TESTI PARALLELI – Migrazione e frontiere: la Commissione stanzia altri 305 milioni di € per gli Stati membri sotto pressione

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 20-12-2018:

Migration and borders: Commission awards additional €305 million to Member States under pressure
Migrazione e frontiere: la Commissione stanzia altri 305 milioni di € per gli Stati membri sotto pressione

This week, the European Commission has made available an additional €305 million in emergency assistance to support migration and border management in Greece, Italy, Cyprus and Croatia.
Questa settimana la Commissione europea ha messo a disposizione altri 305 milioni di € in aiuti di emergenza per sostenere la gestione della migrazione e delle frontiere in Grecia, Italia, Cipro e Croazia.

The funding will support efforts to increase reception capacity, protect victims of human trafficking and strengthen border surveillance and management capacity.
Lo stanziamento sosterrà gli sforzi volti ad aumentare la capacità di accoglienza, a proteggere le vittime della tratta di esseri umani e a rafforzare la capacità di sorveglianza e di gestione delle frontiere.

Commissioner for Migration, Home Affairs and Citizenship Dimitris Avramopoulos said:
Dimitris Avramopoulos, Commissario responsabile per la Migrazione, gli affari interni e la cittadinanza, ha dichiarato:

“The Commission is committed to continue supporting Member States under migratory pressure.
“La Commissione è impegnata a continuare a sostenere gli Stati membri sottoposti a pressioni migratorie.

The additional €305 million awarded this week to several countries will address urgent needs by ensuring that new arrivals are accommodated adequately and have access to food and water, that the safety and security of the most vulnerable is guaranteed, and that border controls are strengthened where needed.”
L’importo supplementare di 305 milioni di € assegnato questa settimana a diversi paesi permetterà di affrontare le necessità urgenti, assicurando che i nuovi arrivati vengano sistemati in modo adeguato ed abbiano accesso a cibo e acqua, che la sicurezza deille persone più vulnerabili sia garantita e che, dove necessario, i controlli di frontiera siano potenziati”.

The emergency funding will be provided under the Commission’s Asylum, Migration and Integration Fund (AMIF) and the Internal Security Fund (ISF), and is part of the €10.8 billion for migration, border management and internal security already mobilised by the Commission for the period 2014-20.
I finanziamenti di emergenza saranno stanziati nell’ambito del Fondo asilo, migrazione e integrazione (AMIF) e del Fondo sicurezza interna (ISF) della Commissione e fanno parte dei 10,8 miliardi di € già mobilitati dalla Commissione per la migrazione, la gestione delle frontiere e la sicurezza interna per il periodo 2014-20.

Greece
Grecia

The Commission is making €289 million available to support migration management in Greece.
La Commissione sta mettendo a disposizione 289 milioni di € per sostenere la gestione della migrazione in Grecia.

Funding will be allocated to:
I finanziamenti sono destinati a:

– Rental accommodation and allowances:
– pagamento degli affitti degli alloggi e delle indennità:

€190 million will go to the United Nations High Commissioner for Refugees (UNHCR) to ensure the UNHCR-run Emergency Support to Integration and Accommodation (ESTIA) programme can be continued.
190 milioni di € andranno all’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR) per garantire la prosecuzione del programma di sostegno d’emergenza per l’alloggio e l’integrazione (ESTIA), gestito dall’UNHCR.

ESTIA provides rental accommodation for up to 25,000 asylum seekers and refugees as well as monthly cash allowances for up to 70,000 persons.
Il programma ESTIA fornisce alloggi in affitto per un numero massimo di 25 000 richiedenti asilo e indennità mensili in denaro a un massimo di 70 000 persone.

UNHCR will also receive another €5 million to further step up the reception capacity in the new open reception facilities on the Greek mainland, through the provision and distribution of 400 pre-fabricated containers.
L’UNHCR riceverà inoltre altri 5 milioni di € destinati ad aumentare ulteriormente la capacità di accoglienza delle nuove strutture aperte nella Grecia continentale, grazie alla fornitura e alla distribuzione di 400 container prefabbricati. Continue reading

TESTI PARALLELI – Eurobarometro standard – Autunno 2018: un’immagine positiva dell’UE alla vigilia delle elezioni europee

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 21-12-2018

Autumn 2018 Standard Eurobarometer: Positive image of the EU prevails ahead of the European elections
Eurobarometro standard – Autunno 2018 :un’immagine positiva dell’UE alla vigilia delle elezioni europee

According to a new Eurobarometer survey released today, for the first time, a majority of Europeans think that their voice counts in the EU.
Secondo un nuovo sondaggio Eurobarometro pubblicato oggi, per la prima volta la maggioranza degli europei ritiene che la sua voce conti nell’UE.

