New Page 1

   TORNA ALLA HOME DI ENGLISH GRATIS    Tel. 02-78622122  •  info@englishgratis.com  •  INFORMATIVA PRIVACY

          Telefono: 02-78622122 Vai alla nuova sezione ELINGUE
                Email:
   

Selettore risorse   



     IL Metodo  |  Grammatica  |  RISPOSTE GRAMMATICALI  |  Multiblog  |  INSEGNARE AGLI ADULTI  |  INSEGNARE AI BAMBINI  |  AudioBooks  |  RISORSE SFiziosE  |  Articoli  |  Tips  | testi pAralleli  |  VIDEO SOTTOTITOLATI
ESERCIZI :   Serie 1 - 2 - 3  - 4 - 5 - Magic Advanced -    AREA SHOP  RIVISTA ENGLISH4LIFE  | CORS0 20 ORE DI INGLESE |  CORSO 20 ORE DI SPAGNOLO | CORSO 20 ORE DI TEDESCO  | CORSO 20 ORE DI FRANCESE  | CORSO 20 ORE DI RUSSO 


ALTRI DOCUMENTI

  1. Convenzione contro l'apartheid

  2. La bandiera europea: caratteristiche e storia

  3. Convenzione per la protezione dei beni culturali in caso di conflitto armato

  4. Discorso di benvenuto al Parlamento Europeo

  5. Lascia che ti racconti un segreto sull'ambiente (racconto per bambini)

  6. Booklet - Una globalizzazione al servizio di tutti

  7. Profilo di Franz-Hermann Bruener, direttore generale dell'OLAF, ufficio europeo per la lotta antifrode

  8. Trattato NATO

  9. Carta delle nazioni unite

  10. La carta europea per le piccole imprese

  11. Che cos'è il servizio YOUR EUROPE - BUSINESS?

  12. Il servizio di orientamento per i cittadini - 1

  13. Il servizio di orientamento per i cittadini - 2

  14. Concorso - Parlate Europeo?

  15. Come scegliere un sistema di gestione del contenuto in accordo a un modello di apprendimento

  16. Cooperazione con paesi terzi

  17. Dichiarazione congiunta delle 6 nazioni sulla Corea del Nord

  18. La costituzione europea - Art. 30-86

  19. La costituzione europea - Art. 9-29

  20. La costituzione europea - Art. 1-8

  21. Nuova direttiva sull'emissione deliberata di OGM

  22. Dichiarazione universale dei diritti umani

  23. Convenzione sull'eliminazione di ogni forma di discriminazione nei confronti della donna

  24. Apprendimento lungo tutto l'arco della vita

  25. Il programma E-Learning dell'Unione Europea

  26. L'allargamento dell'Unione Europea

  27. Manifesto di Praga del movimento per la lingua internazionale esperanto

  28. Che cos'è l'EURES

  29. Che cos'è l'EURES Job-Search

  30. La giornata europea delle lingue

  31. La banca europea per gli investimenti

  32. Che cos'è l'Europol (polizia europea)

  33. Convenzione sui diritti dell'infanzia

  34. Trovare un lavoro con il portale EURES

  35. Finanziamento comunitario per l'apprendimento linguistico

  36. Impariamo il gergo dell'Unione Europea!

  37. I dati sulla fame nel mondo

  38. Convenzione su popoli indigeni e tribali

  39. I centri di informazione europea (Infopoints)

  40. L'inno europeo (Inno alla gioia di Beethoven)

  41. Un apprendimento delle lingue di carattere innovativo

  42. L'Unione Europea in sintesi

  43. Le istituzioni europee

  44. Insegnamento delle lingue

  45. Leggi d'Europa - Introduzione

  46. Leggi d'Europa - Le definizioni

  47. Leggi d'Europa: attori chiave nel processo legislativo dell'Unione Europea

  48. Leggi d'Europa: il ruolo degli organi consultivi dell'UE

  49. Leggi d'Europa: il ruolo delle altre istituzioni od organi dell'UE

  50. Elenco completo delle istituzioni ed organi europei

  51. Leggi d'Europa: legislazione dell'UE online

  52. Studiare all'estero

  53. Licenza Pubblica Generica del progetto GNU

  54. Progetto Lingua 1

  55. Testo del trattato di Maastricht

  56. Manifesto del Partito Comunista - Prima parte

  57. Manifesto del Partito Comunista - Seconda parte

  58. Manifesto del Partito Comunista - Terza parte

  59. Manifesto del Partito Comunista - Ultima parte

  60. Messaggio di Giovanni Paolo II per la celebrazione della giornata mondiale della pace

