TESTI PARALLELI – Le prossime misure contro le notizie false: la Commissione istituisce un gruppo di esperti ad alto livello e avvia una consultazione pubblica

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento:13-11-2017

Next steps against fake news: Commission sets up High-Level Expert Group and launches public consultation
Le prossime misure contro le notizie false: la Commissione istituisce un gruppo di esperti ad alto livello e avvia una consultazione pubblica

The Commission launched today a public consultation on fake news and online disinformation and set up a High-Level Expert Group representing academics, online platforms, news media and civil society organisations.
la Commissione ha lanciato oggi una consultazione pubblica sulle notizie false e la disinformazione online e istituito un gruppo di esperti ad alto livello che rappresenta il mondo accademico, le piattaforme online, i mezzi d’informazione e le organizzazioni della società civile.

The work of the High-Level Expert Group as well as the results of the public consultation will contribute to the development of an EU-level strategy on how to tackle the spreading of fake news, to be presented in spring 2018.
Il lavoro del gruppo di esperti ad alto livello e i risultati della consultazione pubblica contribuiranno alla definizione di una strategia dell’UE per contrastare la diffusione di notizie false, che sarà presentata nella primavera del 2018.

First Vice-President Frans Timmermans said:
Frans Timmermans, primo Vicepresidente della Commissione, ha dichiarato:

The freedom to receive and impart information and the pluralism of the media are enshrined in the EU’s Charter of Fundamental Rights.
“La libertà di ricevere e dare informazioni e il pluralismo dei media sono sanciti nella Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea.

We live in an era where the flow of information and misinformation has become almost overwhelming.
Viviamo in un’epoca in cui il flusso delle informazioni e della disinformazione è diventato incontenibile.

That is why we need to give our citizens the tools to identify fake news, improve trust online, and manage the information they receive.”
È per questo che dobbiamo dare ai cittadini europei gli strumenti per individuare le notizie false, accrescere la fiducia online e gestire le informazioni che essi ricevono.”

Andrus Ansip,Vice-President for the Digital Single Market, added:
Andrus Ansip, Vicepresidente della Commissione e Commissario responsabile per il Mercato unico digitale, ha aggiunto:

“We need to find a balanced approach between the freedom of expression, media pluralism and a citizens’ right to access diverse and reliable information.
“Dobbiamo trovare il giusto equilibrio tra libertà di espressione, pluralismo dei media e diritto dei cittadini a informazioni diverse e affidabili.

All the relevant players like online platforms or news media should play a part in the solution.”
Tutti i soggetti interessati, come le piattaforme online e i media, dovrebbero partecipare alla ricerca della soluzione.”

>>>  Mariya Gabriel, Commissioner responsible for Digital Economy and Society, stated:
Mariya Gabriel, Commissaria responsabile per l’Economia e la società digitali, ha dichiarato:

“At the heart of my action lies the defence of citizens’ right to quality information which is a cornerstone of our democracies.
“La difesa del diritto dei cittadini a informazioni di qualità, una pietra angolare delle nostre democrazie, è al centro delle mie azioni.

I want to have an open and broad discussion about fake news to address this complex phenomenon in order to overcome the challenges ahead of us.”
Desidero avviare un dibattito ampio e aperto sulle notizie false per affrontare questo fenomeno complesso e superare le sfide che ci attendono.”

Public input expected until February
I contributi saranno raccolti fino a febbraio

Citizens, social media platforms, news organisations (broadcasters, print media, news agencies, online media and fact-checkers), researchers and public authorities are all invited to share their views in the public consultation until mid-February.
Cittadini, social media, organi di stampa (emittenti, testate giornalistiche, agenzie di stampa, media online e verificatori), ricercatori e autorità pubbliche sono tutti invitati a esprimere il loro parere durante la consultazione pubblica che si svolgerà fino a metà febbraio.

It will gather opinions on what actions could be taken at EU level to give citizens effective tools to identify reliable and verified information and adapt to the challenges of the digital age.
La consultazione intende raccogliere pareri sulle azioni che l’UE può intraprendere per offrire ai cittadini strumenti efficaci per individuare informazioni affidabili e verificate e adattarsi alle sfide dell’era digitale.

The contributions are expected in three main areas:
I contributi attesi riguardano tre ambiti principali:

– The scope of the problem, i.e. how fake news is perceived by citizens and stakeholders, how they are aware of online disinformation, or how they trust different media
– la portata del problema, ossia in che modo cittadini e parti interessate percepiscono le notizie false, quanto sono consapevoli della disinformazione online e in che misura si fidano dei diversi media;

– Assessment of measures already taken by platforms, news media companies and civil society organisations to counter the spread of fake news online, as well as positions on the roles and responsibilities of the relevant stakeholders
– la valutazione delle misure già adottate dalle piattaforme, dai mezzi d’informazione e dalle organizzazioni della società civile per combattere la diffusione di notizie false online e i pareri sui ruoli e sulle responsabilità delle parti interessate;

– Possible future actions to strengthen citizens access to reliable and verified information and prevent the spread of disinformation online
– le possibili azioni future per migliorare l’accesso dei cittadini a informazioni affidabili e verificate e impedire la diffusione della disinformazione online.