The number of Europeans who have a positive image of the EU increases.
Aumenta il numero di europei che ha un’immagine positiva dell’UE.

Support for the Economic and Monetary Union remains strong and reaches a new high in the Euro area.
Il sostegno all’Unione economica e monetaria rimane forte e raggiunge un nuovo picco nella zona euro.

These are some of the key results of the latest Standard Eurobarometer survey conducted between 8 and 22 November and published today.
Questi sono alcuni dei principali risultati del più recente sondaggio Eurobarometro standard condotto tra l’8 e il 22 novembre e pubblicato oggi.

1. Positive political indicators are on the rise
1. Indicatori politici positivi in crescita

For the first time since the question has been asked, a majority of Europeans agree that “their voice counts in the EU” (49%, +4 percentage points since spring 2018), while 47% disagree (-2 since spring 2018), and 4% (-2) say they “don’t know.
Per la prima volta da quando è stata posta la domanda, la maggioranza degli europei ritiene che la sua voce conti nell’UE (49 %, +4 punti percentuali rispetto alla primavera 2018), mentre il 47 % non è d’accordo (-2 punti dalla primavera 2018) e il 4 % (-2) non risponde.

In 16 EU Member States, a majority of respondents agree that their voice counts in the European Union,
In 16 Stati membri dell’UE la maggioranza dei rispondenti concorda sul fatto che la sua voce conti nell’Unione europea;

with the highest scores in Denmark (73%)Sweden (71%) and Germany (70%).
le percentuali più alte si registrano in Danimarca (73 %), Svezia (71 %) e Germania (70 %).

43% of Europeans have a positive image of the EU (+ 3 percentage points compared to spring 2018) – the highest level since autumn 2009.
Il 43 % degli europei ha un’immagine positiva dell’UE (+3 punti percentuali rispetto alla primavera 2018), il livello più alto raggiunto dall’autunno 2009.

More than a third of respondents have a neutral image of the EU (36%, -1 compared to spring 2018), while a fifth have a negative image (20%, -1) and 1% do not have an opinion.
Più di un terzo dei rispondenti ha un’immagine neutra dell’UE (36 %, -1 punto rispetto alla primavera 2018), mentre un quinto ha un’immagine negativa (20 %, -1) e l’1 % non ha un’opinione in merito.

Since the last Standard Eurobarometer survey in spring 2018, the proportion of respondents with a positive image of the EU has increased in 17 EU Member States, most sharply in Sweden (53%, +11), Spain (43%, +10) and the United Kingdom (43%, +9).
Dall’ultimo sondaggio Eurobarometro standard della primavera 2018 la percentuale di rispondenti che ha un’immagine positiva dell’UE è aumentata in 17 Stati membri, più nettamente in Svezia (53 %, +11 punti), Spagna (43 %, +10) e Regno Unito (43 %, +9). Continue reading

TESTI PARALLELI – Liberalizzazione dei visti: la Commissione riferisce sull’adempimento dei requisiti per la liberalizzazione dei visti da parte dei paesi dei Balcani occidentali e del partenariato orientale

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 19-12-2018

Visa liberalisation: Commission reports on fulfilment of visa-free requirements by Western Balkans and Eastern Partnership countries
Liberalizzazione dei visti: la Commissione riferisce sull’adempimento dei requisiti per la liberalizzazione dei visti da parte dei paesi dei Balcani occidentali e del partenariato orientale

The Commission is today reporting on its assessment of the fulfilment of the visa liberalisation benchmarks by the Western Balkan countries: Albania, Bosnia and Herzegovina, the former Yugoslav Republic of Macedonia, Montenegro and Serbia as well as the Eastern Partnership countries: Georgia, Moldova and Ukraine.
La Commissione presenta oggi la sua valutazione sull’adempimento dei parametri in materia di liberalizzazione dei visti da parte dei paesi dei Balcani occidentali (Albania, Bosnia-Erzegovina, ex Repubblica jugoslava di Macedonia, Montenegro e Serbia) e del partenariato orientale (Georgia, Moldova e Ucraina).

