TESTI PARALLELI – L’amico devoto di O.Wilde (7)

Traduzione by ILARIA CECCHERINI, volontaria di English Gratis.Zaanse Schans Windmills - Holland
Creative Commons License photo credit: TomStardust

Vai alle puntate:  12 3 4 5 6 7


THE DEVOTED FRIEND (6) by O.Wilde

L’AMICO DEVOTO 
  
‘”Certainly,” cried little Hans, “I take it quite as a compliment your coming to me, and I will start off at once.

‘”Certamente,” esclamò il piccolo Hans, “lo prendo come un complimento, che tu sia venuto da me e partirò immediatamente.

But you must lend me your lantern, as the night is so dark that I am afraid I might fall into the ditch.”

Ma mi devi prestare la tua lanterna, perché la notte è così scura che temo di poter cadere nel fosso.”

‘”I am very sorry,” answered the Miller, “but it is my new lantern, and it would be a great loss to me if anything happened to it.”

‘”Sono molto spiacente,” rispose il Mugnaio, “ma è la mia lanterna nuova. Sarebbe una grossa perdita per me se acadesse qualcosa alla lanterna.”

‘”Well, never mind, I will do without it,” cried little Hans, and he took down his great fur coat, and tied a muffler round his throat, and started off.

‘”Beh, non importa, farò senza,” esclamò il piccolo Hans, tirò giù il suo cappottone di pelliccia, si mise una sciarpa intorno al collo e partì.

‘What a dreadful storm it was! The night was so black that little Hans could hardly see, and the wind was so strong that he could scarcely stand.

‘Che uragano terribile fu! La notte era così nera che il piccolo Hans poteva vedere a malapena e il vento così forte che poteva appena stare in piedi.

However, he was very courageous, and after he had been walking about three hours, he arrived at the Doctor’s house, and knocked at the door.

Comunque fu molto coraggioso e dopo che ebbe camminato per circa tre ore, arrivò alla casa del Dottore e bussò alla porta.

Continue reading

TESTI PARALLELI – L’amico devoto di O.Wilde (6)

Traduzione by ILARIA CECCHERINI, volontaria di English Gratis.
Creative Commons License photo credit: TomStardust

Vai alle puntate:
  12 3 4 5 6 7

THE DEVOTED FRIEND (6) by O.Wilde
L’AMICO DEVOTO 
 

Zaanse Schans Windmills - Holland‘”Oh!  no account,” cried little Hans; and he jumped out of bed, and dressed himself and went up to the barn.
‘”Oh no, non c’è motivo,” esclamò il piccolo Hans; e saltò giù dal letto, si vestì e salì al granaio.
  

‘He worked there all day long, till sunset, and at sunset the Miller came to see how he was getting on.
‘Vi lavorò tutto il giorno, fino al calar del sole, quando arrivò il Mugnaio a vedere come se la stava cavando.
  

‘”Have you mended the hole in the roof yet, little Hans?” cried the Miller in a cheery voice.
‘”Hai già raccomodato il buco nel tetto, piccolo Hans?” esclamò il Mugnaio con voce allegra.

‘”It is quite mended,” answered little Hans, coming down the ladder. ‘
”E’ completamente raccomodato,” rispose il piccolo Hans, scendendo la scala.

‘”Ah!” said the Miller, “there is no work so delightful as the work one does for others.”
‘”Ah!” disse il Mugnaio, non c’è lavoro più piacevole come quello che si fa per gli altri.”

‘”It is certainly a great privilege to hear you talk,” answered little Hans, sitting down and wiping his forehead, “a very great privilege.
‘”E’ sicuramente un grande privilegio sentirti parlare,” rispose il piccolo Hans, sedendosi e asciugandosi la fronte, “un grandissimo privilegio.

Continue reading

TESTI PARALLELI – L’amico devoto di O. Wilde (4)

Traduzione by ILARIA CECCHERINI, volontaria di English Gratis.
Creative Commons License photo credit: S h o n ™

Vai alle puntate:
  12 3 4 5 6 7

 THE DEVOTED FRIEND (4) by O.Wilde
L’amico devoto  

Provenza  “Well, the fact is,” said Hans, “that I was obliged to.
”Beh, il fatto è,” disse Hans, “che sono stato obbligato. You see the winter was a very bad time for me, and I really had no money at all to buy bread with.
Vedi, l’inverno è stato un brutto periodo per me e non avevo proprio soldi per comprarmi il pane.

So I first sold the silver buttons off my Sunday coat, and then I sold my silver chain, and then I sold my big pipe, and at last I sold my wheelbarrow.
Così, prima ho venduto i bottoni d’argento del mio cappotto della domenica, poi ho venduto la mia catena d’argento e poi ho venduto la mia grossa pipa e alla fine ho venduto la mia carriola.

