TESTI PARALLELI – Cos’è un “nanomateriale”? La Commissione europea apre una nuova strada con una definizione comune

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 18-10-2011

Creative Commons License photo credit: Argonne National Laboratory

Nanoscale vortices

 What is a “nanomaterial”?European Commission breaks new ground with a common definition
Cos’è un “nanomateriale”?La Commissione europea apre una nuova strada con una definizione comune

Brussels, 18 October 2011 – “Nanomaterials” are materials whose main constituents have a dimension of between 1 and 100 billionth of a metre, according to a recommendation adopted by the European Commission today.
Bruxelles, 18 ottobre 2011 – I nanomateriali sono materiali i cui principali componenti hanno dimensioni comprese fra 1 e 100 miliardesimi di metro, secondo una raccomandazione adottata oggi dalla Commissione europea.

The announcement marks an important step towards greater protection for citizens, clearly defining which materials need special treatment in specific legislation.
L’annuncio segna una tappa importante verso una maggiore protezione dei cittadini, poiché definisce chiaramente quali materiali richiedano un trattamento speciale mediante un’apposita legislazione.

European Environment Commissioner Janez Potocnik said:
Janez Potocnik, commissario europeo per l’ambiente, ha dichiarato in proposito:

“I am happy to say that the EU is the first to come forward with a cross-cutting designation of nanomaterials to be used for all regulatory purposes.
“Sono lieto di annunciare che l’UE ha proposto per prima una definizione univoca dei nanomateriali, da impiegarsi a fini normativi.

We have come up with a solid definition based on scientific input and a broad consultation.
Abbiamo stilato una definizione solida basata su contributi scientifici e un’ampia consultazione.

Industry needs a clear coherent regulatory framework in this important economic sector, and consumers deserve accurate information about these substances.
L’industria ha bisogno di un quadro normativo chiaro e coerente per quest’importante settore dell’economia, mentre i consumatori meritano informazioni accurate su queste sostanze.

>>> It is an important step towards addressing any possible risks for the environment and human health, while ensuring that this new technology can live up to its potential.”
Si tratta di un passo importante per affrontare gli eventuali rischi per l’ambiente e la salute umana, garantendo nel contempo che questa tecnologia possa esprimere tutte le sue potenzialità.”

Nanomaterials are already being used in hundreds of applications and consumer products ranging from toothpaste to batteries, paints and clothing.
I nanomateriali sono già impiegati in centinaia di applicazioni e di beni di consumo, dai dentifrici alle batterie, passando per le vernici e l’abbigliamento.

Developing these innovative substances is an important driver for European competitiveness, and they have significant potential for progress in areas like medicine, environmental protection and energy efficiency.
Lo sviluppo di queste sostanze innovative costituisce un importante stimolo alla competitività europea, poiché sono caratterizzate da un potenziale significativo per compiere progressi in settori quali la medicina, la protezione dell’ambiente e l’efficienza energetica.

But as uncertainties remain about the risks they pose, a clear definition is needed to ensure that the appropriate chemical safety rules apply.

Considerate però le incertezze che rimangono rispetto ai possibili rischi, è necessario disporre di una definizione chiara per garantire l’applicazione delle norme corrette in materia di sicurezza chimica.

The definition will help all stakeholders including industry associations, as it brings coherence to the variety of definitions that are currently in use in different sectors.
La definizione aiuterà tutte le parti interessate, comprese le associazioni industriali, poiché apporta coerenza nella molteplicità di definizioni attualmente in uso nei diversi settori.

The definition will be reviewed in 2014 in the light of technical and scientific progress.

La definizione sarà riesaminata nel 2014 alla luce dei progressi tecnici e scientifici.

The recommendation also delivers on a commitment made in 2009 to the European Parliament to issue a single definition that is broadly applicable to all EU legislation concerned by nanomaterials.

La raccomandazione costituisce inoltre la risposta all’impegno, assunto nel 2009 nei confronti del Parlamento europeo, di giungere a una definizione unica che sia applicabile a tutta la legislazione unionale interessata dai nanomateriali.

The definition adopted today is based on an approach considering the size of the constituent particles of a material, rather than hazard or risk.
La definizione adottata oggi si basa su un approccio che tiene conto delle dimensioni delle particelle che costituiscono il materiale, piuttosto che il rischio o il pericolo.

The wording describes a nanomaterial as “a natural, incidental or manufactured material containing particles, in an unbound state or as an aggregate or as an agglomerate and where, for 50% or more of the particles in the number size distribution, one or more external dimensions is in the size range 1 nm – 100 nm.”
L’enunciato definisce i nanomateriali un materiale naturale, accessorio o artificiale contenente particelle, in stato libero o sotto forma di aggregato o di agglomerato e nel quale, almeno il 50% di tali particelle nella classe di distribuzione numerica possiede una o più dimensioni esterne nella classe di grandezza 1-100 nm.

The definition is based on scientific advice from the Scientific Committee on Emerging and Newly Identified Health Risks (SCENIHR) and the Joint Research Centre (JRC).
La definizione si basa sulla consulenza scientifica del Comitato scientifico dei rischi sanitari emergenti e recentemente identificati (CSRSERI) e del Centro comune di ricerca (JRC).

A draft version of the definition was subject to a public consultation.

Una versione provvisoria della definizione è stata sottoposta a consultazione pubblica.

Background
Contesto

Nanomaterials are currently governed by a variety of legislative instruments at EU and national level.
I nanomateriali sono attualmente disciplinati da molteplici strumenti giuridici a livello unionale e nazionale.

However, definitions have been developed on a case-by-case basis and vary across sectors, creating unnecessary burdens for industry and hampering public debate about risks and benefits of these substances.

Le definizioni sono state tuttavia sviluppate ogniqualvolta se ne presentava l’esigenza e differiscono fra i vari settori, generando così oneri inutili per l’industria e ostacolando il dibattito pubblico sui rischi e i vantaggi di queste sostanze.

This recommendation gives EU legislators a legal reference for nanomaterials, when adopting new or implementing existing legislation.
Questa raccomandazione ha dotato i legislatori dell’UE di un riferimento giuridico sui nanomateriali utile per l’adozione di una nuova normativa o la modifica di quella vigente.

The experience of the first registration deadline (30 November 2010) under REACH, the EU’s overarching chemicals policy, showed that companies needed more clarity about their obligations with regard to nanomaterials.
L’esperienza maturata in relazione al primo termine per la registrazione, ossia il 30 novembre 2011, nell’ambito del regolamento REACH, che rappresenta la strategia globale per le sostanze chimiche, ha dimostrato che le aziende avevano bisogno di maggior chiarezza riguardo ai loro obblighi relativi ai nanomateriali.

REACH has a key role to play in generating information about the properties of nanomaterials as chemical substances.

REACH svolge un ruolo essenziale ai fini della produzione di informazioni sulle proprietà dei nanomateriali in quanto sostanze chimiche.

With the adopted definition it will be easier for companies to assess their registration dossiers and determine exactly when they should consider their products as nanomaterials.

La definizione adottata agevolerà la valutazione eseguita da parte delle aziende nei fascicoli di registrazione e consentirà loro di determinare con precisione quando questi materiali devono essere considerati nanomateriali.

Comments are closed.