This annual report shows that the visa liberalisation requirements for the concerned countries continue to be met but that action – in some cases immediate – is required for a number of countries in specific areas to ensure this continues to be the case.
Questa relazione annuale mostra che i paesi interessati continuano a rispettare i requisiti per la liberalizzazione dei visti, ma alcuni di essi devono intervenire – in certi casi immediatamente – in una serie di settori specifici per proseguire su questa linea.

Commissioner for Migration, Home Affairs and Citizenship Dimitris Avramopoulos said:
Dimitris Avramopoulos, Commissario per la Migrazione, gli affari interni e la cittadinanza, ha dichiarato:

“Visa free travel with our Western Balkan and Eastern European partners is a great achievement which brings benefits for both sides.
“Il regime di esenzione dal visto con i nostri partner dei Balcani occidentali e del partenariato orientale è una grande conquista che apporta vantaggi a entrambe le parti.

It also comes with responsibilities and obligations.
Comporta però anche responsabilità e obblighi.

I welcome that all concerned countries continue to fulfil their obligations, but call for swift and enhanced efforts to continue curbing irregular migration, and fighting corruption and organised crime.”
Mi rallegro del fatto che tutti i paesi interessati continuino a rispettare i loro obblighi, ma li esorto a intensificare rapidamente il loro impegno per continuare a combattere la migrazione irregolare, la corruzione e la criminalità organizzata”.

Visa-free travel brings important benefits for Europe and its partners, reinforcing social, cultural and economic ties.
L’esenzione dall’obbligo del visto produce importanti vantaggi per l’Europa e i suoi partner, rafforzando legami sociali, culturali ed economici.

It also comes with responsibilities to ensure that the progress achieved during the visa liberalisation dialogues is maintained and that the migration and security environment is well managed.
Comporta d’altronde la responsabilità di garantire che i progressi conseguiti durante i dialoghi per la liberalizzazione dei visti siano mantenuti e che la migrazione e la sicurezza siano gestite correttamente.

Today’s report follows up on the Commission’s recommendations from December 2017 and takes stock of the measures implemented by the concerned countries in the past year.
La relazione odierna fa seguito alle raccomandazioni formulate dalla Commissione nel dicembre 2017 e fa il punto sulle misure attuate lo scorso anno dai paesi interessati. Continue reading

TESTI PARALLELI – Scudo UE-USA per la privacy: il secondo riesame indica miglioramenti, ma un mediatore permanente dovrebbe essere nominato entro il 28 febbraio 2019

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 19-12-2018

EU-U.S. Privacy Shield:Second review shows improvements but a permanent Ombudsperson should be nominated by 28 February 2019
Scudo UE-USA per la privacy: il secondo riesame indica miglioramenti, ma un mediatore permanente dovrebbe essere nominato entro il 28 febbraio 2019

Today the European Commission publishes its report on the second annual review of the functioning of the EU-U.S. Privacy Shield.
La Commissione europea pubblica oggi la sua relazione sul secondo riesame annuale del funzionamento dello scudo UE-USA per la privacy.

This year’s report shows that the U.S.continues to ensure an adequate level of protection for personal data transferred under the Privacy Shield from the EU to participating companies in the U.S.
La relazione di quest’anno dimostra che gli Stati Uniti continuano a garantire un livello di protezione adeguato dei dati personali trasferiti nell’ambito dello scudo dall’UE alle imprese partecipanti negli Stati Uniti.

The steps taken by the U.S. authorities to implement the recommendations made by the Commission in last year’s report have improved the functioning of the framework.
Le misure adottate dalle autorità statunitensi per attuare le raccomandazioni formulate dalla Commissione nella relazione dell’anno scorso hanno migliorato il funzionamento del quadro.

However, the Commission does expect the US authorities to nominate a permanent Ombudsperson by 28 February 2019 to replace the one that is currently acting.
Tuttavia, la Commissione si aspetta che le autorità statunitensi procedano alla nomina di un mediatore permanente entro il 28 febbraio 2019 per sostituire l’attuale mediatore facente funzioni.

