New Page 1

   TORNA ALLA HOME DI ENGLISH GRATIS    Tel. 02-78622122  •  info@englishgratis.com  •  INFORMATIVA PRIVACY

          Telefono: 02-78622122 Vai alla nuova sezione ELINGUE
                Email:
   

Selettore risorse   



     IL Metodo  |  Grammatica  |  RISPOSTE GRAMMATICALI  |  Multiblog  |  INSEGNARE AGLI ADULTI  |  INSEGNARE AI BAMBINI  |  AudioBooks  |  RISORSE SFiziosE  |  Articoli  |  Tips  | testi pAralleli  |  VIDEO SOTTOTITOLATI
ESERCIZI :   Serie 1 - 2 - 3  - 4 - 5 - Magic Advanced -    AREA SHOP  RIVISTA ENGLISH4LIFE  | CORS0 20 ORE DI INGLESE |  CORSO 20 ORE DI SPAGNOLO | CORSO 20 ORE DI TEDESCO  | CORSO 20 ORE DI FRANCESE  | CORSO 20 ORE DI RUSSO 


ALTRI DOCUMENTI

  1. Convenzione contro l'apartheid

  2. La bandiera europea: caratteristiche e storia

  3. Convenzione per la protezione dei beni culturali in caso di conflitto armato

  4. Discorso di benvenuto al Parlamento Europeo

  5. Lascia che ti racconti un segreto sull'ambiente (racconto per bambini)

  6. Booklet - Una globalizzazione al servizio di tutti

  7. Profilo di Franz-Hermann Bruener, direttore generale dell'OLAF, ufficio europeo per la lotta antifrode

  8. Trattato NATO

  9. Carta delle nazioni unite

  10. La carta europea per le piccole imprese

  11. Che cos'è il servizio YOUR EUROPE - BUSINESS?

  12. Il servizio di orientamento per i cittadini - 1

  13. Il servizio di orientamento per i cittadini - 2

  14. Concorso - Parlate Europeo?

  15. Come scegliere un sistema di gestione del contenuto in accordo a un modello di apprendimento

  16. Cooperazione con paesi terzi

  17. Dichiarazione congiunta delle 6 nazioni sulla Corea del Nord

  18. La costituzione europea - Art. 30-86

  19. La costituzione europea - Art. 9-29

  20. La costituzione europea - Art. 1-8

  21. Nuova direttiva sull'emissione deliberata di OGM

  22. Dichiarazione universale dei diritti umani

  23. Convenzione sull'eliminazione di ogni forma di discriminazione nei confronti della donna

  24. Apprendimento lungo tutto l'arco della vita

  25. Il programma E-Learning dell'Unione Europea

  26. L'allargamento dell'Unione Europea

  27. Manifesto di Praga del movimento per la lingua internazionale esperanto

  28. Che cos'è l'EURES

  29. Che cos'è l'EURES Job-Search

  30. La giornata europea delle lingue

  31. La banca europea per gli investimenti

  32. Che cos'è l'Europol (polizia europea)

  33. Convenzione sui diritti dell'infanzia

  34. Trovare un lavoro con il portale EURES

  35. Finanziamento comunitario per l'apprendimento linguistico

  36. Impariamo il gergo dell'Unione Europea!

  37. I dati sulla fame nel mondo

  38. Convenzione su popoli indigeni e tribali

  39. I centri di informazione europea (Infopoints)

  40. L'inno europeo (Inno alla gioia di Beethoven)

  41. Un apprendimento delle lingue di carattere innovativo

  42. L'Unione Europea in sintesi

  43. Le istituzioni europee

  44. Insegnamento delle lingue

  45. Leggi d'Europa - Introduzione

  46. Leggi d'Europa - Le definizioni

  47. Leggi d'Europa: attori chiave nel processo legislativo dell'Unione Europea

  48. Leggi d'Europa: il ruolo degli organi consultivi dell'UE

  49. Leggi d'Europa: il ruolo delle altre istituzioni od organi dell'UE

  50. Elenco completo delle istituzioni ed organi europei

  51. Leggi d'Europa: legislazione dell'UE online

  52. Studiare all'estero

  53. Licenza Pubblica Generica del progetto GNU

  54. Progetto Lingua 1

  55. Testo del trattato di Maastricht

  56. Manifesto del Partito Comunista - Prima parte

  57. Manifesto del Partito Comunista - Seconda parte

  58. Manifesto del Partito Comunista - Terza parte

  59. Manifesto del Partito Comunista - Ultima parte

  60. Messaggio di Giovanni Paolo II per la celebrazione della giornata mondiale della pace

  61. Convenzione internazionale sulla protezione dei diritti dei lavoratori migranti e dei membri delle loro famiglie