But I am going to buy them all back again now.”
Ma adesso mi ricomprerò tutto.”

“Hans,” said the Miller, “I will give you my wheelbarrow. It is not in very good repair; indeed, one side is gone, and there is something wrong with the wheel-spokes; but in spite of that I will give it to you.
”Hans,” disse il Mugnaio, “ti darò la mia carriola. Non è in buone condizioni; una parte è andata e c’è qualcosa che non va con i raggi; ma nonostante ciò te la darò.

I know it is very generous of me, and a great many people would think me extremely foolish for parting with it, but I am not like the rest of the world.
So che è molto generoso da parte mia e molta gente penserebbe che sono molto sciocco a separarmene, ma io non sono come il resto del mondo.

Continue reading

TESTI PARALLELI – L’amico devoto di O.Wilde (3)

Traduzione by ILARIA CECCHERINI, volontaria di English Gratis.
Creative Commons License photo credit: 3fold

Vai alle puntate:
  12 3 4 5 6 7

THE DEVOTED FRIEND by O.Wilde (3)
L’AMICO FEDELE
‘”How well you talk!” said the Miller’s Wife, pouring herself out a large glass of warm ale; “really I feel quite drowsy. It is just like being in church.”
‘”Come parli bene!” disse la Moglie del Mugnaio, mentre si versava un bel bicchiere di birra calda; “ davvero mi sento piuttosto assonnata. E’ proprio come essere in chiesa.”   Spring has sprung!

‘”Lots of people act well,” answered the Miller; “but very few people talk well, which shows that talking is much the more difficult thing of the two, and much the finer thing also;
‘”Molte persone agiscono bene,” rispose il Mugnaio; “ma molte poche persone parlano bene, il che dimostra che parlare è delle due la cosa più difficile, e anche la più raffinata;

“and he looked sternly across the table at his little son, who felt so ashamed of himself that he hung his head down, and grew quite scarlet, and began to cry into his tea. However, he was so young that you must excuse him.’
“e diede un’occhiata severa dall’altra parte della tavola al figlioletto, che si vergognò talmente di se stesso che abbassò la testa e arrossì violentemente, e iniziò a piangere sul suo tè. Comunque, era così giovane che dovete scusarlo.’

‘Is that the end of the story?’ asked the Water-rat.
‘E’ questa la fine della storia?’ chiese il Topo-d’acqua.

‘Certainly not,’ answered the Linnet, ‘that is the beginning.’
‘Certo che no,’ rispose il Fanello, ‘questo è l’inizio.’

Continue reading

TESTI PARALLELI – L’amico devoto di O. Wilde(2)

Traduzione by ILARIA CECCHERINI, volontaria di English Gratis.
Creative Commons License photo credit: 3fold
Vai alle puntate:  12 3 4 5 6 7

THE DEVOTED FRIEND (2) by O. Wilde
L’AMICO FEDELE
Spring has sprung!

Columbine and Ladysmock, Marjoram and Wild Basil, the Cowslip and the Flower-de-luce, the Daffodil and the Clove-Pink bloomed or blossomed in their proper order as the months went by, one flower taking another flower’s place, so that there were always beautiful things to look at, and pleasant odours to smell.
L’Acquilegia e il Crescione dei prati, la Maggiorana e il Basilico selvatico, la Primula gialla e il Fiordaliso, la Giunchiglia grande e il Garofano rosa fiorivano o sbocciavano uno dopo l’altro in ordine via via che i mesi passavano, ogni fiore prendendo il posto dell’altro così che si trovavano sempre delle belle cose da vedere e piacevoli profumi da odorare. 

Little Hans had a great many friends, but the most devoted friend of all was big Hugh the Miller.
Il piccolo Hans aveva molti amici, ma l’amico più devoto di tutti era Hugh il Mugnaio.

Indeed, so devoted was the rich Miller to little Hans, that he would never go by his garden without leaning over the wall and plucking a large nosegay, or a handful of sweet herbs, or filling his pockets with plums and cherries if it was the fruit season.

Infatti, il ricco Mugnaio era così devoto al piccolo Hans, che non passava mai dal suo giardino senza sporgersi dal muro e cogliere un bel mazzetto di fiori, o una manciata di erbe fresche, o senza riempirsi le tasche di susine e ciliege se era la stagione della frutta.

“Real friends should have everything in common,” the Miller used to say, and little Hans nodded and smiled, and felt very proud of having a friend with such noble ideas.

”I veri amici dovrebbero avere tutto in comune,” il Mugnaio soleva dire, e il piccolo Hans annuiva e sorrideva e si sentiva molto fiero di avere un amico con tali nobili idee. Continue reading