The Ombudsperson is an important mechanism that ensures complaints concerning access to personal data by U.S. authorities are addressed.
Il mediatore permanente è un importante meccanismo che assicurerà che sia dato seguito alle denunce riguardanti l’accesso ai dati personali da parte delle autorità statunitensi.

Andrus Ansip, Commission Vice-President for the Digital Single Market, said:
Andrus Ansip, Vicepresidente della Commissione responsabile per il Mercato unico digitale, ha dichiarato:

“Today’s review shows that the Privacy Shield is generally a success.
“Il riesame di oggi mostra che lo scudo per la privacy generalmente funziona bene.

More than 3,850 companies have been certified, including companies like Google, Microsoft and IBM – along with many SMEs.
Più di 3 850 società sono state certificate, tra cui imprese come Google, Microsoft e IBM , oltre a numerose PMI.

This provides an operational ground to continuously improve and strengthen the way the Privacy Shield works.
In questo modo si dispone di una base operativa per continuare a migliorare e rafforzare le modalità di funzionamento dello scudo per la privacy.

We now expect our American partners to nominate the Ombudsperson on a permanent basis, so we can make sure that our EU-US relations in data protection are fully trustworthy.”
Adesso ci aspettiamo che i nostri partner americani procedano alla nomina di un mediatore permanente, per far sì che le relazioni UE-USA in materia di protezione dei dati siano pienamente affidabili.”

Commissioner for Justice, Consumers and Gender Equality, Vera Jourová,stated:
Vera Jourová, Commissaria per la Giustizia, i consumatori e la parità di genere, ha dichiarato: Continue reading

TESTI PARALLELI – Unione della sicurezza: accordo su misure drastiche contro il commercio illegale di beni culturali

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 19-12-2018

Security Union: Agreement to crack down on illicit trade in cultural goods
Unione della sicurezza: accordo su misure drastiche contro il commercio illegale di beni culturali

The Commission welcomes the political agreement reached by the European Parliament and EU Member States on preventing the illicit trade in cultural goods, in particular when it contributes to the financing of terrorism.
La Commissione accoglie con favore l’accordo politico raggiunto dal Parlamento europeo e dagli Stati membri dell’UE sulla prevenzione del commercio illegale di beni culturali, in particolare nelle situazioni in cui contribuisce al finanziamento del terrorismo.

Today’s agreement is an important step for the Commission’s Action Plan to strengthen the fight against terrorism financing.
L’accordo di oggi è un passo importante per la realizzazione del piano d’azione della Commissione volto a rafforzare la lotta contro il finanziamento del terrorismo.

The agreed rules will ensure that Member States can clamp down on the illicit trade in cultural goods when they are exported to the EU from non-EU countries.
Le norme concordate garantiranno che gli Stati membri possano contrastare il commercio illegale di beni culturali quando questi sono esportati verso l’UE da paesi situati al di fuori dell’UE.

Provisionally agreed by the Parliament and Council in Strasbourg last week, the new rules were given a formal green light by EU Permanent Representatives at their meeting in Brussels this afternoon.
Concordate in via provvisoria dal Parlamento e dal Consiglio a Strasburgo la settimana scorsa, le nuove norme hanno ricevuto il via libera formale dai rappresentanti permanenti dell’UE nella riunione di oggi pomeriggio a Bruxelles.

Welcoming the political agreement, Pierre Moscovici, Commissioner for Economic and Financial Affairs, Taxation and Customs, said:
Nel rallegrarsi per l’accordo politico conseguito, Pierre Moscovici, commissario per gli affari economici e finanziari, la fiscalità e le dogane, ha dichiarato:

“The new rules agreed today will help us combat the illicit trade in cultural goods, which is often used to finance terrorists and organised crime.
“Le nuove norme approvate oggi ci aiuteranno a combattere il commercio illegale di beni culturali, che è spesso utilizzato per finanziare i terroristi e la criminalità organizzata.

We cannot accept that terrorists steal cultural goods from vulnerable areas in the world and sell them illegally in order to finance terrorist attacks against European citizens.
Non possiamo accettare che i terroristi sottraggano beni culturali a zone vulnerabili di tutto il mondo e li vendano illegalmente per finanziare attentati terroristici contro i cittadini europei.

This is a menace that must be stamped out.”
Occorre porre fine a questa minaccia.”