This consultation only addresses fake news and disinformation online when the content is not per se illegal and thus not covered by existing EU or national legislative and self-regulatory actions.
La consultazione riguarda solo le notizie false e la disinformazione online caratterizzate da contenuti di per sé non illeciti, e quindi non soggetti a misure legislative e di autoregolamentazione nazionali o dell’UE.

High-Level Expert Group opens for applications
Apertura delle candidature per il gruppo di esperti ad alto livello

The Commission is inviting experts to apply for the High-Level Group on fake news to advise the Commission on scoping the phenomenon, defining the roles and responsibilities of relevant stakeholders, grasping the international dimension, taking stock of the positions at stake, and formulating recommendations.
La Commissione invita gli esperti a presentare la propria candidatura per entrare a far parte del gruppo ad alto livello sulle notizie false, che avrà il compito di consigliare la Commissione per delimitare il fenomeno, definire i ruoli e le responsabilità delle parti interessate, cogliere la dimensione internazionale, fare il punto delle posizioni espresse e formulare raccomandazioni.

As far as possible, the group should include several representatives of each field of expertise, be it academia or civil society delegate.
Nella misura del possibile, il gruppo dovrebbe includere più rappresentanti di ciascun ambito di competenza, che si tratti del mondo accademico o della società civile.

The Commission aims at a balanced selection of the experts.
La Commissione intende effettuare una selezione equilibrata degli esperti.

The call for application is open until mid-December.
L’invito a presentare candidature è aperto fino a metà dicembre.

The High-Level Expert Group is expected to start in January 2018 and will work over several months.
Il gruppo di esperti ad alto livello dovrebbe diventare operativo a gennaio 2018 e svolgerà la sua attività nell’arco di diversi mesi.

Background
Contesto

Online platforms and other internet services have provided new ways for people to connect, debate and to gather information.
Le piattaforme online e altri servizi internet offrono alle persone nuovi modi di mettersi in contatto, discutere e raccogliere informazioni.

However, the spread of news intentionally misleading readers has become an increasing problem for the functioning of our democracies, affecting peoples’ understanding of reality.
Tuttavia, la diffusione di notizie volutamente fuorvianti è un problema sempre più grave per il funzionamento delle nostre democrazie, che incide sulla percezione della realtà da parte dei cittadini.

On 17 and 18 November 2016, the Commission hosted its second Annual Colloquium on Fundamental Rights, on the topic of “Media Pluralism and Democracy”.
Il 17 e il 18 novembre 2016 la Commissione ha ospitato il secondo convegno annuale sui diritti fondamentali, dedicato al tema “Pluralismo dei mezzi d’informazione e democrazia”.

A Eurobarometer survey published on 17 November 2016 showed that European citizens are worried about the independence of the media, and levels of trust in media are low.
Da un sondaggio Eurobarometro pubblicato il 17 novembre 2016 risulta che i cittadini europei sono preoccupati per l’indipendenza dei mezzi di comunicazione e che il livello di fiducia nei media è calato.

In his mission letter, President Jean-Claude Juncker tasked Commissioner for the Digital Economy and Society Mariya Gabriel to look into the challenges the online platforms create for our democracies with regard to the spread of fake information and initiate a reflection on what would be needed at EU level to protect our citizens.
Nella sua lettera di incarico, il Presidente Jean-Claude Juncker ha incaricato la Commissaria per l’Economia e la società digitali Mariya Gabriel di esaminare i problemi che le piattaforme online creano per le nostre democrazie in relazione alla diffusione di informazioni false e di avviare una riflessione sulle misure necessarie a livello UE per proteggere i cittadini.

In June 2017, the European Parliament adopted a Resolution calling on the Commission to analyse in depth the current situation and legal framework with regard to fake news and to verify the possibility of legislative intervention to limit the dissemination and spreading of fake content.
Nel giugno 2017 il Parlamento europeo ha adottato una risoluzione in cui invita la Commissione ad analizzare nel dettaglio la situazione e il quadro giuridico attuali per quanto riguarda le notizie false e a verificare la possibilità di un intervento legislativo per limitarne la divulgazione e la diffusione.

The Commission has confirmed that this is a priority and has included the initiative against fake news online in its 2018 Work Programme.
La Commissione ha confermato che si tratta di una priorità e ha incluso l’iniziativa contro le notizie false online nel suo programma di lavoro per il 2018.