  61. Convenzione internazionale sulla protezione dei diritti dei lavoratori migranti e dei membri delle loro famiglie

  62. Promozione e salvaguardia delle lingue e culture regionali o minoritarie

  63. Un'alleanza in trasformazione (discorso del segretario generale della Nato)

  64. Nuove tecnologie multimediali nell'insegnamento

  65. Il nuovo paradigma dell'apprendimento nell'educazione scolastica

  66. Che cos'è l'ombudsman o mediatore europeo

  67. Il mediatore europeo in poche parole

  68. Lo statuto del mediatore europeo

  69. Orientamenti comunitari per lo sviluppo della rete transeuropea di trasporto

  70. Pinocchio - Come andò che Maestro Ciliegia trovò un pezzo di legno che piangeva e rideva come un bambino

  71. Patto internazionale sui diritti civili e politici

  72. Patto internazionale sui diritti economici, sociali e culturali

  73. Ploteus, il programma europeo per chi vuole studiare all'estero

  74. Protezione dei minori de della dignità umana nei servizi audiovisivi e d'informazione

  75. Pubblicazioni dell'Unione Europea per il grande pubblico

  76. Convenzione internazionale sull'eliminazione di ogni forma di discriminazione razziale

  77. Politica regionale: il successo ottenuto nel 2005 indica la via da seguire per favorire la crescita e l’occupazione

  78. Preghiere: Padre Nostro

  79. Convenzione relativa allo status dei rifugiati

  80. Direttiva "Televisione senza frontiere"

  81. Suggerimenti e consigli su come trovare un lavoro nell'Unione Europea

  82. Formazione professionale nell'UE

  83. Turismo: come comunicare

  84. Turismo: attività culturali

  85. Turismo: diritti dei passeggeri di aerei

  86. Turismo: documenti necessari

  87. Turismo: patente di guida

  88. Turismo: la moneta

  89. Turismo: animali domestici

  90. Turismo: la salute

  91. Turismo: shopping

  92. Turismo: come comportarsi in caso di emergenza

  93. Seguire in diretta le sedute del Parlamento Europeo col webstreaming

  94. Che cos'è il servizio YOUR EUROPE - CITIZENS?

 

PARALLEL TEXTS
UN APPRENDIMENTO DELLE LINGUE INNOVATIVO
Testi singoli tratti da: http://europa.eu.int/comm/education/policies/lang/innov/index_en.html

INNOVATIVE LANGUAGE LEARNING

UN APPRENDIMENTO DELLE LINGUE INNOVATIVO

We can all learn to speak three languages

Tutti possiamo imparare tre lingue

In many countries it is quite normal for most people to be able to use three languages. In the European Union, such people are well placed to take full advantage of European citizenship and of the single market. They are better able to move between countries for educational, professional or other reasons. Their linguistic skills are attractive to employers.

In molti Paesi è perfettamente normale che la maggior parte della popolazione padroneggi tre lingue. Nell'Unione europea, queste persone partono col piede giusto per beneficiare pienamente della cittadinanza europea e del mercato unico: possono muoversi meglio fra Paesi diversi per ragioni d'istruzione, di lavoro o di altro tipo, e le loro competenze linguistiche risultano interessanti per i datori di lavoro.

The European Commission wants everybody to share those benefits. In its 1995 White Paper “Teaching and Learning: towards the learning society”, it set the objective of helping all EU citizens to be proficient in three European languages.

La Commissione europea punta a far condividere a tutti questi vantaggi. Nel suo Libro bianco 1995 "Insegnare e apprendere: verso la società conoscitiva", la Commissione ha stabilito l'obiettivo di aiutare tutti i cittadini dell'UE ad usare con scioltezza tre lingue europee.

The White Paper focuses on language learning at all ages. The emphasis is on new ideas and on best practice, which will be highlighted by the award of a European “Label” for innovative projects in language learning .