The EU already prohibits the import of cultural goods from Iraq and Syria but there is no general EU framework for the import of cultural goods from other countries.
L’UE vieta già l’importazione di beni culturali provenienti dall’Iraq e dalla Siria, ma non esiste un quadro generale dell’UE per l’importazione di beni culturali da altri paesi.

This lack of rules can be exploited by unscrupulous exporters and importers who circumvent prohibitions by exporting the goods into the EU from a different non-EU country.
Tale vuoto giuridico può essere sfruttato da esportatori e importatori senza scrupoli, che eludono i divieti esportando i beni nell’UE a partire da un altro paese terzo. Continue reading

TESTI PARALLELI – L’accordo sulle pratiche commerciali sleali nella filiera alimentare proteggerà tutti gli agricoltori dell’UE

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 19-12-2018

Agreement on unfair trading practices in the food supply chain will protect all EU farmers
L’accordo sulle pratiche commerciali sleali nella filiera alimentare proteggerà tutti gli agricoltori dell’UE

The European Parliament, the Council and the Commission reached today a political agreement on a new set of rules that will ensure protection of 100% of EU farmers and of a very large majority of EU agri-food companies against practices contrary to good faith and fair dealing.
Oggi il Parlamento europeo, il Consiglio e la Commissione hanno raggiunto un accordo politico su un nuovo complesso di norme che garantirà la protezione del 100 % degli agricoltori e di un’ampia maggioranza di imprese agroalimentari dell’UE dalle pratiche in contrasto con i principi di buona fede e correttezza.

The new European law will cover agricultural and food products traded in the food supply chain, banning for the first time up to 16 unfair trading practices imposed unilaterally by one trading partner on another.
La nuova legislazione europea riguarda i prodotti agricoli e alimentari commercializzati lungo la filiera alimentare e vieta, per la prima volta, fino a 16 pratiche commerciali sleali imposte unilateralmente da un partner commerciale all’altro.

Other practices will only be permitted if subject to a clear and unambiguous upfront agreement between the parties involved.
Altre pratiche saranno autorizzate solo se soggette a un accordo preventivo tra le parti interessate chiaro e privo di ambiguità.

The European Commission had tabled its legislative proposal in April 2018 to ensure more fairness in the food chain and provide a minimum protection across the EU.
La Commissione europea ha presentato la sua proposta legislativa nell’aprile 2018 per garantire maggiore equità nella filiera alimentare e assicurare una tutela minima in tutta l’UE.

This is the first time that EU level legislation will be implemented in this area.
È la prima volta che sarà attuata una normativa a livello europeo in questo settore.

The new framework grants Member States the authority to enforce the new rules and impose sanctions in case of established infringements.
Il nuovo quadro normativo conferisce agli Stati membri il potere di applicare le nuove norme e di imporre sanzioni in caso di infrazioni accertate.

Attending the final negotiating meeting with the European Parliament and Council representatives, Phil Hogan, Commissioner for Agriculture and Rural Development, said:
Nella riunione finale dei negoziati con i rappresentanti del Parlamento europeo e del Consiglio, Phil Hogan, Commissario per l’Agricoltura e lo sviluppo rurale, ha dichiarato:

“Today’s agreement paves the way for a first-time EU law which provides significant protection for all EU farmers, their organisations as well as small and mid-range businesses.
“L’accordo di oggi apre la strada a una prima legislazione europea che assicura una protezione significativa a tutti gli agricoltori dell’UE, alle loro organizzazioni e alle piccole e medie imprese;

They will now be protected against all bigger operators acting unfairly and outside the rules.
che saranno d’ora in poi protetti nei confronti di tutti i grandi operatori che agiscono in maniera sleale e in violazione delle norme. Continue reading

TESTI PARALLELI – L’UE rafforza il sostegno all’Etiopia: aiuti d’urgenza per i rifugiati e gli sfollati interni e per rispondere alle catastrofi naturali

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 17-12-2018

EU steps up support for Ethiopia: emergency aid for refugees, internally displaced people and to tackle natural disasters
L’UE rafforza il sostegno all’Etiopia: aiuti d’urgenza per i rifugiati e gli sfollati interni e per rispondere alle catastrofi naturali

EU announces new humanitarian package for those most in need in Ethiopia.
L’UE annuncia nuovi aiuti umanitari per le persone più bisognose in Etiopia.

