TESTI PARALLELI – Sicurezza aerea: la Commissione adotta nuove norme sull’uso dei body scanner negli aeroporti europei

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 14-11-2011

Creative Commons License photo credit: jurvetson

Peep Show

Aviation security: Commission adopts new rules on the use of security scanners at European airports
Sicurezza aerea: la Commissione adotta nuove norme sull’uso dei body scanner negli aeroporti europei

Brussels, 14 November 2011 – The European Commission has adopted today a proposal for an European Union legal framework on security scanners.
Bruxelles, 14 novembre 2011 – La Commissione europea ha adottato oggi una proposta di quadro normativo dell’Unione europea relativa ai body scanner.

This legislation allows airports and Member States that wish to use security scanners for the screening of passengers to do so under strict operational and technical conditions.
Tale normativa consente agli aeroporti e agli Stati membri che lo desiderino di utilizzare i body scanner per il controllo dei passeggeri in condizioni operative e tecniche rigorose.

Member States have been trialling or testing security scanners, since a terrorist attempted on 25 December 2009 to blow up a plane flying from Amsterdam to Detroit with plastic explosives he had hidden in his underwear.
Da quando un terrorista, il 25 dicembre 2009, ha tentato di far esplodere un aereo diretto da Amsterdam a Detroit con esplosivi plastici nascosti nella biancheria intima, gli Stati membri hanno collaudato i body scanner o li hanno impiegati in via sperimentale.

Until now the use of security scanners has been done under a patchwork of different national operational procedures and standards and in a limited way.
Finora i body scanner sono stati utilizzati in misura limitata sulla base di una serie di norme e di procedure operative nazionali diverse.

As a common EU-wide framework, the new legislation legally allows Member States and airports to replace current security systems with security scanners.
Il nuovo quadro normativo, comune a tutta l’UE, consente agli Stati membri e agli aeroporti di sostituire gli attuali sistemi di sicurezza con i body scanner.

It also ensures the uniform application of security rules at all airports and provides strict and mandatory safeguards to ensure compliance with fundamental rights and the protection of health.
Garantisce inoltre che le norme di sicurezza siano applicate in modo uniforme da tutti gli aeroporti e prevede misure di salvaguardia obbligatorie e rigorose, intese ad assicurare il rispetto dei diritti fondamentali e la tutela della salute.

Member States and airports do not have an obligation to deploy security scanners, but if they decide to use them, they will have to comply with the operational conditions and performance standards set at European level.
Gli Stati membri e gli aeroporti non hanno alcun obbligo di utilizzare i body scanner, ma, qualora decidano di farlo, sono tenuti a rispettare le condizioni operative e le norme di funzionamento fissate a livello europeo.

 

>>> Vice-President Siim Kallas, Commissioner responsible for transport, said:
Siim Kallas, Vicepresidente e Commissario responsabile per i Trasporti, ha dichiarato:

“Security scanners are not a panacea but they do offer a real possibility to reinforce passenger security.
“Anche se i body scanner non sono una panacea, offrono in ogni caso una possibilità concreta per rafforzare la sicurezza dei passeggeri.

Security scanners are a valuable alternative to existing screening methods and are very efficient in detecting both metallic and non-metallic objects.
I body scanner rappresentano un’alternativa valida ai metodi di controllo attuali e sono estremamente efficienti nel rilevare sia gli oggetti metallici che quelli non metallici.

It is still for each Member State or airport to decide whether or not to deploy security scanners, but these new rules ensure that where this new technology is used it will be covered by EU wide standards on detection capability as well as strict safeguards to protect health and fundamental rights.
Spetta a ciascuno Stato e a ciascun aeroporto decidere se avvalersi o meno dei body scanner, ma le nuove disposizioni garantiscono che, laddove si utilizzi tale nuova tecnologia, essa sarà oggetto di norme relative alla capacità di rilevamento valide in tutta l’UE, nonché di cautele rigorose volte a proteggere la salute e i diritti fondamentali.

Experience to date shows that passengers and staff generally see security scanners as a convenient method of screening.”
L’esperienza dimostra che i passeggeri e il personale in genere ritengono che i body scanner siano un metodo di controllo utile”.

Security scanners are an effective method of screening passengers as they are capable of detecting both metallic and non-metallic items carried on a person.
I body scanner costituiscono un metodo efficace di controllo dei passeggeri, poiché sono in grado di rilevare la presenza sia degli oggetti metallici che di quelli non metallici addosso ad una persona.

The scanner technology is developing rapidly and has the potential to significantly reduce the need for manual searches (“pat-downs”) applied to passengers, crews and airport staff.
La tecnologia degli scanner sta evolvendo rapidamente e potrebbe ridurre considerevolmente la necessità di perquisizione manuale (“palpazione”) dei passeggeri, degli equipaggi e del personale degli aeroporti.

Under the new EU legislation the use of security scanners is only allowed in accordance with minimum conditions such as for example that:
In base alla nuova normativa l’impiego dei body scanner è unicamente autorizzato se si rispettano le condizioni minime, quali, ad esempio, quelle di seguito elencate:

security scanners shall not store, retain, copy, print or retrieve images;
gli scanner di sicurezza non memorizzano, né conservano, copiano, stampano o recuperano le immagini;

any unauthorised access and use of the image is prohibited and shall be prevented;

sono vietati, e devono essere impediti, l’accesso alle immagini e il loro uso non autorizzato;

the human reviewer analysing the image shall be in a separate location and the image shall not be linked to the screened person and others.
l’addetto che analizza l’immagine deve trovarsi in un luogo separato e l’immagine non dev’essere collegata alla persona sottoposta al controllo, né ad altre.

Passengers must be informed about conditions under which the security scanner control takes place.
I passeggeri devono essere informati in merito alle condizioni di esecuzione dei controlli mediante body scanner;

In addition, passengers are given the right to opt out from a control with scanners and be subject to an alternative method of screening.

hanno peraltro il diritto di non accettare il controllo mediante body scanner e di sottoporsi ad un metodo di controllo alternativo.

By laying down specific operational conditions and by providing passengers with the possibility of opting out, the legislation safeguards fundamental rights and the principles recognised in particular by the Charter of Fundamental Rights of the European Union.
Stabilendo condizioni operative specifiche e lasciando ai passeggeri la possibilità di rifiutare questo metodo di controllo, la normativa tutela i diritti fondamentali e i principi riconosciuti, in particolare dalla Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea.

In order not to risk jeopardising citizens’ health and safety, only security scanners which do not use X-ray technology are added to the list of authorised methods for passenger screening at EU airports.
Per non compromettere la salute e la sicurezza dei cittadini, nell’elenco dei metodi autorizzati per il controllo dei passeggeri negli aeroporti dell’UE sono inseriti esclusivamente gli scanner di sicurezza che non utilizzano tecnologia a raggi X.

All other technologies, such as that used for mobiles phones and others, can be used provided that they comply with EU security standards.
Sono ammesse tutte le altre tecnologie, come quelle utilizzate per i cellulari e altre, purché conformi alle norme di sicurezza dell’UE.

Comments are closed.