TESTI PARALLELI – Mexico and World React to Murdered Journalists


Traduzione by CARLO CARADONNA, volontario di English Gratis. Il testo originale è tratto da una pagina del sito inglese di Wikinews ed è disponibile nel rispetto della licenza Creative Commons Attribution 2.5    foto credit

 

 

Proclamation Ceremony
Creative Commons License photo credit: cliff1066™

Mexico and world react to murdered journalists
Il Messico e il mondo reagiscono all’uccisione dei giornalisti

Wednesday, May 9 2012
Mercoledì 9 maggio 2012

This past weekend, over 100 journalists in Mexico City protested around a statue where a mock note said in translation, “Government Journalist Killer” in reaction to deaths in Veracruz.
Lo scorso fine settimana, oltre 100 giornalisti a Città del Messico hanno protestato attorno a una statua dove una nota di scherno in lingua locale riportava “Il governo killer dei giornalisti” in risposta alle morti nello stato di Veracruz.

Recent journalist killings have also provoked international condemnation.
Le recenti uccisioni di giornalisti hanno provocato anche la condanna internazionale.
 
Earlier Javier Duarte de Ochoa, governor of Veracruz, said Friday he would create a state-led organization to protect journalists after recent violence against journalists, including the discovery of dead photojournalists.
Venerdì, prima che tutto questo si verificasse, Javier Duarte de Ochoa, governatore dello stato di Veracruz, aveva dichiarato che avrebbe costituito un’organizzazione guidata dallo stato per proteggere i giornalisti dopo i recenti episodi di violenza contro di loro, compreso la scoperta dei fotoreporter morti.

Journalists around the nation and the government of Veracruz are reacting to the dismembered bodies of four Messicans, three of them photojournalists, who were found in a canal in the state of Veracruz, Mexico, on Thursday, which happened to coincide with World Press Freedom Day, which is held on May 3 every year.
I giornalisti in più punti del paese e il governo dello stato di Veracruz stanno manifestando la propria reazione di fronte ai corpi smembrati di quattro messicani- tre di loro fotoreporter – che giovedì sono stati trovati in un canale nello stato di Veracruz, Messico, in coincidenza – il caso ha voluto – con la “Giornata mondiale della libertà di stampa”, che si celebra il 3 Maggio di ogni anno.

Continue reading

TESTI PARALLELI – Sandra Fluke Insists She Will not Be Silenced


Traduzione by CARLO CARADONNA, volontario di English Gratis. Il testo originale è tratto da una pagina del sito inglese di Wikinews ed è disponibile nel rispetto della licenza Creative Commons Attribution 2.5    foto credit

 

 

 

 

Sandra Fluke insists she will not be silenced
Sandra Fluke insiste: non sarò ridotta al silenzio

Wednesday, March 14, 2012
Mercoledì, 14 Marzo 2012

In an opinion piece published by CNN on Tuesday, Georgetown University law student and women’s rights advocate Sandra Fluke insisted she will not allow slurs from critics to silence her and other women from continuing to speak out on issues regarding women’s health and contraception.
In un pezzo contenente la propria opinione pubblicato dalla CNN martedì’, Sandra Fluke, studentessa di legge dell’università Georgetown University nonché difensore dei diritti delle donne, ha sostenuto con insistenza che non avrebbe consentito che le offensive insinuazioni pronunciate dai suoi avversari riducessero al silenzio lei e le altre donne cosicché desistessero dal continuare a dire la propria in materia di contraccezione e di salute delle donne.

Fluke has faced slurs and personal attacks after speaking before the House Democratic Steering and Policy Committee in the United States House of Representatives about women’s health and contraception.
La Fluke ha fronteggiato gli insulti e gli attacchi personali dopo essersi pronunciata in merito alla salute delle donne e alla contraccezione di fronte alla Commissione “House Democratic Steering and Policy Committee” nella camera dei rappresentanti degli Stati Uniti.

She was called a “slut” and a “prostitute” by talk radio show host Rush Limbaugh.
E’ stata definita una “sgualdrina” e una “prostituta” dal conduttore di talk show radio, Rush Limbaugh.

In response to these attacks, Fluke has received public support from women, members of the media, and politicians including the President of the United States.
In risposta a questi attacchi, la Fluke ha avuto il pubblico appoggio di donne, rappresentanti dei media, e di politici ivi incluso il presidente degli Stati Uniti.

In her piece for CNN, Fluke took the opportunity to thank her supporters, writing, “By now, many have heard the stories I wanted to share thanks to the congressional leaders and members of the media who have supported me and millions of women in speaking out.”
Nel suo pezzo per la CNN, la Fluke ha colto l’opportunità per ringraziare i suoi sostenitori, scrivendo, “Ormai, in tanti hanno sentito le storie che intendevo condividere grazie ai leader del Congresso e agli esponenti dei media che hanno tifato per me e milioni di donne nella nostra azione di denuncia.”  

Continue reading

TESTI PARALLELI – India and China to Develop Friendly Relations


Traduzione by CARLO CARADONNA, volontario di English Gratis. Il testo originale è tratto da una pagina del sito inglese di Wikinews ed è disponibile nel rispetto della licenza Creative Commons Attribution 2.5    Creative Commons License photo credit: iz4aks

 

 

Mask

 

India and China to develop friendly relations  
India e Cina: sviluppo di relazioni amichevoli

Wednesday, January 18, 2012
Mercoledì 18 gennaio 2012

India and China planned to resolve boundary disputes peacefully and develop friendly relations with each other in the 15th round of boundary talks begun Monday.
L’India e la Cina hanno elaborato un programma per risolvere pacificamente le dispute relative al confine e per sviluppare tra loro relazioni amichevoli nel corso della 15a sessione dei colloqui -relativi alla frontiera – iniziati Lunedì.  

Shivshankar Menon, National Security Advisor, represented India while Dai Bingguo represented China.
Shivshankar Menon, Consigliere della Sicurezza Nazionale, ha rappresentato l’India mentre Dai Bingguo ha rappresentato la Cina.