On an official visit to Ethiopia, Commissioner for Humanitarian Aid and Crisis Management Christos Stylianides has announced today €89 million in humanitarian support for 2018-2019 whilst visiting EU aid projects in the Somali region in Eastern Ethiopia where many people have fled their homes due to internal conflict.
Oggi, nel corso di una visita ufficiale in Etiopia, il commissario europeo per gli aiuti umanitari e la gestione delle crisi Christos Stylianides ha annunciato aiuti umanitari per un importo pari a 89 milioni di € per il periodo 2018-2019 durante una visita ai progetti di aiuto dell’UE in Somalia, regione dell’Etiopia orientale in cui molte persone hanno dovuto abbandonato le loro case a causa dei conflitti interni.

Speaking today from the Qologi camp for internally displaced people near Jijiga, capital of the Somali region, Commissioner Stylianides said:
Dal campo di Qologi per gli sfollati interni, ubicato nei pressi di Jijiga, capitale della regione somala, il Commissario Stylianides ha dichiarato:

“Ethiopia is an important partner for the European Union.
“L’Etiopia è un partner importante per l’Unione europea.

As the country undergoes profound positive political change, the EU will step up support for the most vulnerable Ethiopians.
In questo momento storico di profonda trasformazione politica del paese, l’UE intensificherà il sostegno agli etiopi più vulnerabili.

I have seen myself how crucial our EU humanitarian support is in the daily lives of displaced people.
Ho potuto vedere con i miei occhi quanto siano cruciali gli aiuti umanitari dell’UE per la vita quotidiana degli sfollati.

It helps them feed their children, provide them with medicines and send them to school.
I nostri aiuti permettono di nutrire i bambini, somministrare loro medicine e mandarli a scuola.

This is EU aid that saves lives.”
Gli aiuti dell’UE salvano vite umane”.

The EU funding will be used to address the needs of people displaced within Ethiopia, refugees from neighbouring countries as well as tackling natural disasters such as drought.
I finanziamenti dell’UE saranno utilizzati per provvedere alle esigenze degli sfollati interni dell’Etiopia e dei rifugiati provenienti dai paesi vicini, oltre che per rispondere a catastrofi naturali come la siccità.

Currently there are close to 3 million people displaced within the country and around 1 million refugees from neighbouring countries.
Attualmente vi sono circa 3 milioni di sfollati nel paese e circa 1 milione di rifugiati provenienti dai paesi vicini. Continue reading

TESTI PARALLELI – Rotta del Mediterraneo occidentale – L’UE rafforza il sostegno al Marocco

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 14-12-2018

Western Mediterranean Route: EU reinforces support to Morocco
Rotta del Mediterraneo occidentale – L’UE rafforza il sostegno al Marocco

The EU is intensifying its support to Morocco to address irregular migration in response to increased migratory pressure along the Western Mediterranean Route.
L’UE sta intensificando il sostegno al Marocco per far fronte alla migrazione irregolare in risposta all’aumento della pressione migratoria lungo la rotta del Mediterraneo occidentale.

The additional funding adopted under the EU emergency Trust Fund for Africa will bring the overall migration-related assistance to Morocco to €148 million in 2018
Il finanziamento supplementare adottato nel quadro del Fondo fiduciario di emergenza dell’Unione europea per l’Africa porterà l’assistenza complessiva per il Marocco legata alla migrazione a 148 milioni di euro nel 2018.

It will help step up the fight against migrant smuggling and trafficking of human beings, including through reinforced integrated border management.
Questo aiuterà a intensificare la lotta contro il traffico di migranti e la tratta di esseri umani, anche attraverso una gestione integrata delle frontiere rafforzata.

EU Commissioner for European Neighbourhood Policy and Enlargement Negotiations, Johannes Hahn, commented:
Johannes Hahn, Commissario UE per la Politica europea di vicinato e i negoziati di allargamento, ha commentato:

“Together with our Member States, the EU is stepping up its support to Morocco, a key partner for the European Union.
“Insieme agli Stati membri, stiamo rafforzando il nostro sostegno al Marocco, un partner fondamentale per l’Unione europea.

The EU and Morocco need to tackle the current challenges together;
L’UE e il Marocco devono affrontare insieme le sfide attuali:

together we can fight smugglers, save lives, and support people in need.
insieme possiamo combattere i trafficanti, salvare vite umane, e aiutare le persone bisognose di assistenza.

