IL BLOG DI MARIA PAOLA – Sorrow

Questo blog è scritto da Maria Paola Guerrato, la coordinatrice del progetto di volontariato linguistico di English Gratis. A parte coordinare questa iniziativa, Maria Paola è appassionata di inglese e non perde l’occasione per cimentarsi con nuove parole ed espressioni di questa magnifica lingua. Seguiamola nelle sue pressoché quotidiane scoperte, forse impareremo qualcosa di utile anche per noi!

L’audio mp3 è realizzato tramite il servizio ReadSpeaker On Demand, che consente di far leggere qualsiasi testo inglese ad una voce sintetica che legge il testo con una pronuncia inglese perfetta.

Credo che la mia passione per l’inglese sia nata con Andrew, il mio primo pen-friend [pen frend] incontrato a Jesolo quando avevo 14 anni. Nel tempo ho conosciuto altri amici di lingua inglese e, a seconda dell’assiduità delle nostre corrispondenze, miglioravo o peggioravo la mia cognizione della lingua.

Per questo mi sento di affermare che solo l’esercizio continuo può dare stabilità, miglioramento e padronanza di una lingua. Oggi con tutti i mezzi a nostra disposizione  non ci sono più scusanti… abbiamo solo l’imbarazzo della scelta.

Prima di approdare a English Gratis, ho girovagato molto per il web, ma la molteplicità delle risorse che qui ho trovato non le ho riscontrate in altri siti. Non so se per voi è la stessa cosa, ma io fatico a memorizzare tante nuove parole contemporaneamente; per questo ne scriverò solo una o due al giorno aggiungendo forse anche qualche modo di dire tipico inglese o americano; sì perchè io ho un carissimo amico americano – Gene – che insieme a me sta perfezionando il suo italiano e capita che mi suggerisca qualche espressione.

La parola di oggi è: sorrow [sorëu] dolore, dispiacere, pena, afflizione, cordoglio ma anche pentimento, rammarico, rincrescimento, sventura

  • to my sorrow  [tu mai sorëu] con mio grande dolore
  • I express you my sorrow at your sad loss [Ai exp’es yu mai sorëu æt yoo sæd los] ti esprimo il mio cordoglio per la dolorosa perdita

Vi chiederete perché l’abbia scelta. In verità è tutto il giorno che mi torna in mente la vecchia canzone dei Bee Gees How can you mend a broken heart, in particolare una frase che termina proprio con ‘sorrow’ ma di questa canzone parleremo la prossima volta.

 

Leave a Reply