New Page 1

LA GRAMMATICA DI ENGLISH GRATIS IN VERSIONE MOBILE • TEL. 375-5186291 •   INFORMATIVA PRIVACY

  Telefono e SMS: 375-5186291       NUOVA SEZIONE ELINGUE
EMAIL:

 

Selettore risorse   

   

 

                                         IL Metodo  |  Grammatica  |  RISPOSTE GRAMMATICALI  |  Multiblog  |  INSEGNARE AGLI ADULTI  |  INSEGNARE AI BAMBINI  |  AudioBooks  |  RISORSE SFiziosE  |  Articoli  |  Tips  | testi pAralleli  |  VIDEO SOTTOTITOLATI
                                                                                         ESERCIZI :   Serie 1 - 2 - 3  - 4 - 5  SERVIZI:   Pronunciatore di inglese - Dizionario - Convertitore IPA/UK - IPA/US - Convertitore di valute in lire ed euro                                              

RISORSE DI INGLESE
UTILI E "SFIZIOSE"

  1. Bancafrasi - Frasi da curriculum
  2. Bitesto - April's Fool
  3. Bitesto - Cheese Rolling
  4. Bitesto - Shrove Tuesday
  5. Discussion Point - I dizionari sono fatti male?
  6. Galleria degli errori
  7. Grammadramma - Benedetti tempi inglesi!
  8. Grammadramma - Dei plurali assai singolari
  9. Grammadramma - Hyphen, la piccola peste
  10. Gramamdramma - Portare, il verbo traditore
  11. Internet Tip - Usare i motori di ricerca come dizionari
  12. Lessiquiz - Cinema
  13. Lessiquiz - Finanza
  14. Lessiquiz - Vita da hotel
  15. Sbagliando si impara - La lettera di Anna
  16. Correzione di lettere - La lettera di Francesco
  17. Cartelli e scritte - 15 miles per hour
  18. Cartelli e scritte - Aged 20 to 24?
  19. Cartelli e scritte - At any time
  20. Cartelli e scritte - Buy your Travelcards
  21. Cartelli e scritte - Disabled badge holders only
  22. Cartelli e scritte - First floor sale
  23. Cartelli e scritte - Greenwich Pier
  24. Cartelli e scritte - Help Point
  25. Cartelli e scritte - Ibis Hotel
  26. Cartelli e scritte - Lunn Poly Holiday Shop
  27. Cartelli e scritte - Murder
  28. Cartelli e scritte - Office suite
  29. Cartelli e scritte - Pedestrians
  30. Minilessico - 72 parole di giardinaggio
  31. Minilessico - 82 parole di sport
  32. Le risposte di Mister Word 1
  33. Le risposte di Mister Word 2
  34. Motti - Le citazioni celebri (1)
  35. Motti - Le citazioni celebri (2)
  36. Motti - Le citazioni celebri (3)
  37. Motti- Le citazioni celebri (4)
  38. Parole in rima - Bad
  39. Parole in rima - Fee
  40. Parole in rima - Fun
  41. Sfizionari - British Phrasebook
  42. Song - I'll Take The Blame
  43. Song - Lazy Song
  44. Storia di parole 1
  45. Storia di parole 2
  46. Top Ten - Le classifiche di libri, dischi, film e DVD
  47. Wordbox - La parola Mind
  48. Slogan pubblicitari
  49. A tutto quiz

 


 

Questa sezione insegna l'inglese in modo non convenzionale con quiz, curiosità grammaticali, cartelli stradali, mini lessici
e altro. Ecco perché la definiamo "sfiziosa"!


 


 


GRAMMADRAMMA
Hyphen, la piccola peste
Articolo di Federica Pellegrino, pubblicato su English4Life n. 5
 WITH A VERY BIG THANK YOU FROM THE ENGLISH GRATIS TEAM!


Quante volte lo studio della grammatica inglese si trasforma in un dramma! Ma con un pizzico di buona volontà e le spiegazioni giuste, anche il drammagramma non fa più paura e diventa l'occasione per un nuovo apprendimento.


Ogni lingua è fatta di parole, lettere, accenti, apostrofi e… trattini. Sì, proprio così, il trattino, in inglese hyphen [haif·n], la minuscola lineetta, tanto piccola quanto importante.

In inglese, il trattino entra in gioco nella formazione delle parole, in particolare nei composti. Allo stesso tempo, però, lo si usa anche per dividere le parole, quando occorre chiarire significati altrimenti ambigui o quando si va a capo. Vediamo in che modo.