To control the Sino-Indian border effectively, Liu Zhenmin, China’s Assistant Foreign Minister, and S. Jaishankar, India’s ambassador to China, signed an agreement titled “Working Mechanism for Consultation and Coordination on India-China Border Affairs”.
Allo scopo di controllare efficacemente il confine sino- indiano, Liu Zhenmin, l’assistente del ministro degli Esteri cinese, e S. Jaishankar, l’ambasciatore indiano in Cina, hanno firmato un accordo definito “Procedure operative per la consultazione e la coordinazione in materia di questioni pertinenti al confine sino-indiano.”

The text of the agreement, as released by the Indian Ministry of External Affairs, states, “[The mechanism will] undertake other tasks that are mutually agreed upon by the two sides but will not discuss resolution of the Boundary Question or affect the Special Representatives Mechanism.”
Il testo dell’accordo, così come rilasciato dal Ministero indiano per gli Affari Esteri, enuncia, “[Le procedure] non apriranno una discussione in merito alla questione della frontiera o non affronteranno le procedure di individuazione dei rappresentanti speciali, ma assolveranno altri compiti su cui entrambe le parti hanno reciprocamente convenuto.”

The agreement allows live contact between the countries’ foreign offices for problems along the Sino-Indian border, officially called the Line of Actual Control (LOAC).
L’accordo prevede la possibilità di contatti dal vivo tra gli uffici esteri dei (due) paesi per affrontare i problemi intervenuti lungo il confine sino-indiano, ufficialmente chiamato Linea di Controllo Effettivo.

Continue reading

TESTI PARALLELI – India Seeks Web Crackdown after Failed Talks with Industry


Traduzione by CARLO CARADONNA, volontario di English Gratis. Il testo originale è tratto da una pagina del sito inglese di Wikinews ed è disponibile nel rispetto della licenza Creative Commons Attribution 2.5    Creative Commons License photo credit: nicksotis

 

 

profile page

India seeks web crackdown after failed talks with industry
L’India invoca un giro di vite sulla regolamentazione del web dopo il fallimento dei colloqui con le società del settore

Tuesday, December 6, 2011
Martedì 6 dicembre 2011

Indian authorities today declared an intent to force web companies to screen content for “offensive” and “blasphemous material”.
Quest’oggi le autorità indiane hanno manifestato l’intento di obbligare le società del settore web a passare al setaccio i contenuti (sulla rete) per individuare il materiale “offensivo” e “blasfemo.

The move follows failed talks yesterday with Facebook, Google, Yahoo!, and Microsoft.
Il provvedimento segue ai colloqui – che non hanno sortito alcun effetto positivo – tenutisi ieri con Facebook, Google, Yahoo!, e Microsoft.

Communications Minister Kapil Sibal says “My aim is that insulting material never gets uploaded”, and that web firms “will have to give us the data, where these images are being uploaded and who is doing it.”
Il ministro delle Comunicazioni Kapil Sibal riferisce testualmente “Il mio obiettivo è quello di evitare che non sia mai caricato sul web materiale insultante”, e puntualizza che le aziende del web “dovranno fornirci i dati, dovranno mostrarci dove vengono caricate questi immagini e comunicarci chi è l’autore di tali azioni.”

The government’s planned new policy is in response to web-based firms informing him they could not prevent such material being uploaded.
La nuova linea politica programmata dal governo risponde alle imprese del settore web che lo hanno informato che non avrebbero potuto impedire che tale materiale fosse caricato.

“They have given it to me in writing that they will not do anything until we get an order from the court,” even though “At a meeting on 4 November, we showed them some of the photos and they too agreed that the photos were offensive,” said Sibal.
“Mi hanno comunicato per iscritto che non faranno niente finchè non otteniamo un mandato dal tribunale”, perfino anche se “Ad un incontro del 4 novembre, abbiamo mostrato loro alcune foto e anche loro hanno convenuto che le immagini fossero offensive,” ha dichiarato Sibal.

The disputed material was first discussed three months ago.
Il materiale contestato è stato discusso per la prima volta tre mesi fa.

Continue reading

TESTI PARALLELI – England’s Elderly Face Human Rights Breaches in Home Care System


Traduzione by CARLO CARADONNA, volontario di English Gratis. Il testo originale è tratto da una pagina del sito inglese di Wikinews ed è disponibile nel rispetto della licenza Creative Commons Attribution 2.5    Creative Commons License photo credit: PetroleumJelliffe

 

 

Old Couple

England’s elderly face human rights breaches in home care system
Gli anziani in Inghilterra: rischi di violazione dei diritti umani nel sistema di assistenza domiciliare

Wednesday, November 23, 2011
Mercoledì 23 novembre 2011

A report published today by the Equality and Human Rights Commission (EHRC) finds that, in many cases, England’s home care system breaches the human rights of the elderly it is supposed to serve.
Un rapporto pubblicato oggi dalla Commissione per l’Uguaglianza e i Diritti Umani riscontra che, in molti casi, il sistema di assistenza domiciliare inglese viola i diritti umani degli anziani che – cosi come si suppone – lo stesso sistema deve assistere.

The Close to home: older people and human rights in home care report is the result of a twelve-month investigation into care generally provided by local authorities.
La relazione “Close to home: older people and human rights in home care” (Vicino a casa: le persone anziane e i diritti umani nell’assistenza domiciliare) è il risultato di un’attività di indagine che copre un periodo di dodici mesi relativa all’assistenza generalmente fornita dalle autorità locali.

Approximately half of those receiving home care, plus friends and family, providing evidence to the inquiry were satisfied with the quality of care provided.
Circa metà dei destinatari dell’assistenza domiciliare, unitamente agli amici e ai familiari, che hanno dato la loro testimonianza per l’inchiesta, hanno manifestato soddisfazione per la qualità del servizio prestato.

However, the report stresses that there are “systemic problems” arising from “a failure to apply a human rights approach to home care provision”.
Tuttavia, il report mette in evidenza che vi sono “problemi sistemici” derivanti “da un’incapacità di applicare all’erogazione del servizio di assistenza domiciliare un approccio orientato ai diritti umani”.