  62. Promozione e salvaguardia delle lingue e culture regionali o minoritarie

  63. Un'alleanza in trasformazione (discorso del segretario generale della Nato)

  64. Nuove tecnologie multimediali nell'insegnamento

  65. Il nuovo paradigma dell'apprendimento nell'educazione scolastica

  66. Che cos'è l'ombudsman o mediatore europeo

  67. Il mediatore europeo in poche parole

  68. Lo statuto del mediatore europeo

  69. Orientamenti comunitari per lo sviluppo della rete transeuropea di trasporto

  70. Pinocchio - Come andò che Maestro Ciliegia trovò un pezzo di legno che piangeva e rideva come un bambino

  71. Patto internazionale sui diritti civili e politici

  72. Patto internazionale sui diritti economici, sociali e culturali

  73. Ploteus, il programma europeo per chi vuole studiare all'estero

  74. Protezione dei minori de della dignità umana nei servizi audiovisivi e d'informazione

  75. Pubblicazioni dell'Unione Europea per il grande pubblico

  76. Convenzione internazionale sull'eliminazione di ogni forma di discriminazione razziale

  77. Politica regionale: il successo ottenuto nel 2005 indica la via da seguire per favorire la crescita e l’occupazione

  78. Preghiere: Padre Nostro

  79. Convenzione relativa allo status dei rifugiati

  80. Direttiva "Televisione senza frontiere"

  81. Suggerimenti e consigli su come trovare un lavoro nell'Unione Europea

  82. Formazione professionale nell'UE

  83. Turismo: come comunicare

  84. Turismo: attività culturali

  85. Turismo: diritti dei passeggeri di aerei

  86. Turismo: documenti necessari

  87. Turismo: patente di guida

  88. Turismo: la moneta

  89. Turismo: animali domestici

  90. Turismo: la salute

  91. Turismo: shopping

  92. Turismo: come comportarsi in caso di emergenza

  93. Seguire in diretta le sedute del Parlamento Europeo col webstreaming

  94. Che cos'è il servizio YOUR EUROPE - CITIZENS?

 

PARALLEL TEXTS
FORMAZIONE PROFESSIONALE
Testi tratti da: http://europa.eu.int/comm/education/policies/training/training_en.html

TRAINING

FORMAZIONE PROFESSIONALE

Article 127 of the Treaty of Rome (Art. 150 TEC) stated that "the Community shall implement a vocational training policy which shall support and supplement the action of the Member States while fully respecting the responsibility of the Member States for the content and organisation of vocational training."

Nell'articolo 127 del trattato di Roma (Art. 150 TCE) si afferma che "la Comunità attua una politica di formazione professionale che rafforza ed integra le azioni degli Stati membri, nel pieno rispetto della responsabilità di questi ultimi per quanto riguarda il contenuto e l'organizzazione della formazione professionale".

The Lisbon European Council in March 2000 set the European Union the strategic goal of becoming the most competitive and dynamic knowledge-based society in the world. The development of vocational training is a crucial and integral part of this strategy. The Barcelona European Council in March 2002 reaffirmed this important role and gave a mandate to make European education and training a world reference by 2010, and to develop closer co-operation in vocational training (in parallel to the Bologna process in higher education).

Nel marzo 2000 il Consiglio europeo di Lisbona ha conferito all'Unione europea l'obiettivo strategico di divenire la società della conoscenza più competitiva e dinamica al mondo. Lo sviluppo della formazione professionale è parte cruciale e integrante di tale strategia. Al Consiglio europeo di Barcellona, nel marzo 2002, si è riaffermato questo importante ruolo e si è conferito mandato per rendere il sistema di istruzione e formazione europeo uno standard di riferimento a livello mondiale entro il 2010 e per sviluppare una più stretta cooperazione nel settore della formazione professionale (di pari passo con il processo di Bologna nel campo dell'istruzione superiore).