Il Libro bianco si concentra sull'apprendimento delle lingue ad ogni età. Un'attenzione particolare è rivolta alle idee nuove e ai metodi migliori, cui sarà assegnata come riconoscimento una "etichetta" europea per progetti innovativi nel settore dell'apprendimento delle lingue.

The White Paper has also led to important developments in the following areas:

Il Libro bianco ha anche prodotto importanti sviluppi nei seguenti campi:

“early” language learning, at pre-school and primary level;

apprendimento linguistico "precoce", a livello prescolastico e di scuole elementari;

learning other subjects through the medium of a foreign language;

apprendimento di altre materie attraverso una lingua straniera;

multilingual comprehension (between people speaking different languages);

comprensione multilingue (fra persone che parlano lingue differenti);

the quality of language learning programmes and materials;

la qualità dei programmi e dei materiali didattici per l'insegnamento delle lingue;

exchange of information.

scambi di informazioni.

These have been partly funded by the Lingua element of the EU’s Socrates programme for cooperation in education and by the Leonardo da Vinci programme for cooperation in vocational training. These programmes provide support for:

Queste attività sono state finanziate in parte dall'elemento Lingua del programma Socratesdell'UE per la cooperazione nel campo dell'istruzione e dal programma Leonardo da Vinciper la cooperazione nel campo della formazione professionale. Questi programmi incoraggiano:

cooperation between language teacher training institutions;

la cooperazione fra le istituzioni per la formazione degli insegnanti di lingue;

in-service training for language teachers and trainers;

la formazione durante il servizio di insegnanti di lingue e addetti alla formazione linguistica;

assistantships for future language teachers;

assistentati per futuri insegnanti di lingue;

the cooperative development of teaching materials and methods;

la realizzazione congiunta di materiali e metodi didattici;

joint language learning projects between establishments in different European countries.

progetti comuni di apprendimento delle lingue fra gli istituti di diversi Paesi europei.

THE EUROPEAN LABEL

L'ETICHETTA EUROPEA

Learning a language no longer means just sitting at a desk doing grammar exercises. Modern methods can be more fun and more effective. The aim of the Label is to help stimulate interest in language learning by highlighting innovative language learning projects at all stages of education and training, from pre-school to adult.

Imparare una lingua non significa piú solo stare seduti a un banco a fare esercizi di grammatica. I metodi moderni possono essere piú divertenti ed efficaci. Lo scopo dell'etichetta è di contribuire a stimolare l'interesse per l'apprendimento delle lingue contraddistinguendo i progetti didattici innovativi a tutti i livelli di istruzione e formazione, da quella prescolastica a quella adulta.

The Label is coordinated by the European Commission, but managed on a decentralised basis by Member States, along with Norway and Iceland. The Commission has made funds available to help with national information campaigns about the Label. It will also organise a European event involving projects which have been awarded a Label and provide financial support to help publicise such projects

L'etichetta è coordinata dalla Commissione europea, ma gestita in modo decentrato dagli Stati membri, con l'aggiunta della Norvegia e dell'Islanda. La Commissione ha messo a disposizione dei fondi per contribuire a campagne nazionali d'informazione in proposito, e organizzerà una manifestazione europea che interesserà i progetti vincitori dell'etichetta, oltre a fornire sostegno economico alla pubblicizzazione di tali progetti.

The Label is awarded by juries in each Member State, according to criteria agreed at European level and to additional national criteria. It can be awarded to any initiative in the field of language teaching and learning, whatever type of organisation is responsible. Successful applicants can use the Label and the associated logo on their premises and in publicity material.

L'etichetta è aggiudicata da una giuria per ciascuno Stato membro secondo criteri stabiliti a livello europeo e criteri nazionali aggiuntivi. Può essere assegnata a qualunque iniziativa nel campo dell'insegnamento e dell'apprendimento delle lingue, quale che sia il tipo di organizzazione responsabile. I vincitori possono usare l'etichetta e il relativo logo nei propri locali e nel proprio materiale pubblicitario.

 Further information and how to apply for the Label

 Altre informazioni, come concorrere per l'etichetta

EARLY LANGUAGE LEARNING

APPRENDIMENTO LINGUISTICO PRECOCE

There is a wealth of evidence demonstrating that the earlier children begin learning foreign languages, the better their progress tends to be. The chances of creating a Europe of multilingual citizens will be greatly improved if those citizens have access to language learning at primary school or before.