The report asserts that it is generally not the fault of individuals providing care, but serious problems exist as local authorities seem unaware of their obligations under the Human Rights Act and fail to commission, procure, and monitor care accordingly.
Il rapporto sostiene che generalmente ciò non è da imputare ai soggetti che forniscono l’assistenza, ma esistono dei gravi problemi dal momento che le autorità locali non sembrano consapevoli dei loro obblighi previsti dalla legge sui Diritti Umani (Human Rights Act) e di conseguenza non sono in grado di commissionare, di acquisire e monitorare il servizio di assistenza.
Continue reading

TESTI PARALLELI – ‘Fascinating’ and ‘Provocative’ Research Examines Genetic Elements of Bipolar, Schizophrenia (2)


Traduzione by CARLO CARADONNA, volontario di English Gratis. Il testo originale è tratto da una pagina del sito inglese di Wikinews ed è disponibile nel rispetto della licenza Creative Commons Attribution 2.5    Creative Commons License photo credit: IsaacMao

 

 

Child brain

‘Fascinating’ and ‘provocative’ research examines genetic elements of bipolar, schizophrenia
Una ricerca ‘appassionante’ e ‘provocatoria’ esamina gli elementi genetici del disturbo bipolare e della schizofrenia (2° parte)

Saturday, October 1, 2011
Sabato 1 ottobre 2011

Gejman expressed similar sentiment.
Geiman ha espresso una simile opinione.

“The research budget is not growing, which makes [funding] difficult,” he said, though he felt the cost “is not prohibitive because of the benefits.”

“Lo stanziamento per la ricerca non è in aumento, il che rende [il finanziamento] difficile,” ha commentato, anche se ha percepito che il costo “non è proibitivo grazie ai benefici.”

 “I think that it was money well invested” and “very well spent for the future,” he said, adding that organisations in Europe and the US were aware of the importance of such research.

“Penso che sia stato danaro molto ben investito” e “molto ben speso per il futuro,” ha commentato, aggiungendo che più organizzazioni in Europa e negli USA siano stati consapevoli dell’importanza di tale ricerca. 

Gejman also agreed on reliability – the study is “Very reliable because of the sample size; that should provide robust results… [we] have worked with a much larger sample than before.”
Gejman ha anche convenuto sull’affidabilità – lo studio è “Molto affidabile grazie alla dimensione del campione; il che dovrebbe fornire dei risultati significativi… [noi ] abbiamo lavorato con un campione molto più grande rispetto agli standard precedenti.”

Scott told us it was “a highly reliable study” that has the potential to lead to new treatments “in the long run”.

Scott ci ha riferito che “questo è stato uno studio altamente affidabile” che ha il vantaggio potenziale di portare a nuovi trattamenti “nel lungo periodo”.

Another point was the two genetic loci identified as common to both – how much support do they lend to the notion the diseases are linked?

Un altro punto è stato rappresentato dai due loci genetici identificati come comuni a entrambe le malattie – in che misura supportano l’idea che i due disturbi siano collegati?

Continue reading

TESTI PARALLELI – ‘Fascinating’ and ‘Provocative’ Research Examines Genetic Elements of Bipolar, Schizophrenia (1)


Traduzione by CARLO CARADONNA, volontario di English Gratis. Il testo originale è tratto da una pagina del sito inglese di Wikinews ed è disponibile nel rispetto della licenza Creative Commons Attribution 2.5    Creative Commons License photo credit: IsaacMao

 

 

Child brain

‘Fascinating’ and ‘provocative’ research examines genetic elements of bipolar, schizophrenia
Una ricerca ‘appassionante’ e ‘provocatoria’ esamina gli elementi genetici del disturbo bipolare e della schizofrenia (1° parte)

Saturday, October 1, 2011
Sabato 1 ottobre 2011

Last week, Nature Genetics carried twin studies into the genetics of bipolar disorder and schizophrenia.
La scorsa settimana, la rivista Nature Genetics ha riportato degli studi sui gemelli relativi alla genetica del disturbo bipolare e della schizofrenia.

This special report examines the month’s research into the illnesses in detail, with Wikinews obtaining comment from experts based in Australia, the United States, and the United Kingdom ahead of the U.S. Mental Illness Awareness Week, which starts tomorrow.
Questo servizio speciale esamina in dettaglio la ricerca del mese condotta sulle malattie, con il contributo di Wikinews che ha beneficiato delle interviste rilasciate da esperti che svolgono la propria attività di ricerca in Australia, negli Stati Uniti, e nel Regno Unito ; il tutto, prima della settimana di sensibilizzazione sulla malattia mentale negli USA che prenderà l’avvio domani.

Eleven genetic regions were identified; seven of these were for schizophrenia and five of those were hitherto undiscovered.
Sono state identificate undici regioni genetiche; sette di queste sono state individuate per la schizofrenia e, tra queste, cinque non erano state individuate prima d’ora.

The parallel studies, conducted separately, examined more than 50,000 people worldwide and identified two genetic loci associated with both diseases.
Le ricerche avviate in parallelo, condotte separatamente, hanno preso in esame più di 50.000 soggetti su scala mondiale ed hanno identificato due loci genetici associati ad entrambe le malattie.

Little is known about the two illnesses, each of which affects around 1% of people and is treated with strong medication.
Poco si sa delle due malattie, ciascuna delle quali colpisce circa l’1% della popolazione e viene trattata con un pesante trattamento farmacologico.

Bipolar sufferers experience extremes of mood – depression and mania, hence the previous name “manic depression” for the illness.
I pazienti bipolari sperimentano i punti estremi dell’umore – la depressione e la condizione maniacale e da qui la precedente denominazione di “depressione maniacale” per la malattia.

Schizophrenia is associated with hearing voices, chaotic thoughts, and paranoia.

La schizofrenia è associata alla percezione uditiva di voci, a pensieri sconnessi, e a uno stato di paranoia.

There is no known cure.
Non c’è una cura conosciuta.

Continue reading

TESTI PARALLELI – Australian Columnist ‘Offended, Insulted, Humiliated’ Fair-skinned Aborigines


Traduzione by CARLO CARADONNA, volontario di English Gratis. Il testo originale è tratto da una pagina del sito inglese di Wikinews ed è disponibile nel rispetto della licenza Creative Commons Attribution 2.5    Creative Commons License photo credit: David Jackmanson

 

 

Adrian Walker gazes at Casino Towers, the building that used to hold the hated Native Affairs department - Justice for Mulrunji Rally at Queens Park and March through Brisbane City, Australia, November 18 2006

Australian columnist ‘offended, insulted, humiliated’ fair-skinned Aborigines
L’editorialista australiano ha ‘offeso, insultato, umiliato’ gli aborigeni di pelle chiara

Friday, September 30 , 2011
Venerdì 30 settembre 2011

Conservative commentator Andrew Bolt has been found in breach of the Racial Discrimination Act, following a pair of newspaper articles in 2009 where Bolt criticised fair-skinned people identifying as Aborigines.
Per Andrew Bolt – commentatore dell’area dei conservatori – è stata riscontrato la violazione della legge sulla discriminazione razziale, a seguito di due servizi giornalistici del 2009 in cui Bolt criticò più persone dalla pelle chiara che si riconosceva come aborigena.
 