Since 1 January 2000, training skills acquired abroad can be registered in a personal document, the Europass-Training, developed by the EU in a related initiative. In March 2002, following the request of the Lisbon European Council, the Commission recommended a common format for curricula vitae. The new ‘European CV’ is different from most other CVs in that it emphasises the importance of non-formal and informal learning.

A partire dal 1 gennaio 2000 le competenze acquisite durante la formazione all'estero possono essere registrate in un documento personale, l'Europass-Formazione, sviluppato dall'UE nell'ambito di un'iniziativa correlata. Nel marzo 2002, in seguito alla richiesta del Consiglio europeo di Lisbona, la Commissione ha raccomandato un formato comune per i curricula vitae. Il nuovo "CV europeo" è diverso dalla maggiore parte degli altri CV in quanto pone l'accento sull'importanza dell'apprendimento non formale e informale.

Following the ‘Bruges’ initiative of the Directors General for vocational training (October 2001), education Ministers of 31 European countries (Member States, candidate countries and EEA countries) have adopted the Copenhagen Declaration on enhanced European cooperation in vocational education and training (30 November 2002). The declaration gives a mandate to develop concrete actions in the fields of transparency, recognition and quality in VET.

In seguito all'iniziativa "Bruges" della Direzione generale per la formazione professionale (ottobre 2001), i ministri della pubblica istruzione di 31 paesi europei (Stati membri, paesi candidati e paesi SEE) hanno adottato il 30 novembre 2002 la Dichiarazione di Copenhagen destinata a promuovere la cooperazioone europea in materia di istruzione e formazione professionale. La Dichiarazione assegna il compito di attuare azioni concrete in merito a trasparenza, riconoscimento e qualità dell'istruzione e formazione professionale.

The support of governments for European cooperation in vocational training was secured earlier, and perhaps more readily, than in the case of education. The Council of Ministers established CEDEFOP, the European Centre for the Development of Vocational Training, in 1975, and a number of initiatives in the 1980s were precursors to what is now the Leonardo da Vinci programme, adopted in 1994. The aim of the Leonardo programme is to contribute to the implementation of an EU vocational training policy. The Council of the European Union approved a Resolution (12-11-02) on the promotion of enhanced European co-operation in vocational education and training, giving a formal mandate to pursue the objectives developed under this process

Il sostegno dei governi alla cooperazione europea nel campo della formazione professionale è stato conseguito più rapidamente, e forse con più facilità, di quanto sia avvenuto nel caso dell'istruzione. Il Consiglio dei ministri ha istituito il CEDEFOP (Centro europeo per lo sviluppo della formazione professionale) nel 1975 e negli anni '80 si sono succedute numerose iniziative che hanno preceduto ciò che è ora il programma Leonardo da Vinci   , adottato nel 1994. Scopo del programma Leonardo è contribuire all'attuazione di una strategia dell'UE per la formazione professionale.

Leonardo da Vinci is designed to support and supplement action taken by the Member States, using transnational cooperation to improve quality, promote innovation and strengthen the European dimension of training systems and practices. The programme has been progressively opened to participation by 30 countries.

Il programma Leonardo da Vinci è pensato per sostenere e integrare le attività intraprese dagli Stati membri, attraverso l'impiego della cooperazione transnazionale per il miglioramento della qualità, la promozione dell'innovazione e il rafforzamento della dimensione europea dei sistemi e delle pratiche di formazione. Il programma è stato progressivamente aperto alla partecipazione di 30 paesi.

The European Training Foundation (Turin) began activities in 1995 as an EU agency working in over forty non-EU countries, including the candidate countries. Its mission is to assist and support its partner countries in reforming and modernising their vocational education systems. The Foundation works closely with CEDEFOP and also provides technical assistance to the Tempus programme.

La European training foundation (Torino) ha iniziato le proprie attività nel 1995 quale agenzia dell'UE impegnata in oltre quaranta paesi non-UE, compresi i paesi candidati. La missione della fondazione è quella di assistere e sostenere i paesi partner nella riforma e nell'ammodernamento dei solo sistemi di istruzione professionale. La fondazione lavora a stretto contatto con il CEDEFOP e fornisce inoltre assistenza tecnica al programma Tempus.