È ampiamente dimostrato che, di solito, quanto prima i bambini cominciano a imparare le lingue straniere, tanto migliori sono i loro progressi. Le possibilità di creare un'Europa di cittadini multilingui saranno notevolmente migliorate se tali cittadini accederanno all'apprendimento delle lingue alle scuole elementari o ancor prima.

A conference of experts and decision-makers, “Early Learning and After”, was organised in Luxembourg in September 1997. European Union Education Ministers subsequently adopted a Resolution (98/C/1) calling upon Member States to encourage the early teaching of languages and European cooperation between schools providing such teaching.

Una conferenza di esperti e responsabili decisionali, "L'apprendimento precoce e oltre", si è tenuta a Lussemburgo nel settembre 1997. In seguito, i ministri dell'Istruzione dell'Unione europea hanno adottato una risoluzione (98/C/1) in cui si esortano gli Stati membri a incoraggiare l'insegnamento precoce delle lingue e la cooperazione europea fra le scuole che prevedono tale insegnamento.

The Commission has contributed to work on a publication entitled “Foreign languages in primary and pre-school education: contexts and outcomes”. Published in English, French and German, this is based on an analysis of existing projects and sets out the conditions for successful early language learning. It is addressed mainly to those who hold posts of responsibility related to the policy, provision and practice of foreign languages at primary or pre-school level.

La Commissione ha contribuito a realizzare una pubblicazione dal titolo " Foreign languages in primary and pre-school education: contexts and outcomes" ("Le lingue straniere nell'istruzione elementare e prescolastica: situazioni e risultati"). Pubblicata in inglese, francese e tedesco, quest'ultima si basa sull'analisi dei progetti esistenti ed espone le condizioni per la riuscita dell'apprendimento linguistico precoce. Si rivolge soprattutto a chi ricopre incarichi di responsabilità riguardanti politica, erogazione e pratica dell'insegnamento delle lingue straniere a livello elementare o prescolastico.

LEARNING OTHER SUBJECTS THROUGH THE MEDIUM OF A FOREIGN LANGUAGE

APPRENDIMENTO DI ALTRE MATERIE ATTRAVERSO UNA LINGUA STRANIERA

An excellent way of making progress in a foreign language is to use it for a purpose, so that the language becomes a tool rather than an end in itself. After all, that is the way we use our own language. The Commission has contributed to developing a network, “Euroclic”, of teachers and other parties interested in the learning of other educational subjects through the use of a foreign language. This network produces regular bulletins, and has an Internet site at http://www.euroclic.net, including a materials bank and a “chat” facility for teachers.

Un ottimo modo di progredire in una lingua straniera è di utilizzarla per uno scopo, in modo che la lingua diventi piú uno strumento che un fine a sé stante. In fondo, è questo il modo in cui usiamo la nostra lingua materna. La Commissione ha contribuito alla realizzazione di "Euroclic", una rete di insegnanti e altri soggetti interessati all'apprendimento di altre discipline per mezzo di una lingua straniera. Questa rete pubblica regolarmente un bollettino, e ha un sito Internet all'indirizzohttp://www.euroclic.net, con un repertorio di materiali e un servizio chat per insegnanti.

MULTILINGUAL COMPREHENSION

COMPRENSIONE MULTILINGUE

It is usually much easier to learn to understand a foreign language than to speak it fluently. This is especially the case where languages are for historical reasons closely related, for example Dutch and German or Italian and Spanish. European and international communication can be greatly enhanced if more people can learn to understand each others’ languages, so that participants in multilingual conversations or correspondence can speak or write their own language. Fluent understanding also tends to be a step on the way towards fluent speech.

Di solito è molto piú facile imparare a capire una lingua straniera che parlarla correntemente. Questo vale soprattutto quando, per ragioni storiche, le lingue sono strettamente imparentate, come nel caso di olandese e tedesco o italiano e spagnolo. La comunicazione su scala europea e internazionale potrebbe crescere molto se un maggior numero di persone imparasse a capire le lingue degli altri, in modo che i partecipanti ad una conversazione o corrispondenza multilingue sarebbero in grado di parlare o scrivere ciascuno nella propria lingua. Una buona comprensione, inoltre, è solitamente il primo passo verso un buon livello di scorrevolezza nel parlato.