Il trattino che unisce…

La formazione di composti è un modo di creare parole nuove.
In inglese questo processo non è limitato all’unione di due parole ma sembra non avere confini perché, partendo da una parola qualsiasi, come sailboat (
seilbëut, barca a vela, in inglese americano, in inglese britannico si dice sailing boat), possiamo costruire con facilità numerosi composti, in una sorta di progressione geometrica: da sailboat rigging [seilbëut rigiñ], a sailboat rigging design [seilbëut rigiñ diz'ain], a sailboat rigging design training [seilbëut rigiñ diz'ain treiniñ], fino a sailboat rigging design training institute (seilbëut rigiñ diz'ain treiniñ instityuut, quest’ultimo lo possiamo tradurre approssimativamente con “istituto per imparare la progettazione di attrezzature per barche a vela”).

Insomma, una specie di big bang linguistico. E il trattino che c’entra? O meglio, quando c’entra? Sì, perché a ben guardare, i composti inglesi si scrivono a volte con il trattino (deep-fried, diip-fraid, “fritto in molto olio”; short-term, sho·ot-tëëm, “di breve termine”), a volte come parole uniche, senza spazi tra le singole parti (bathroom, baathruum, “stanza da bagno”; showman, shëumën, “uomo di spettacolo”), altre volte come sequenze di parole separate da spazi (department store, dip'aatmënt sto·o, “grande magazzino”; sign language, sain læñgwij, “lingua dei segni”).

Di fronte all’incoerenza in cui sembrano annaspare le convenzioni ortografiche dei composti inglesi è possibile individuare una regola certa. Il trattino viene usato quando il composto è stato creato da poco e non appartiene all’uso corrente.

Quando, invece, il composto ha acquisito un certo grado di diffusione e stabilità, viene spesso scritto in un’unica parola, senza trattino. Per esempio, le parole blackboard (blækbo·od, lavagna) e breakfast (brekfëst, colazione), quando furono introdotte, erano scritte black-board e break-fast, ortografie queste che si ritrovano nei testi antichi.

Nel caso di composti di più di due parole, infine, la regola suggerisce di scriverli come sequenze di parole separate da spazi, come in Youth Hostels Associations (Yuuth Host·lz Ës'ëusi'eish·nz, Associazione degli Ostelli della Gioventù).

Ovviamente, una regola non esiste senza eccezioni. E parole come hot-air balloon (hot eë bël'uun, mongolfiera) o hot-water bottle (hot wo·otë bot·l, bottiglia dell’acqua calda) sembrerebbero delle eccezioni perché contano più di due parole e contengono un trattino.

In realtà, ci troviamo di fronte a un conflitto fra regole in cui, com’è giusto che sia, vince quella più forte, cioè quella in grado di ridurre al minimo il rischio di equivoci. In alcuni composti, infatti, il trattino deve essere usato per chiarire la struttura interna della parola che potrebbe altrimenti risultare ambigua.

In hot-air balloon e hot-water bottle, in particolare, il trattino ha la funzione di indicare che l’aggettivo hot si riferisce rispettivamente a air e a water, e non all’intero composto.

… e divide

Il trattino, si diceva, può anche dividere. Un esempio per tutti è rappresentato dalle parole che contengono il prefisso re-.

Questo prefisso può essere anteposto a molti verbi con il significato di “ancora, di nuovo”, per cui, rebroadcast [r'iibr'o·odkaast] significa “ritrasmettere”, reassign [r'iiës'ain] “riassegnare”, rebuild [r'iib'ild] “ricostruire”, recall [riik'o·ol] “richiamare” eccetera.

Ma ci sono dei verbi in cui il prefisso re- si è lessicalizzato e non ha più il significato di “ancora”; per esempio in refuse [rify'uuz], che non significa “rifondere” bensì “rifiutare”, in recover [rik'avë], che non significa “ricoprire” bensì “recuperare”, o in refund [rif'and] che non significa “rifinanziare” bensì “risarcire”.

In tutti questi casi, per recuperare il significato del prefisso, è necessario separarlo dal resto del verbo con il trattino; si ottengono così nuovi verbi e nuovi sensi: re-fuse [r'iify'uuz] ‘rifondere’, re-cover [r'iik'avë] ‘ricoprire’ e re-fund [r'iif'and] ‘rifinanziare’.