Australia’s Federal Court Justice Mordecai Bromberg said “I am satisfied that fair-skinned Aboriginal people (or some of them) were reasonably likely … to have been offended, insulted, humiliated or intimidated by the imputations conveyed by the newspaper articles,..”.
Mordecai Bromberg , giudice della corte federale australiana, ha affermato ” Ho adeguati elementi che provano che persone di etnia aborigena dalla pelle chiara (o alcune di esse) probabilmente….siano state ragionevolmente offese, insultate, umiliate o intimidite  dalle accuse promosse dagli articoli giornalistici,..”.

“People should be free to fully identify with their race without fear of public disdain or loss of esteem for so identifying.”
“Chiunque dovrebbe essere completamente libero di identificarsi con la propria razza senza la paura dello sdegno pubblico o la perdita di stima per una tale identificazione.”

The articles, titled “It’s so hip to be black” and “White fellas in the black”, were published by the Herald Sun and Weekly Times in 2009, in addition to two blog posts published on the Herald Sun’s website.
Gli articoli, intitolati “E’ cosi’ di moda essere di colore” e “Gente bianca in nero”, sono stati pubblicati dai giornali Herald Sun e Weekly Times nel 2009, oltre ai due articoli di blog pubblicati nel sito web dell’Herald Sun .

The nine plaintiffs were jubilant following delivery of the verdict.
I nove querelanti hanno esultato nel seguire la pronuncia del verdetto.

Taking legal action against Mr Bolt were former ATSIC member Geoff Clark, academic Larissa Behrendt, native title expert Graham Atkinson, academic Wayne Atkinson, lawyer Mark McMillan, activist Pat Eatock and artist Bindi Cole.
Ad intentare un’azione legale contro il signor Bolt sono stati Geoff Clark, ex-membro dell’ATSIC, l’accademica Lariss Behrendt, l’esperto in materia di “native title”*, Graham Atkinson, l’accademico Wayne Atkinsin, l’avvocato Mark McMillan, l’attivista Pat Eatock e l’artista Bindi Cole.
 

Continue reading

TESTI PARALLELI – Lizards Are Capable of Problem-Solving, Study Shows


Traduzione by CARLO CARADONNA, volontario di English Gratis. Il testo originale è tratto da una pagina del sito inglese di Wikinews ed è disponibile nel rispetto della licenza Creative Commons Attribution 2.5    Creative Commons License photo credit

 

 

Honeymoon 79
Creative Commons License photo credit: NathanF

 

Lizards are capable of problem-solving, study shows
Uno studio rivela che le lucertole hanno facoltà di problem-solving

Friday, July 15, 2011

Venerdì 15 Luglio 2011

A tropical tree-dwelling lizard has succeeded in a problem-solving test by learning to associate the color of a cap with a food reward, contesting the stereotype that reptiles are extremely limited cognitively compared to birds and mammals.
Una lucertola tropicale che vive negli alberi ha superato l’esame in un test di problem-solving (soluzione dei problemi) apprendendo l’associazione di un tappo alla ricompensa del cibo, mettendo in discussione lo stereotipo secondo cui i rettili sono estremamente limitati sotto il profilo cognitivo rispetto agli uccelli e ai mammiferi.

The cognitive abilities of reptiles have rarely been studied.
Le capacità cognitive dei rettili raramente sono state studiate.

In a color discriminating task, the lizards learned to flip over the correctly colored cap to reveal a worm hidden underneath.
Nel compito di distinguere il colore, le lucertole hanno imparato a capovolgere il tappo correttamente colorato per mostrare un verme nascosto al di sotto.

The experiment was conducted at Duke University and the results, published in the Royal Society journal Biology Letters, suggest that the problem-solving abilities of reptiles may be greater than previously thought.
L’esperimento è stato condotto alla Duke University e i risultati, pubblicati nella rivista “Biology Letters” della Royal Society, suggeriscono che le abilità di problem-solving dei rettili possono essere maggiori di quanto precedentemente ritenuto.

The Puerto Rican lizard, (an anole), used in the study, is a well-studied species, known to excel at foraging food by being acutely aware of movement.
La lucertola portoricana, (un anolide), utilizzata nella ricerca, è una specie ben studiata, nota per eccellere nel rovistare in cerca di cibo seguendo nei minimi dettagli il movimento (della propria preda).

Several lizards of this species were collected from Puerto Rico for the experiment.
Alcune lucertole di questa specie furono portate da Porto Rico e raggruppate per l’esperimento.

Continue reading

TESTI PARALLELI – South Sudan Gains Independence


Traduzione by CARLO CARADONNA, volontario di English Gratis. Il testo originale è tratto da una pagina del sito inglese di Wikinews ed è disponibile nel rispetto della licenza Creative Commons Attribution 2.5    Creative Commons License photo credit

 

 

 

South Sudan gains independence
Il Sudan del sud conquista l’indipendenza

Sunday, July 10, 2011

Domenica 10 luglio 2011

At 00:00 EAT Saturday (2100 UTC Friday), the Republic of South Sudan achieved independent recognition, becoming the newest country on the planet.
Alla mezzanotte di sabato, ora locale (tempo orientale africano, corrispondente alle ore 21 00 di venerdi’, tempo coordinato universale) la Repubblica del Sudan del sud ha conseguito il riconoscimento di stato indipendente, divenendo cosi’ il piu’ giovane paese del pianeta.
 
The parliament speaker for the new country recited a formal independence declaration.
Il presidente del parlamento per il nuovo stato ha pronunciato una formale dichiarazione di indipendenza.

