes Hahn, Commissario europeo per la politica europea di vicinato e i negoziati di allargamento, ha dichiarato:

“Protecting and safeguarding fundamental rights such as media freedom are of crucial importance, also for further progress on the EU path.
“La protezione e la tutela dei diritti fondamentali come la libertà dei mezzi di comunicazione sono di fondamentale importanza anche per progredire ulteriormente nel cammino verso l’UE.

While our Western Balkans Strategy has triggered a new dynamic for the EU integration of the region, we haven’t seen much progress in the area of media freedom.
Sebbene la nostra strategia per i Balcani occidentali abbia innescato una nuova dinamica a favore dell’integrazione europea della regione, non abbiamo registrato progressi significativi per quanto riguarda la libertà dei media.

To boost progress also in this area, this year’s Media Days put a strong emphasis on education and training of young journalists and on actions that strengthen media literacy, foster reconciliation and support the independence, protection and economic sustainability of a vibrant media scene”.
Per imprimere un impulso anche in questo settore, le giornate dei media quest’anno si concentrano sull’istruzione e sulla formazione dei giovani giornalisti e sulle azioni volte a rafforzare l’alfabetizzazione mediatica, promuovere la riconciliazione e sostenere l’indipendenza, la tutela e la sostenibilità economica di una vivace scena mediatica.”

Freedom of media is one of the fundamental principles of the European Union and part of the political criteria for EU accession.
La libertà dei mezzi di comunicazione costituisce uno dei principi fondamentali dell’Unione europea nonché parte dei criteri politici per l’adesione all’UE.

At the second EU-Western Balkans Media Days conference, the EU strengthened its support to independent media in the region and enhanced assistance to young journalists with regional initiatives.
In occasione della seconda conferenza “Giornate dei media UE-Balcani occidentali”, l’UE ha potenziato il suo sostegno ai media indipendenti della regione e ha potenziato l’assistenza fornita ai giovani giornalisti con iniziative regionali:

These initiatives aim to facilitate education, enable professional trainings for media operators, and strengthen media and digital literacy of young people.
intese a facilitare l’istruzione, rendere possibile la formazione professionale per gli operatori dei media e rafforzare l’alfabetizzazione mediatica e digitale dei giovani.

In addition, new programmes will foster exchanges within the region and with the EU, build capacities to prevent threats and attacks against journalists, reinforce judicial expertise and support sustainable models of media funding.
Inoltre, nuovi programmi promuoveranno gli scambi nella regione e con l’UE, potenziando la capacità di prevenire minacce e attacchi contro i giornalisti, promuovendo la consulenza giudiziaria e modelli sostenibili di finanziamento dei media. Continue reading

TESTI PARALLELI – Necessari maggiori sforzi di prevenzione per ridurre il crescente rischio di futuri incendi.

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 20-09-2018

Increased prevention efforts needed to curb the growing risk of future wildfires
Necessari maggiori sforzi di prevenzione per ridurre il crescente rischio di futuri incendi.

The latest Commission report on forest fires shows the need to tackle climate change “to leave a healthier planet for those that follow”, as President Jean-Claude Juncker highlighted in his latest State of the Union Address and calls for stronger measures to prevent wildfires.
L’ultima relazione della Commissione sugli incendi boschivi segnala la necessità di contrastare i cambiamenti climatici “per lasciare alle prossime generazioni un pianeta più pulito”, come ha sottolineato il Presidente Jean-Claude Juncker nel suo ultimo discorso sullo stato dell’Unione, e invita ad adottare misure rafforzate per prevenire gli incendi.

Today, the European Commission published its annual report on Forest Fires in Europe, the Middle East and North Africa for 2017 [LINK]. It shows that last year, wildfires destroyed over 1.2 million hectares of forests and land in Europe – more than the total surface area of Cyprus.
La Commissione europea ha pubblicato oggi la sua relazione annuale sugli incendi boschivi in Europa, Medio Oriente e Nord Africa per il 2017, la quale indica che l’anno scorso gli incendi hanno distrutto oltre 1,2 milioni di ettari di foreste e di terreni in Europa, vale a dire più della superfice totale di Cipro.

They also claimed the lives of 127 civilians and fire fighters and caused economic damage estimated at almost EUR 10 billion.
Hanno anche provocato 127 vittime tra civili e vigili del fuoco e causato danni economici stimati a quasi 10 miliardi di EUR.

Karmenu Vella, Commissioner for Environment, said:
Karmenu Vella, Commissario per l’Ambiente, ha dichiarato:

“Extreme weather conditions – long lasting droughts and heat waves – exacerbate wildfires and make firefighting more difficult.
“Condizioni atmosferiche estreme, come siccità prolungata e ondate di calore, aggravano gli incendi e ne rendono più difficile il controllo.

Over 90% of all wildfires are started by human activities;
Oltre il 90% di tutti gli incendi boschivi è causato dall’attività umana;

which is why the EU is working closely with Member States on prevention, ensuring that citizens and decision-makers are more aware of the causes and risks of wildfires.
per questo l’UE collabora strettamente con gli Stati membri sulla prevenzione, facendo in modo che i cittadini e le amministrazioni siano più consapevoli dei rischi di incendio.

We also need to invest much more in forest management to ensure best practice throughout the EU.
È anche necessario investire molto di più nella gestione delle foreste, per garantire l’applicazione delle migliori pratiche in tutta Europa.