While CEDEFOP contributes to the development of vocational training in the EU through its academic and technical activities, focusing on trends, studies, analyses and information exchanges, Leonardo da Vinci is a funding programme under which anyone can receive a grant, although applications for project funding cannot be submitted in an individual capacity. It is open to a very wide range of public and private sector organisations and companies active in training, or concerned by training issues, and grouped in an international partnership.

Mentre il CEDEFOP contribuisce alla sviluppo della formazione professionale nell'UE attraverso le sue attività in ambito accademico e tecnico, concentrandosi sulle tendenze, gli studi, le analisi e gli scambi di informazioni, Leonardo da Vinci è un programma di finanziamento grazie al quale chiunque può ricevere una sovvenzione, sebbene non siano accettate le richieste di finanziamento presentate su base personale. Il programma è aperto ad un'ampia gamma di organismi del settore pubblico e privato, nonché alle imprese attive nel settore della formazione o interessate alle questioni legate alla formazione e riunite in un partenariato internazionale.

Training is an even more diffuse field of activity in Europe than education, hard to map in terms of accurate statistics, and it is one of the missions of the Leonardo da Vinci programme "to build a quantitative information system" that will provide "timely and coherent support" for policy-making.

In Europa la formazione è un settore d'attività ancora più sfuggente dell'istruzione, difficile da definire in termini di statistiche accurate e una delle missioni del programma Leonardo da Vinci è quella di "costruire un sistema d'informazione quantitativo" che garantisca "un supporto tempestivo e coerente" al processo decisionale.

The programme supports transnational mobility, placement and exchange projects, study visits, pilot projects, transnational networks, linguistic and cultural skills, as well as disseminating good practice and compiling reference material.

Il programma sostiene la mobilità transnazionale, i progetti di collocamento e di scambio, le visite di studio, i progetti pilota, le reti transnazionali, le competenze linguistiche e culturali, nonché la diffusione di buone pratiche e la compilazione di materiali di riferimento.

 



LA RIVISTA
SALVA-INGLESE!

  1. Perché è utile
  2. Leggi il n. 1 gratis!
  3. Acquista gli arretrati
  4. Cosa dicono i lettori
  5. Il  metodo
 

V
ERSIONE PER READSPEAKER
••••••••••••••••••

TRAINING

Article 127 of the Treaty of Rome (Art. 150 TEC) stated that "the Community shall implement a vocational training policy which shall support and supplement the action of the Member States while fully respecting the responsibility of the Member States for the content and organisation of vocational training."

The Lisbon European Council in March 2000 set the European Union the strategic goal of becoming the most competitive and dynamic knowledge-based society in the world. The development of vocational training is a crucial and integral part of this strategy. The Barcelona European Council in March 2002 reaffirmed this important role and gave a mandate to make European education and training a world reference by 2010, and to develop closer co-operation in vocational training (in parallel to the Bologna process in higher education).

Since 1 January 2000, training skills acquired abroad can be registered in a personal document, the Europass-Training, developed by the EU in a related initiative. In March 2002, following the request of the Lisbon European Council, the Commission recommended a common format for curricula vitae. The new ‘European CV’ is different from most other CVs in that it emphasises the importance of non-formal and informal learning.

Following the ‘Bruges’ initiative of the Directors General for vocational training (October 2001), education Ministers of 31 European countries (Member States, candidate countries and EEA countries) have adopted the Copenhagen Declaration on enhanced European cooperation in vocational education and training (30 November 2002). The declaration gives a mandate to develop concrete actions in the fields of transparency, recognition and quality in VET.

The support of governments for European cooperation in vocational training was secured earlier, and perhaps more readily, than in the case of education. The Council of Ministers established CEDEFOP, the European Centre for the Development of Vocational Training, in 1975, and a number of initiatives in the 1980s were precursors to what is now the Leonardo da Vinci programme, adopted in 1994. The aim of the Leonardo programme is to contribute to the implementation of an EU vocational training policy. The Council of the European Union approved a Resolution (12-11-02) on the promotion of enhanced European co-operation in vocational education and training, giving a formal mandate to pursue the objectives developed under this process

Leonardo da Vinci is designed to support and supplement action taken by the Member States, using transnational cooperation to improve quality, promote innovation and strengthen the European dimension of training systems and practices. The programme has been progressively opened to participation by 30 countries.