After independence was declared, the South Sudanese flag was lifted for all to see, with Sudan People’s Liberation Army/Movement secretary general Pagan Amum stating:
Dopo la dicharazione dell’indipendenza, è stata issata la bandiera del Sudan del sud affinchè tutti la vedessero, in presenza del segretario generale dell’Esercito/Movimento di liberazione del popolo del Sudan, Pagan Amum che ha dichiarato:

“Today we shall raise the flag of South Sudan to join the nations of the world”.
“Oggi isseremo la bandiera del Sudan del Sud per unirci alle nazioni del mondo”.

Thousands of jubilant people celebrated in the new country’s capital Juba.
Migliaia di persone giubilanti hanno festeggiato nella capitale Juba del nuovo stato.

They danced in the streets, sang songs and waved flags.
Hanno danzato nelle strade, cantato e sventolato bandiere.

Churches rang their bells at midnight as independence arrived.
Alla mezzanotte le chiese hanno suonato le campane all’arrivo dell’indipendenza.

People crowded to the official ceremonial site, held at the mausoleum of John Garang, leader of the rebellion who died several months after the peace deal was signed with Sudan, ending the bloody conflict.
La gente si è ammassata presso il sito del cerimoniale ufficiale, tenutosi al mausoleo di John Garang, leader della ribellione che mori’ alcun mesi dopo che fu firmato il trattato di pace con il Sudan, cessando il conflitto sanguinoso.

Continue reading

TESTI PARALLELI – UN Report Says 80 per Cent of World’s Refugees Live in Poor Countries


Traduzione by CARLO CARADONNA, volontario di English Gratis. Il testo originale è tratto da una pagina del sito inglese di Wikinews ed è disponibile nel rispetto della licenza Creative Commons Attribution 2.5    Creative Commons License photo credit: danielsakae

 

 

food kitchen

 

UN report says 80 per cent of world’s refugees live in poor countries
La relazione delle Nazioni Unite riporta che l’80 percento dei rifugiati nel mondo vivono in paesi poveri

Wednesday, June 22, 2011
Mercoledì 22 giugno 2011

Reflecting an “overwhelming imbalance”, the majority of the world’s forcibly displaced refugees have been taken in by poor, developing countries, not industrialized countries, according to the 2010 Global Trends report by the United Nations High Commissioner for Refugees (UNHCR) released on Monday.
Secondo il rapporto 2010 “Global trends” (tendenze globali) redatto dall’Alto Commissario per le Nazioni Unite per i Rifugiati pubblicato Lunedì, la maggioranza dei profughi nel mondo sono stati accolti dai poveri paesi in via di sviluppo e non dagli stati industrializzati – il che si traduce in uno “schiacciante squilibrio”.

The report states that many of the poorest countries in the world have accommodated the largest numbers of refugees in absolute terms and also in proportion to their economies.
Il report dichiara che molti degli stati più poveri nel mondo hanno ospitato il più grande numero di rifugiati in termini assoluti e anche in rapporto alle proprie economie.

There were 43.7 million people displaced worldwide at the end of 2010, according to the report, more than half children.
Secondo la relazione, alla fine del 2010 ci sono stati 43,7 milioni di rifugiati su scala mondiale – più della metà bambini.

UNHCR works in over 120 countries and includes both refugees forced to flee a country as well as those forced out of areas in their own country.
L’Alto Commissario per le Nazioni Unite per i Rifugiati opera in più di 120 paesi e comprende, nel proprio ambito di competenza, sia i profughi costretti ad abbandonare il proprio paese come pure quelli in fuga forzata da una regione ad un’altra all’interno dello stesso stato di appartenenza.

The global total is broken down into the following categories: 15.4 million refugees, 27.5 million internally displaced people, and another 840,000 people awaiting to be assigned to refugee status.
La cifra complessiva è suddivisa nelle seguenti categorie:15,4 milioni di rifugiati, 27,5 milioni di profughi interni, e altri 840.000 persone in attesa di assegnazione dello stato di rifugiato.

Continue reading

TESTI PARALLELI – Apples Top Most Contaminated Produce List


Traduzione by CARLO CARADONNA, volontario di English Gratis. Il testo originale è tratto da una pagina del sito inglese di Wikinews ed è disponibile nel rispetto della licenza Creative Commons Attribution 2.5    Creative Commons License photo credit: John Donges

 

 

Apples top most contaminated produce list
Le mele guidano la classifica dei prodotti più contaminati

Tuesday, June 14, 2011
Martedì 14 giugno 2011

According to the U.S.-based Environmental Working Group (EWG), apples rank as the most contaminated fruit and vegetable produce.
Secondo l’organizzazione Environmental Working Group (EWG), con sede negli USA, le mele si classificano come i prodotti ortofrutticoli più contaminati.

The consumer advocacy group’s Dirty Dozen list, released Monday, ranks fruit and vegetables most highly contaminated by pesticides and fungicides.
La lista ‘Sporca dozzina’ (‘Dirty Dozen’) predisposta dal gruppo di pressione che opera a tutela dei consumatori, pubblicata lunedì, stila una classifica dei prodotti ortofrutticoli maggiormente contaminati dai pesticidi e dai fungicidi.

Apples are followed by celery, strawberries, peaches, spinach, nectarines, grapes, sweet bell peppers, potatoes, blueberries, lettuce and kale or collard greens.
Le mele sono seguite dal sedano, dalle fragole, dalle pesche, dagli spinaci, dalle peschenoci, dall’uva, dai peperoni dolci, dalle patate,dai mirtilli, dalla lattuga e dai cavoli verdi.

The Dirty Dozen list is part of the EWG’s seventh annual Shopper’s Guide to Pesticides in Produce along with the Clean 15 list, headed by onions, corn, pineapple, asparagus and watermelon.
La lista ‘Sporca dozzina’ fa parte del settimo bollettino annuale ‘Guida dell’acquirente ai pesticidi contenuti nei prodotti’ firmato dall’organizzazione EWG unitamente alla classifica dei ’15 puliti'(Clean 15), guidata dalle cipolle, dal grano, dall’ananas, dall’asparago e dall’anguria.