As the summer of 2018 has shown us again, much work is needed on prevention and Europe must remain at the forefront in the fight against climate change.”
Come emerso chiaramente una volta di più nel corso dell’estate 2018, resta ancora molto lavoro da fare in fatto di prevenzione e l’Europa deve rimanere in prima linea nella lotta ai cambiamenti climatici.” Continue reading

TESTI PARALLELI – L’UE intensifica la sua strategia per collegare l’Asia e l’Europa

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento:19-09-2018

EU steps up its strategy for connecting Europe and Asia
L’UE intensifica la sua strategia per collegare l’Asia e l’Europa

The European Commission and the High Representative of the Union for Foreign Affairs and Security Policy today adopted a Joint Communication that sets out the EU’s vision for a new and comprehensive strategy to better connect Europe and Asia.
La Commissione europea e l’alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza hanno adottato oggi una comunicazione congiunta che illustra la visione dell’UE per una nuova strategia globale volta a collegare meglio l’Europa e l’Asia.

The Joint Communication builds on the European Union’s own experience of enhancing connections between its Member States, with and in other regions.
La comunicazione congiunta si basa sull’esperienza propria dell’Unione europea nel rafforzare i legami tra i suoi Stati membri e con le altre regioni e all’interno di esse.

With sustainable, comprehensive and rules-based connectivity at its core, the Communication will help to guide the EU’s external action in this field and is a part of the implementation of its Global Strategy.
Imperniata sul concetto di una connettività sostenibile, globale e basata sulle regole, la comunicazione contribuirà a orientare l’azione esterna dell’UE in questo ambito e rientra nell’attuazione della sua strategia globale.

The Joint Communication on elements for an EU strategy on connecting Europe and Asia is available online.
La comunicazione congiunta sugli elementi di una strategia dell’UE per collegare l’Europa e l’Asia è consultabile online.

“Connectivity is the way to the future.
“La connettività è la via del futuro.

The more connected we are, the more opportunities we have – to find common political solutions and to bring economic prosperity to citizens”, said High Representative/Vice-President Federica Mogherini.
Più siamo collegati, maggiori sono le opportunità che si presentano per individuare soluzioni politiche comuni e portare prosperità economica ai cittadini” , ha dichiarato l’alto rappresentante/vicepresidente Federica Mogherini.

“Our approach is the European Union’s way:
La nostra impostazione è quella dell’Unione europea:

to establish stronger networks and strengthen partnerships for sustainable connectivity, across all sectors and based on a respect for common rules.
che consiste nello stabilire reti più forti e partenariati più solidi per la connettività sostenibile, in tutti i settori e basata sul rispetto di regole comuni.

This is the European way to tackle challenges and take opportunities, to the benefit of people in Europe and in Asia as well.”
Questo è il modo europeo per affrontare le sfide e cogliere le opportunità, a beneficio delle persone in Europa e in Asia.”

Vice-President for Jobs, Growth, Investment and Competitiveness, Jyrki Katainen said:
Jyrki Katainen, Vicepresidente responsabile per l’Occupazione, la crescita, gli investimenti e la competitività, ha affermato: Continue reading

TESTI PARALLELI – Un approccio globale per modernizzare l’Organizzazione mondiale del commercio: la proposta della Commissione europea

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento:18-09-2018

European Commission presents comprehensive approach for the modernisation of the World Trade Organisation
Un approccio globale per modernizzare l’Organizzazione mondiale del commercio: la proposta della Commissione europea

The EU’s approach to the World Trade Organisation (WTO) reform outlined in a document published today will be presented to EU partners in Geneva on 20 September during a meeting on that subject convened by Canada.
L’approccio dell’UE alla riforma dell’Organizzazione mondiale del commercio (OMC), descritto in un documento pubblicato in data odierna, sarà presentato ai partner dell’UE il 20 settembre a Ginevra, nel corso di una riunione convocata dal Canada per affrontare l’argomento.

The European Commission has today put forward a first set of ideas to modernise the WTO and to make international trade rules fit for the challenges of the global economy.
La Commissione europea ha presentato oggi una prima serie di idee per modernizzare l’OMC e adeguare le norme che regolano il commercio internazionale alle sfide dell’economia globale.

Presenting the Commission’s concept paper, Commissioner for Trade Cecilia Malmström said:
Nel presentare il documento di riflessione della Commissione, Cecilia Malmström, Commissaria per il Commercio, ha dichiarato:

“The multilateral trading system has for the past decades provided a stable, predictable and effective framework for companies across the world, helping many economies to grow rapidly.
“Negli ultimi decenni il sistema commerciale multilaterale ha offerto alle imprese in tutto il mondo un quadro stabile, prevedibile ed efficace, che ha permesso a numerose economie di crescere rapidamente.

Also today, the WTO is indispensable in ensuring open, fair and rules-based trade.
L’OMC risulta indispensabile anche oggi per assicurare un commercio aperto, equo e basato su regole.

But despite its success, the World Trade Organisation has not been able to adapt sufficiently to the rapidly changing global economy.
Nonostante il suo successo, l’OMC non è stata tuttavia in grado di adattarsi in misura sufficiente ad un’economia mondiale in rapida evoluzione.

The world has changed, the WTO has not.
Il mondo è cambiato, a differenza dell’OMC.

It’s high time to act to make the system able to address challenges of the today’s global economy and work for everyone again.
È giunto il momento di agire per rendere il sistema capace di affrontare le sfide dell’odierna economia globale e di funzionare nuovamente a vantaggio di tutti.

And the EU must take a lead role in that.”
E in questo l’Unione deve assumere un ruolo da protagonista.”

The EU remains a staunch supporter of the multilateral trading system.
L’UE continua a sostenere con convinzione il sistema commerciale multilaterale.

For that reason, the European Council of 28-29 June 2018 gave the European Commission a mandate to pursue WTO modernisation to adapt it to a changing world, and to strengthen its effectiveness.
È per questo motivo che il Consiglio europeo del 28-29 giugno 2018 ha incaricato la Commissione europea di perseguire la modernizzazione dell’OMC per adeguarla a un mondo in cambiamento e rafforzarne l’efficacia. Continue reading