But our cooperation goes far beyond migration:
Ma la nostra cooperazione va ben oltre la migrazione:

we are working to strengthen our partnership via socio-economic development, decentralisation and integration of the youth – to the benefit of the people in Morocco and in Europe”.
stiamo lavorando per rafforzare il nostro partenariato attraverso lo sviluppo socioeconomico, il decentramento e l’integrazione dei giovani – a vantaggio delle popolazioni in Marocco e in Europa”. Continue reading

TESTI PARALLELI – Un’Europa che protegge – La Commissione accoglie con favore l’adozione di norme più severe per fermare i criminali informatici

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 11-12-2018

A Europe that Protects: Commission welcomes the adoption of stronger rules to stop cyber-criminals
Un’Europa che protegge – La Commissione accoglie con favore l’adozione di norme più severe per fermare i criminali informatici

Today, the European Parliament and the Council reached political agreement on the Commission’s proposal to strengthen rules to combat fraud and counterfeiting of non-cash means of payment – such as bank cards, cheques, mobile payments and virtual currencies.
Il Parlamento europeo e il Consiglio hanno raggiunto oggi un accordo politico sulla proposta della Commissione relativa al rafforzamento delle norme per la lotta contro le frodi e le falsificazioni di mezzi di pagamento diversi dai contanti (come carte bancarie, assegni, pagamenti su dispositivi portatili e valute virtuali).

An important element of the EU’s scaled up response to cybercrime, the new rules will help Member States to crack down on cyber-criminals while better assisting victims of online payment fraud.
Elemento importante della risposta rafforzata dell’UE alla criminalità informatica, le nuove norme aiuteranno gli Stati membri a dare un giro di vite alla criminalità informatica e al tempo stesso ad assistere meglio le persone offese dalle frodi nei pagamenti online.

Welcoming the agreement, Commissioner for Home Affairs, Migration and Citizenship Dimitris Avramopoulos said:
Rallegrandosi per l’accordo, Dimitris Avramopoulos, Commissario per la Migrazione, gli affari interni e la cittadinanza, ha dichiarato:

“We are building a safer Europe for our citizens – offline as well as online, and today we deliver on this commitment.
“Stiamo costruendo un’Europa più sicura per i nostri cittadini – sia offline che online, e oggi onoriamo questo impegno.

These new rules will help us crack down on those who steal from our citizens through online fraud, and ensure that our citizens are better protected.”
Queste nuove norme ci aiuteranno a reprimere più severamente i furti commessi attraverso le frodi online, garantendo ai nostri cittadini una migliore protezione.”

Commissioner for the Security Union Julian King said:
Julian King, Commissario per l’Unione della sicurezza, ha dichiarato:

“Strengthening deterrence is crucial to tackling cybercrime – malicious cyber actors need to know that they face serious consequences.
“Rafforzare l’effetto dissuasivo è fondamentale nella lotta alla criminalità informatica – chi compie reati informatici deve sapere che va incontro a gravi conseguenze.

Today’s agreement gives Member States a stronger tool to effectively fight online fraud, and provides a forceful disincentive to would-be cyber-criminals.”
L’accordo odierno dota gli Stati membri di uno strumento più efficace per contrastare le frodi online, e costituisce un potente disincentivo per i potenziali criminali informatici.”

Fraud and counterfeiting of non-cash means of payment is an important source of income for organised crime, often enabling other criminal activities such as terrorism, drug trafficking and trafficking in human beings.
Le frodi e le falsificazioni di mezzi di pagamento diversi dai contanti sono una considerevole fonte di reddito per la criminalità organizzata, e spesso finanziano altre attività criminali come il terrorismo, il traffico di stupefacenti e la tratta di esseri umani. Continue reading

TESTI PARALLELI – Abolizione delle tariffe di roaming in Europa: comunicazioni mobili in viaggio come a casa

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento 14-12-2018

Abolition of roaming charges: Europeans make the most of their mobile communications while travelling
Abolizione delle tariffe di roaming in Europa: comunicazioni mobili in viaggio come a casa

The first year and a half since the abolition of roaming charges has seen an immediate and significant increase in mobile calls and data usage by European citizens travelling in the EU, says a report published today by the Commission.
Nel primo anno e mezzo dall’abolizione delle tariffe di roaming si è registrato un aumento notevole e immediato delle chiamate e dell’uso di dati sulle reti mobili da parte dei cittadini europei in viaggio nell’UE, come riferisce una relazione pubblicata oggi dalla Commissione.