Continue reading

TESTI PARALLELI – Space Shuttle Endeavour Enters History Books After Nineteen Years Following Penultimate Landing of Program


Traduzione by CARLO CARADONNA, volontario di English Gratis. Il testo originale è tratto da una pagina del sito inglese di Wikinews ed è disponibile nel rispetto della licenza Creative Commons Attribution 2.5    Creative Commons License photo credit: Aviation Times Magazine

 

 DSC_0233



Space Shuttle Endeavour enters history books after nineteen years following penultimate landing of program
La navetta spaziale Endeavour entra nei manuali di storia dopo diciannove anni con il penultimo atterraggio del programma

Saturday, June 4, 2011
Sabato 4 giugno 2011

Space Shuttle Endeavour landed for the final time at 2:34 a.m. EDT (0534 UTC) at Cape Canaveral, Florida, U.S. Wednesday, marking the end of its nineteen-year operational career.
Mercoledì, la navicella spaziale Endeavour è atterrata per l’ultima volta alle ore 2:34 del mattino (ora legale orientale) (05:34 –Tempo Coordinato Universale) a Capo Canaveral, Florida, USA, segnando la fine della sua attività durata diciannove anni.

The mission, STS-134, is the penultimate of the NASA Space Shuttle program; Atlantis is scheduled to fly the final mission in July.
La missione, STS-134, è la penultima del programma di lanci dello Shuttle previsto dalla NASA; Atlantis – secondo la tabella di marcia – volerà per la missione finale a Luglio.

The commander of the mission, Mark Kelly, paid tribute to the spaceship shortly after touchdown, saying,
Il commandante della missione, Mark Kelly, ha reso omaggio alla navicella spaziale subito dopo l’atterraggio, con queste parole,

“It’s sad to see her land for the last time, but she really has a great legacy.”
‘E’ triste vederla atterrare per l’ultima volta, ma l’astronave lascia veramente una grande eredità’.

Endeavour launched earlier this month on a mission to carry the Alpha Magnetic Spectrometer (AMS) and several spare parts to the International Space Station (ISS).
In questo mese L’ Endeavour è stata precedentemente lanciata in una missione con il fine di trasportare il dispositivo ‘AMS’ (lo spettrometro alfa magnetico) e alcune componenti di ricambio alla Stazione Spaziale Internazionale (International Space Station). 


Continue reading

TESTI PARALLELI – Obama Supports Middle East Protesters in Speech


Traduzione by CARLO CARADONNA, volontario di English Gratis. Il testo originale è tratto da una pagina del sito inglese di Wikinews ed è disponibile nel rispetto della licenza Creative Commons Attribution 2.5    Creative Commons License photo credit: americanistadechiapas

 


Bin Laden Obama

Obama supports Middle East protesters in speech
Obama sostiene i manifestanti del Medio Oriente nel corso di un suo discorso

Friday, May 20, 2011
Venerdì 20 maggio 2011

U.S. president Barack Obama has put the support of his administration behind protesters demanding democracy in the Middle East and North Africa,
Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha messo a disposizione il sostegno del suo governo a fianco (lett.dietro) dei manifestanti che reclamano la democrazia nel Medio Oriente e nel Nord Africa;

demanded Syrian president Bashar al-Assad embrace reforms or resign, and warned a failure to address the uprisings in the region could lead to deep division between the U.S. and Muslim nations.
nel contempo ha fatto appello al presidente siriano Bashar al-Assad affinchè sposasse le riforme o si dimettesse, e ha messo in guardia sull’eventualità che un insuccesso nel gestire le insurrezioni della regione avrebbe potuto portare ad una profonda divisione tra gli USA e le nazioni mussulmane.

In a speech in Washington, D.C., Obama said it was a “historic opportunity” for his government to “promote reform, and to support transitions to democracy” in the region.
In un discorso tenuto a Washington, D.C., Obama ha dichiarato che ‘promuovere le riforme e supportare la transizione alla democrazia’ nella regione rappresentassero ‘un’opportunità storica’ per il suo governo.

Warning of “a deepening spiral of division between the United States and Muslim communities,” he pledged to invest in a democratic future for Tunisia and Egypt, where protesters have overthrown dictators in the past few months.
Richiamando l’attenzione sul pericolo di ‘una sempre più grave spirale di divisione tra gli Stati Uniti e le comunità mussulmane’, ha assunto l’impegno di investire nel futuro democratico della Tunisia e dell’Egitto, dove i dimostranti hanno deposto i dittatori recentemente nell’arco di alcuni mesi.

Continue reading

TESTI PARALLELI – Campaigners Angry at New British Police Tracking System


Traduzione by CARLO CARADONNA, volontario di English Gratis. Il testo originale è tratto da una pagina del sito inglese di Wikinews ed è disponibile nel rispetto della licenza Creative Commons Attribution 2.5    Creative Commons License photo credit: Milestoned

 

 

That's not a moon

Campaigners angry at new British police tracking system
Attivisti infuriati per il nuovo sistema di controllo dei cittadini adottato dalla polizia britannica

Thursday, May 12, 2011
Giovedì 12 maggio 2011

Civil liberties campaigners have reacted angrily to the announcement that the largest police force in Britain has purchased a revolutionary computer system which will allow them to track everything a person does online in a three-dimensional graphic.
Gli attivisti impegnati nella difesa delle libertà civili hanno reagito con indignazione all’annuncio che la più grande forza di polizia britannica avesse acquistato il rivoluzionario sistema informatico che le consente di seguire – in linea su un grafico tridimensionale – le tracce di qualsiasi cosa uno faccia.

The Metropolitan Police service, responsible for policing London, has announced the purchase of Geotime, a computer program which can correlate information from satellites, mobile phones, social networking websites, IP logs and financial transactions.
Il servizio di Polizia Metropolitana, responsabile per il mantenimento dell’ordine pubblico a Londra, ha annunciato l’acquisto di Geotime, un programma informatico che può mettere in correlazione le informazioni provenienti dai satelliti, dai cellulari, dai siti social network, dai registri degli IP e dalle transazioni finanziarie.

The software is already used by the U.S. military.
Il programma viene già utilizzato dalle Forze Armate statunitensi.

But lawyers and campaigners have questioned whether innocent individuals may be tracked by the software, likened to a computer program in the science fiction film Minority Report.
Diversi avvocati e attivisti hanno sollevato la questione se cittadini innocenti possano essere seguiti dal software, paragonato a un programma informatico utilizzato nel film di fantascienza Minority Report.