The Commission has supported the development of a Web site for the development and exchange of information in this area, at http://www.lansa.org. In addition, a seminar on multilingual comprehension in Europe was held under the auspices of the Commission in Brussels in 1997. A summary, aimed at academic readers, is available from the Centre de Recherche en Ingénierie Multilingue in Paris, 2 rue de Lille 75343 PARIS (E-mail: crim@inalco.fr) .

La Commissione ha appoggiato la realizzazione di un sito web per lo sviluppo e lo scambio delle informazioni in questo settore, all'indirizzohttp://www.lansa.org/recomu/. Nel 1997, inoltre, si è tenuto a Bruxelles un seminario sulla comprensione multilingue in Europa col patrocinio della Commissione. Un sunto dell'iniziativa, rivolto ai docenti universitari, può essere richiesto al Centre de Recherche en Ingénierie Multilingue di Parigi, 2 rue de Lille 75343 PARIS (posta elettronica: crim@inalco.fr) .

QUALITY INDICATORS AND QUALITY SYSTEMS

INDICATORI E SISTEMI DI QUALITÀ:

A brochure covering the structure and content of a guide for the evaluation and design of language learning programmes and materials has been produced. This guide aims in particular to:

È stato prodotto un opuscolo che tratta della struttura e del contenuto di una guida per la valutazione e il progetto di programmi e materiali per l'apprendimento delle lingue. Questa guida vuole in particolare

raise awareness of the concept of quality in relation to modern language learning and teaching;

sensibilizzare al concetto di qualità in relazione all'apprendimento e insegnamento delle lingue moderne;

serve as a reference or stimulus for designers of materials and programmes, teachers and trainers, publishing companies, course decision-makers etc;

servire da riferimento e stimolo per gli ideatori di materiali e programmi, gli insegnanti e gli addetti alla formazione, le società editoriali, i responsabili decisionali dei corsi etc.;

provide a tool to help teacher/trainers or project managers to design and evaluate courses, review learning and training materials etc.

fornire uno strumento per aiutare gli insegnanti e gli addetti alla formazione o i responsabili dei progetti nell'ideazione e valutazione dei corsi, nell'esame dei materiali didattici, etc.

The guide will be developed further and published in 1999 as a CD-ROM.

La guida sarà ulteriormente sviluppata e pubblicata nel 1999 sotto forma di CD-ROM.

EXCHANGE OF INFORMATION

SCAMBIO D'INFORMAZIONI

The Commission is financially supporting the development of Lingu@netEuropa, a virtual resource centre for the teaching and learning of foreign languages. It is being developed by a 10 nation consortium. A prototype will be accessible from the end of 1998

Lingu@net Europa will provide useful content for teachers, trainers, policy makers and multipliers and (longer term) for learners of languages. This will include:

La Commissione sostiene finanziariamente la realizzazione di Lingu@netEuropa, un centro di risorse virtuale per l'insegnamento e l'apprendimento delle lingue straniere. Il progetto è portato avanti da un gruppo di 10 Paesi, e un prototipo sarà disponibile dalla fine del 1998. Lingu@net Europa fornirà materiale utile per insegnanti, addetti alla formazione, responsabili politici e moltiplicatori e, a lungo termine, per coloro che imparano le lingue. Sono previsti:

information on the learning and teaching of foreign languages

informazioni sull'apprendimento e l'insegnamento delle lingue straniere

a materials showcase with downloadable examples

un espositore con esempi scaricabili

opportunities for interactive communication

opportunità di comunicazione interattiva

Access will be multilingual - in the first instance in 4 languages (English, Dutch, French and German) . An accessible common interface is being developed as well as links to other relevant sites. Quality assurance issues will be tackled through a combination of expert advice and user interaction.

L'accesso sarà multilingue e comprenderà inizialmente quattro lingue (inglese, neerlandese, francese e tedesco). Sono in lavorazione un'interfaccia di accesso comune e dei collegamenti ad altri siti significativi. Le questioni riguardanti la garanzia di qualità saranno affrontati mediante una combinazione di consigli degli esperti e interazione degli utenti.

 



LA RIVISTA
SALVA-INGLESE!