The European Training Foundation (Turin) began activities in 1995 as an EU agency working in over forty non-EU countries, including the candidate countries. Its mission is to assist and support its partner countries in reforming and modernising their vocational education systems. The Foundation works closely with CEDEFOP and also provides technical assistance to the Tempus programme.

While CEDEFOP contributes to the development of vocational training in the EU through its academic and technical activities, focusing on trends, studies, analyses and information exchanges, Leonardo da Vinci is a funding programme under which anyone can receive a grant, although applications for project funding cannot be submitted in an individual capacity. It is open to a very wide range of public and private sector organisations and companies active in training, or concerned by training issues, and grouped in an international partnership.

Training is an even more diffuse field of activity in Europe than education, hard to map in terms of accurate statistics, and it is one of the missions of the Leonardo da Vinci programme "to build a quantitative information system" that will provide "timely and coherent support" for policy-making.

The programme supports transnational mobility, placement and exchange projects, study visits, pilot projects, transnational networks, linguistic and cultural skills, as well as disseminating good practice and compiling reference material.



Siti amici:  Lonweb Daisy Stories English4Life
 
Sito segnalato da INGLESE.IT

 

 
CONDIZIONI DI USO DI QUESTO SITO
L'utente può utilizzare il nostro sito solo se comprende e accetta quanto segue:

  • Le risorse linguistiche gratuite presentate in questo sito si possono utilizzare esclusivamente per uso personale e non commerciale con tassativa esclusione di ogni condivisione comunque effettuata. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione anche parziale è vietata senza autorizzazione scritta.
  • Il nome del sito EnglishGratis è esclusivamente un marchio e un nome di dominio internet che fa riferimento alla disponibilità sul sito di un numero molto elevato di risorse gratuite e non implica dunque alcuna promessa di gratuità relativamente a prodotti e servizi nostri o di terze parti pubblicizzati a mezzo banner e link, o contrassegnati chiaramente come prodotti a pagamento (anche ma non solo con la menzione "Annuncio pubblicitario"), o comunque menzionati nelle pagine del sito ma non disponibili sulle pagine pubbliche, non protette da password, del sito stesso.
  • La pubblicità di terze parti è in questo momento affidata al servizio Google AdSense che sceglie secondo automatismi di carattere algoritmico gli annunci di terze parti che compariranno sul nostro sito e sui quali non abbiamo alcun modo di influire. Non siamo quindi responsabili del contenuto di questi annunci e delle eventuali affermazioni o promesse che in essi vengono fatte!
  • Coloro che si iscrivono alla nostra newsletter (iscrizione caratterizzatalla da procedura double opt-in) accettano di ricevere saltuariamente delle comunicazioni di carattere informativo sulle novità del sito e, occasionalmente, delle offerte speciali relative a prodotti linguistici a pagamento sia nostri che di altre aziende. In ogni caso chiunque può disiscriversi semplicemente cliccando sulla scritta Cancella l'iscrizione che si trova in fondo alla newsletter, non è quindi necessario scriverci per chiedere esplicitamente la cancellazione dell'iscrizione.
  • L'utente, inoltre, accetta di tenere Casiraghi Jones Publishing SRL indenne da qualsiasi tipo di responsabilità per l'uso - ed eventuali conseguenze di esso - degli esercizi e delle informazioni linguistiche e grammaticali contenute sul siti. Le risposte grammaticali sono infatti improntate ad un criterio di praticità e pragmaticità più che ad una completezza ed esaustività che finirebbe per frastornare, per l'eccesso di informazione fornita, il nostro utente.

     

    ENGLISHGRATIS.COM è un sito di Casiraghi Jones Publishing SRL
    Piazzale Cadorna 10 - 20123 Milano - Italia
    Tel. 02-78622122 - email:
    Iscritta al Registro Imprese di MILANO - C.F. e PARTITA IVA: 11603360154
    Iscritta al R.E.A. di Milano n.1478561 • Capitale Sociale
    10.400 interamente versato

    Roberto Casiraghi                                                                                Crystal Jones