Sarah McSherry, a lawyer representing a number of protesters raised fears officers could breach data protection laws by tracking innocent protesters, endangering the democratic rights of demonstrators.
Sarah McSherry, un avvocato che rappresenta vari manifestanti ha paventato piu’ di un timore che le autorità del corpo di polizia potessero violare le leggi sulla protezione dei dati seguendo le tracce di dimostranti innocenti, mettendo in pericolo i diritti democratici dei manifestanti.

“We have already seen the utilisation of a number of tactics which infringe the right to peaceful protest, privacy and freedom of expression, assembly and movement.
‘Abbiamo già visto l’utilizzazione di vari metodi che infrangono il diritto alla protesta pacifica, la privacy e la libertà di espressione, di riunione e di movimento.

Continue reading

TESTI PARALLELI – ‘Apple’s data is dirtiest’, says Greenpeace


Traduzione by CARLO CARADONNA, volontario di English Gratis. Il testo originale è tratto da una pagina del sito inglese di Wikinews ed è disponibile nel rispetto della licenza Creative Commons Attribution 2.5    Creative Commons License photo credit: norio.nakayama

 

MacBook Air 13inch

‘Apple’s data is dirtiest’, says Greenpeace
Il verdetto di Greenpeace: i dati della ‘ Apple sono i più sporchi’

Sunday, April 24, 2011
Domenica 24 aprile 2011

In a report on cloud computing issued this week, the environmental group Greenpeace rated ten top Internet companies, including Apple, Google, Twitter and Amazon, on several factors such as each company’s willingness to be transparent by providing information on its energy sources and the energy efficiency of its data centers.
In una relazione sul ‘cloud computing’ 1 pubblicata questa settimana, l’associazione ambientalista Greenpeace ha valutato dieci società primarie del settore Internet, tra cui Apple, Google, Twitter ed Amazon, per quanto attiene diversi fattori quali la disponibilità di ciascuna azienda ad essere trasparente nella predisposizione delle informazioni sulle fonti energetiche e sull’efficienza energetica dei propri ‘data center’2.

In the report entitled “How Dirty is your Data”, Apple, while receiving good marks for transparency, rated at the bottom for energy efficiency, primarily because its huge, new data center in North Carolina, called iDataCenter, relies largely on coal.
Nel report dal titolo ‘Quanto sono sporchi i vostri dati ‘, la Apple, anche se ha riportato delle buone valutazioni per la trasparenza, è stata giudicata tra le ultime della classe quanto ad efficienza energetica, principalmente poiché il suo nuovo data center, di grandi dimensioni, situato nel North Carolina, denominato iData Center, fa affidamento in gran parte sul carbone.

Although Apple claimed its California operations used cleaner energy than that produced by most grids, iDataCenter has an estimated energy demand three times Apple’s current use, significantly increasing Apple’s environmental footprint.
Anche se la Apple ha sostenuto che la propria operatività localizzata in California si è avvalsa di energia più pulita di quella prodotta dalla maggior parte della centrali, l’iDataCenter registra una domanda di energia stimata per una quantità tripla rispetto all’attuale consumo(lett.uso) della Apple, accrescendo in misura significativa l’impronta ecologica della stessa società.

As Apple increases the online products it delivers from its iTunes platform, it will enlarge its cloud computing operations further.
Come la Apple incrementa i prodotti online che consegna dalla sua piattaforma iTunes, amplierà ulteriormente la sua operatività connessa all’attività di cloud computing.

Continue reading

TESTI PARALLELI – India’s Population Increases by 181 Million in Ten Years


Traduzione by CARLO CARADONNA, volontario di English Gratis. Il testo originale è tratto da una pagina del sito inglese di Wikinews ed è disponibile nel rispetto della licenza Creative Commons Attribution 2.5    Creative Commons License photo credit: rightee
 

 

Portrait of two generations
Creative Commons License photo credit: nicocrisafulli

India’s population increases by 181 million in ten years
India: popolazione cresciuta di 181 milioni in dieci anni

Thursday, March 31, 2011
Giovedi 31 marzo 2011

India’s 2011 census reports that its population has increased by 181 million in the span of one decade, a figure 17.6 percent greater than 2001.
Il censimento 2011 dell’India rende noto che la popolazione è aumentata di 181 milioni nell’arco di un decennio, una cifra superiore del 17,6% rispetto al dato del 2001.

The census results, publicised today, show the population of India now stands at 1.21 billion.
I risultati del censimento, pubblicati oggi, mostrano che attualmente la popolazione indiana si attesta ad 1,21 miliardi.

C. Chandramauli, the commissioner of the census, said India’s population represents “over 17 percent of the world population, [while] India is 2.4 percent of the world’s surface area.”
C. Chandramauli, il commissario del censimento, ha dichiarato che la popolazione indiana rappresenta ‘oltre il 17 percento della popolazione mondiale, [mentre] la superficie dell’India è il 2,4 percento di quella mondiale.’

According to BBC News Online, the current population of the country is in excess of the populations of Pakistan, Indonesia, Bangladesh, Brazil and the United States put together.
Secondo la BBC News Online,l’attuale popolazione del paese è superiore all’insieme delle popolazioni (lett. messe insieme) del Pakistan, Indonesia, Bangladesh, Brasile e Stati Uniti.

While India’s population has increased by more than 17 percent since the 2001 census, this growth rate is the lowest since India achieved independence in 1947.
Mentre la popolazione indiana è cresciuta più del 17 percento sin dal censimento del 2001, questo tasso di crescita è il più basso sin da quando l’India conquistò l’indipendenza nel 1947.

Continue reading

TESTI PARALLELI – Thousands Gather in London to Protest against Government Cuts


Traduzione by CARLO CARADONNA, volontario di English Gratis. Il testo originale è tratto da una pagina del sito inglese di Wikinews ed è disponibile nel rispetto della licenza Creative Commons Attribution 2.5    Creative Commons License photo credit: rightee
 

 
Whitehall protests
Thousands gather in London to protest against government cuts
In migliaia si radunano a Londra per protestare contro i tagli del governo

Monday, March 28, 2011
Lunedì 28 marzo 2011

Hundreds of thousands of people joined marches in London on Saturday against public sector cuts by the British government.
Sabato centinaia di migliaia di persone si sono unite alle marce a Londra contro i tagli del settore pubblico operati dal governo britannico.