Più scontato, apparentemente, ma non meno equivoco, è l’uso del trattino quando si va a capo alla fine di una riga di testo.

è vero che i sistemi di videoscrittura oggi consentono di non porsi il problema, perché ripartiscono lo spazio residuo alla fine della riga in modo equo tra tutti gli spazi tra le parole contenuti nella riga stessa. Ma, per dovere di cronaca, è opportuno sapere anche come comportarsi quando si va a capo. Cosa, questa, che vedremo nella prossima puntata.

Insomma, proprio una piccola peste questo hyphen. Chi le avrebbe immaginate tante insidie dietro a una minuscola macchia di inchiostro?
 


APPROFONDIMENTO
A CIASCUNO IL SUO


I programmi di videoscrittura permettono di scegliere tra lineette di diverse dimensioni. Sono tutte uguali? Assolutamente no. In tipografia se ne distinguono tre tipi:

il trattino o hyphen, si usa nelle parole composte, come washing-machine (woshiñ mësh'iin, lavatrice), e per segnalare l’accapo;

la lineetta larga quanto una ‘n’ (en dash, en dæsh), unisce nomi (per esempio, Italy–England commission, Itëli Iñglënd këm'ish·n) o sostituisce la preposizione to (per esempio, opening time 9–19, ëup·niñ taim nain tuu n'aint'iin); la lineetta larga quanto una ‘m’ (em dash, em dæsh), ha la stessa funzione delle parentesi, cioè isola nel testo alcune frasi, come in questo brano, tratto da To the Lighthouse [Tuu dhë Lait·haus] “Al faro” di Virginia Woolf:

«The movement of the wings beating out, out, out — she could never describe it accurately enough to please herself — was one of the loveliest of all to her»
[
Dhë muuvmënt ov dhë wiñz biitiñ aut aut aut — shii kud nevë diskr'aib it ækiërëtli in'af tuu pliiz hës'elf — woz wan ov dhë lavliëst ov o·ol tuu hëë],
Il movimento delle ali che scandiscono il ritmo
non riusciva mai a descriverlo abbastanza accuratamente da esserne soddisfatta era uno di quelli a lei più cari fra tutti.” 

 






 

 
CONDIZIONI DI USO DI QUESTO SITO
L'utente può utilizzare il nostro sito solo se comprende e accetta quanto segue:

  • Le risorse linguistiche gratuite presentate in questo sito si possono utilizzare esclusivamente per uso personale e non commerciale con tassativa esclusione di ogni condivisione comunque effettuata. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione anche parziale è vietata senza autorizzazione scritta.
  • Il nome del sito EnglishGratis è esclusivamente un marchio e un nome di dominio internet che fa riferimento alla disponibilità sul sito di un numero molto elevato di risorse gratuite e non implica dunque alcuna promessa di gratuità relativamente a prodotti e servizi nostri o di terze parti pubblicizzati a mezzo banner e link, o contrassegnati chiaramente come prodotti a pagamento (anche ma non solo con la menzione "Annuncio pubblicitario"), o comunque menzionati nelle pagine del sito ma non disponibili sulle pagine pubbliche, non protette da password, del sito stesso.
  • La pubblicità di terze parti è in questo momento affidata al servizio Google AdSense che sceglie secondo automatismi di carattere algoritmico gli annunci di terze parti che compariranno sul nostro sito e sui quali non abbiamo alcun modo di influire. Non siamo quindi responsabili del contenuto di questi annunci e delle eventuali affermazioni o promesse che in essi vengono fatte!
  • L'utente, inoltre, accetta di tenerci indenni da qualsiasi tipo di responsabilità per l'uso - ed eventuali conseguenze di esso - degli esercizi e delle informazioni linguistiche e grammaticali contenute sul siti. Le risposte grammaticali sono infatti improntate ad un criterio di praticità e pragmaticità più che ad una completezza ed esaustività che finirebbe per frastornare, per l'eccesso di informazione fornita, il nostro utente. La segnalazione di eventuali errori è gradita e darà luogo ad una immediata rettifica.

     

    ENGLISHGRATIS.COM è un sito personale di
    Roberto Casiraghi e Crystal Jones
    Tel. e SMS: 375-5186291 - Email:

    Roberto Casiraghi           
    INFORMATIVA SULLA PRIVACY              Crystal Jones


    Siti amici:  Lonweb Daisy Stories English4Life Scuolitalia
    Sito segnalato da INGLESE.IT