  1. Perché è utile
  2. Leggi il n. 1 gratis!
  3. Acquista gli arretrati
  4. Cosa dicono i lettori
  5. Il  metodo
 

V
ERSIONE PER READSPEAKER
••••••••••••••••••

INNOVATIVE LANGUAGE LEARNING

We can all learn to speak three languages

In many countries it is quite normal for most people to be able to use three languages. In the European Union, such people are well placed to take full advantage of European citizenship and of the single market. They are better able to move between countries for educational, professional or other reasons. Their linguistic skills are attractive to employers.

The European Commission wants everybody to share those benefits. In its 1995 White Paper “Teaching and Learning: towards the learning society”, it set the objective of helping all EU citizens to be proficient in three European languages.

The White Paper focuses on language learning at all ages. The emphasis is on new ideas and on best practice, which will be highlighted by the award of a European “Label” for innovative projects in language learning .

The White Paper has also led to important developments in the following areas:

“early” language learning, at pre-school and primary level;

learning other subjects through the medium of a foreign language;

multilingual comprehension (between people speaking different languages);

the quality of language learning programmes and materials;

exchange of information.

These have been partly funded by the Lingua element of the EU’s Socrates programme for cooperation in education and by the Leonardo da Vinci programme for cooperation in vocational training. These programmes provide support for:

cooperation between language teacher training institutions;

in-service training for language teachers and trainers;

assistantships for future language teachers;

the cooperative development of teaching materials and methods;

joint language learning projects between establishments in different European countries.

THE EUROPEAN LABEL

Learning a language no longer means just sitting at a desk doing grammar exercises. Modern methods can be more fun and more effective. The aim of the Label is to help stimulate interest in language learning by highlighting innovative language learning projects at all stages of education and training, from pre-school to adult.

The Label is coordinated by the European Commission, but managed on a decentralised basis by Member States, along with Norway and Iceland. The Commission has made funds available to help with national information campaigns about the Label. It will also organise a European event involving projects which have been awarded a Label and provide financial support to help publicise such projects

The Label is awarded by juries in each Member State, according to criteria agreed at European level and to additional national criteria. It can be awarded to any initiative in the field of language teaching and learning, whatever type of organisation is responsible. Successful applicants can use the Label and the associated logo on their premises and in publicity material.

 Further information and how to apply for the Label

EARLY LANGUAGE LEARNING

There is a wealth of evidence demonstrating that the earlier children begin learning foreign languages, the better their progress tends to be. The chances of creating a Europe of multilingual citizens will be greatly improved if those citizens have access to language learning at primary school or before.

A conference of experts and decision-makers, “Early Learning and After”, was organised in Luxembourg in September 1997. European Union Education Ministers subsequently adopted a Resolution (98/C/1) calling upon Member States to encourage the early teaching of languages and European cooperation between schools providing such teaching.

The Commission has contributed to work on a publication entitled “Foreign languages in primary and pre-school education: contexts and outcomes”. Published in English, French and German, this is based on an analysis of existing projects and sets out the conditions for successful early language learning. It is addressed mainly to those who hold posts of responsibility related to the policy, provision and practice of foreign languages at primary or pre-school level.

LEARNING OTHER SUBJECTS THROUGH THE MEDIUM OF A FOREIGN LANGUAGE

An excellent way of making progress in a foreign language is to use it for a purpose, so that the language becomes a tool rather than an end in itself. After all, that is the way we use our own language. The Commission has contributed to developing a network, “Euroclic”, of teachers and other parties interested in the learning of other educational subjects through the use of a foreign language. This network produces regular bulletins, and has an Internet site at http://www.euroclic.net, including a materials bank and a “chat” facility for teachers.

MULTILINGUAL COMPREHENSION

It is usually much easier to learn to understand a foreign language than to speak it fluently. This is especially the case where languages are for historical reasons closely related, for example Dutch and German or Italian and Spanish. European and international communication can be greatly enhanced if more people can learn to understand each others’ languages, so that participants in multilingual conversations or correspondence can speak or write their own language. Fluent understanding also tends to be a step on the way towards fluent speech.

The Commission has supported the development of a Web site for the development and exchange of information in this area, at http://www.lansa.org. In addition, a seminar on multilingual comprehension in Europe was held under the auspices of the Commission in Brussels in 1997. A summary, aimed at academic readers, is available from the Centre de Recherche en Ingénierie Multilingue in Paris, 2 rue de Lille 75343 PARIS (E-mail: crim@inalco.fr) .