One union estimated up to half a million people travelled from across the country to demonstrate as the Conservative–Liberal Democrat coalition implements wide-ranging spending cuts.
Un sindacato ha stimato che fino a mezzo milione di persone si sono messi in viaggio da ogni angolo del paese per scendere in piazza come la coalizione conservatrice – liberal democratica ha dato attuazione ai tagli alla spesa ad ampio raggio .

According to reports, a small group of protesters dressed in black threw paint and smoke bombs at the Oxford Street branch of Topshop, and demonstrators in Piccadilly threw smoke bombs at the Ritz Hotel.
Secondo i rapporti giornalistici, un piccolo gruppo di manifestanti vestiti di nero hanno gettato vernice e fumogeni contro la succursale di Topshop ubicata ad Oxford Street; nel contempo i dimostranti a Picadilly hanno scagliato fumogeni contro il Ritz Hotel.

The protests have targeted the government and a number of retail outlets, following on from the UK Uncut campaign which has demonstrated outside retailers including Vodafone and Topshop to raise awareness of alleged tax system abuses by the businesses.
Le proteste hanno avuto come obiettivo il governo e diversi punti vendita, sulla scia della campagna intrapresa dal movimento UK Uncut (movimento che si oppone ai tagli alla spesa pubblica nel Regno Unito) che è sfociata nelle dimostrazioni all’esterno di diversi centri commerciali, ivi incluso Vodafone e Topshop, col fine di accrescere la consapevolezza delle presunte manipolazioni del sistema fiscale messe in atto dalle imprese.

Continue reading

TESTI PARALLELI – Haiti Votes in Presidential Runoff


Traduzione by CARLO CARADONNA, volontario di English Gratis. Il testo originale è tratto da una pagina del sito inglese di Wikinews ed è disponibile nel rispetto della licenza
Creative Commons Attribution
2.5    photo credit
 

 

 

 

Haiti votes in presidential runoff
Haiti al voto nel ballottaggio per le presidenziali

Monday, March 21, 2011
Lunedì 21 marzo 2011

Voters in Haiti are going to the polls today to vote for the country’s next president.
Ad Haiti, quest’oggi, gli elettori si stanno avviando alle urne per eleggere il prossimo presidente del paese.

The election follows months of political turmoil after the corrupt first round election in November caused a crisis requiring international intervention.
L’elezione fa seguito a diversi mesi di tumulto politico dopo che il primo turno di votazioni di Novembre, travolto dalla corruzione, ha determinato una crisi che ha reso necessario l’intervento internazionale.

Haiti is still struggling to recover from the devastating January 2010 earthquake, with about one million people remaining in squalid, temporary shelters and a recent cholera epidemic which threatens to break out again with the return of the rainy season.
Haiti sta ancora lottando per riprendendersi dal devastante terremoto del Gennaio 2010, con circa un milione di persone rimaste in squallidi rifugi temporanei e una recente epidemia di colera che minaccia di scoppiare nuovamente con il ritorno della stagione delle piogge.

Observers are hoping the new president will restore enough stability so rebuilding efforts can begin with international help.
Gli osservatori nutrono la speranza che il nuovo presidente possa restaurare un livello di stabilità sufficientemente adeguato al punto che possano partire vari significativi interventi mirati di ricostruzione unitamente al sostegno internazionale.

In Haitìs first round of balloting in November, names were missing from voter rolls, ballot boxes were stuffed or trashed, voters were blocked from the precincts by supporters of candidates, among other irregularities.
Al primo turno del ballottaggio di Novembre, più nominativi sono venuti meno nelle liste elettorali, le urne hanno registrato la presenza di voti truccati o sono state visibilmente danneggiate, ai votanti è stato impedito l’accesso alla circoscrizioni elettorali da parte dei sostenitori dei candidati – questi i casi verificatisi tra svariate altre irregolarità.

Continue reading

TESTI PARALLELI – Ipad 2 Goes on Sale in United States


Traduzione by CARLO CARADONNA, volontario di English Gratis. Il testo originale è tratto da una pagina del sito inglese di Wikinews ed è disponibile nel rispetto della licenza
Creative Commons Attribution
2.5      Creative Commons License photo credit: The GameWay
 

 

iPad 2 Screenshot 1

Ipad 2 goes on sale in United States
Via libera alle vendite dell’iPad 2 negli Stati Uniti

Sunday, March 13, 2011
Domenica 13 marzo 2011

The new version of Apple Inc.’s tablet computing device, the iPad 2, has gone on sale in the United States at Apple Stores and a number of other retailers (including Wal-Mart, Target, Sam’s Club, Best Buy, Verizon and AT and T), a shift from last year’s launch which was only available through Apple’s stores.
La nuova versione del tablet computer (computer tavoletta) realizzato dalla Apple Inc., l’iPad 2, è stata messa in commercio negli Stati Uniti  presso gli Apple Store e diversi altri distributori al dettaglio (tra cui Wal-Mart, Target, Sam’s Club, Best Buy, Verizon e AT and T), un cambio di strategia rispetto al lancio dell’iPad, effettuato lo scorso anno, che fu disponibile solo tramite i punti di vendita della Apple.   

The product will go on sale internationally on March 25.
Il prodotto sarà in vendita su scala internazionale il 25 Marzo.

The device was announced on March 2 at an event at the Yerba Buena Center for the Arts in San Francisco, California.
L ‘annuncio relativo al (nuovo) dispositivo è stato dato il 2 Marzo nel corso di un evento al ‘Yerba Buena Center for the Arts’ a San Francisco, California.  

CEO Steve Jobs emerged from sick leave to make the announcement.
L’amministratore delegato, Steve Jobs, è rientrato dal congedo per malattia per fare l’annuncio.

The iPad 2 has an all-new design and has several improvements over the original iPad.
L’iPad 2 ha un design interamente rinnovato e presenta diversi miglioramenti rispetto all’Ipad originario.

The device runs on a dual-core Apple A5 CPU.
Il congegno gira su un processore Apple A5 dual-core (doppio nucleo).

According to Jobs, the CPU’s new dual-core capability enhances multitasking and doubles the processing speed.
Secondo Jobs, le potenzialità del nuovo dual-core (doppio nucleo) del processore migliorano la funzionalità multitasking (multiprocessualità) e raddoppiano la velocità di elaborazione.

Continue reading