QUALITY INDICATORS AND QUALITY SYSTEMS

A brochure covering the structure and content of a guide for the evaluation and design of language learning programmes and materials has been produced. This guide aims in particular to:

raise awareness of the concept of quality in relation to modern language learning and teaching;

serve as a reference or stimulus for designers of materials and programmes, teachers and trainers, publishing companies, course decision-makers etc;

provide a tool to help teacher/trainers or project managers to design and evaluate courses, review learning and training materials etc.

The guide will be developed further and published in 1999 as a CD-ROM.

EXCHANGE OF INFORMATION

The Commission is financially supporting the development of Lingu@netEuropa, a virtual resource centre for the teaching and learning of foreign languages. It is being developed by a 10 nation consortium. A prototype will be accessible from the end of 1998

Lingu@net Europa will provide useful content for teachers, trainers, policy makers and multipliers and (longer term) for learners of languages. This will include:

information on the learning and teaching of foreign languages

a materials showcase with downloadable examples

opportunities for interactive communication

Access will be multilingual - in the first instance in 4 languages (English, Dutch, French and German) . An accessible common interface is being developed as well as links to other relevant sites. Quality assurance issues will be tackled through a combination of expert advice and user interaction. 



Siti amici:  Lonweb Daisy Stories English4Life
 
Sito segnalato da INGLESE.IT

 

 
CONDIZIONI DI USO DI QUESTO SITO
L'utente può utilizzare il nostro sito solo se comprende e accetta quanto segue:

  • Le risorse linguistiche gratuite presentate in questo sito si possono utilizzare esclusivamente per uso personale e non commerciale con tassativa esclusione di ogni condivisione comunque effettuata. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione anche parziale è vietata senza autorizzazione scritta.
  • Il nome del sito EnglishGratis è esclusivamente un marchio e un nome di dominio internet che fa riferimento alla disponibilità sul sito di un numero molto elevato di risorse gratuite e non implica dunque alcuna promessa di gratuità relativamente a prodotti e servizi nostri o di terze parti pubblicizzati a mezzo banner e link, o contrassegnati chiaramente come prodotti a pagamento (anche ma non solo con la menzione "Annuncio pubblicitario"), o comunque menzionati nelle pagine del sito ma non disponibili sulle pagine pubbliche, non protette da password, del sito stesso.
  • La pubblicità di terze parti è in questo momento affidata al servizio Google AdSense che sceglie secondo automatismi di carattere algoritmico gli annunci di terze parti che compariranno sul nostro sito e sui quali non abbiamo alcun modo di influire. Non siamo quindi responsabili del contenuto di questi annunci e delle eventuali affermazioni o promesse che in essi vengono fatte!
  • Coloro che si iscrivono alla nostra newsletter (iscrizione caratterizzatalla da procedura double opt-in) accettano di ricevere saltuariamente delle comunicazioni di carattere informativo sulle novità del sito e, occasionalmente, delle offerte speciali relative a prodotti linguistici a pagamento sia nostri che di altre aziende. In ogni caso chiunque può disiscriversi semplicemente cliccando sulla scritta Cancella l'iscrizione che si trova in fondo alla newsletter, non è quindi necessario scriverci per chiedere esplicitamente la cancellazione dell'iscrizione.
  • L'utente, inoltre, accetta di tenere Casiraghi Jones Publishing SRL indenne da qualsiasi tipo di responsabilità per l'uso - ed eventuali conseguenze di esso - degli esercizi e delle informazioni linguistiche e grammaticali contenute sul siti. Le risposte grammaticali sono infatti improntate ad un criterio di praticità e pragmaticità più che ad una completezza ed esaustività che finirebbe per frastornare, per l'eccesso di informazione fornita, il nostro utente.

     

    ENGLISHGRATIS.COM è un sito di Casiraghi Jones Publishing SRL
    Piazzale Cadorna 10 - 20123 Milano - Italia
    Tel. 02-78622122 - email:
    Iscritta al Registro Imprese di MILANO - C.F. e PARTITA IVA: 11603360154
    Iscritta al R.E.A. di Milano n.1478561 • Capitale Sociale
    10.400 interamente versato

    Roberto Casiraghi                                                                                Crystal Jones