According to the European Commission’s interim report on the effects of the end of roaming charges on 15 June 2017, published today, Europeans have made the most of their new digital rights when travelling in the EU and the European Economic Area (EEA).
Stando a quanto si legge nella relazione intermedia della Commissione europea sugli effetti dell’abolizione delle tariffe di roaming avvenuta il 15 giugno 2017, pubblicata oggi, i cittadini europei hanno sfruttato al massimo, durante i viaggi nell’UE e nello Spazio economico europeo (SEE), i nuovi diritti digitali appena acquisiti.

The use of mobile data has grown five times on average compared to the levels before June 2017.
L’uso dei dati mobili è in media quintuplicato rispetto ai livelli precedenti il giugno 2017.

The number of phone calls made by travellers has roughly doubled compared to the previous period.
Il numero di chiamate effettuate in viaggio è all’incirca raddoppiato rispetto a prima.

Andrus Ansip, Vice-President for the Digital Single Market, said:
Andrus Ansip, Vicepresidente e Commissario responsabile per il Mercato unico digitale, ha dichiarato:

“One and a half years ago, roaming charges ended when travelling in the EU.
“Un anno e mezzo fa abbiamo soppresso le tariffe di roaming per i viaggiatori che si spostano nell’UE.

Together with other digital rights, such as the end of unjustified geoblocking and the portability of content, this is a good example to demonstrate how the EU can deliver for the benefits of its citizens in their daily life.
Insieme ad altri diritti digitali, come quelli legati alla fine dei blocchi geografici ingiustificati e alla portabilità dei contenuti, questo è un buon esempio di come l’UE sia in grado di produrre risultati di cui i cittadini europei beneficiano nella vita di tutti i giorni.

We also need to continue making Europeans aware of their digital rights so that they can really make the most of the new possibilities.”
Dobbiamo inoltre continuare a informare gli europei in merito ai loro diritti digitali, in modo che possano davvero sfruttare al massimo le nuove possibilità loro offerte.”

Mariya Gabriel, Commissioner for Digital Economy and Society, added:
Mariya Gabriel, Commissaria responsabile per l’Economia e la società digitali, ha aggiunto: Continue reading

TESTI PARALLELI – L’accordo commerciale UE-Giappone dovrebbe entrare in vigore nel febbraio 2019

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 12-12-2018

EU-Japan trade agreement on track to enter into force in February 2019
L’accordo commerciale UE-Giappone dovrebbe entrare in vigore nel febbraio 2019

The European Commission welcomes today’s approval in the European Parliament of the EU-Japan Economic Partnership Agreement and the EU-Japan Strategic Partnership Agreement.
La Commissione europea esprime apprezzamento per l’odierna approvazione dell’accordo di partenariato economico UE-Giappone e dell’accordo di partenariato strategico UE-Giappone da parte del Parlamento europeo.

The trade agreement negotiated by the Commission is the first ever to include an explicit reference to the Paris climate agreement.
L’accordo commerciale negoziato dalla Commissione è il primo in assoluto a includere un riferimento esplicito all’accordo di Parigi sui cambiamenti climatici.

It will create an open trading zone covering 635 million people and almost one third of the world’s total GDP.
Esso creerà una zona di libero scambio che interesserà 635 milioni di persone e circa un terzo del PIL complessivo a livello mondiale.

The Strategic Partnership Agreement is the first ever bilateral framework agreement between the EU and Japan.
L’accordo di partenariato strategico è il primissimo accordo quadro bilaterale concluso tra l’UE e il Giappone.

President of the European Commission Jean-Claude Juncker said:
Il Presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, ha dichiarato:

“Almost five centuries after Europeans established the first trade ties with Japan, the entry into force of the EU-Japan Economic Partnership Agreement will bring our trade, political and strategic relationship to a whole new level.
“A quasi cinque secoli da quei primi legami commerciali instaurati dagli europei con il Giappone, l’entrata in vigore dell’accordo di partenariato economico UE-Giappone conferirà una dimensione totalmente nuova alle nostre relazioni commerciali, politiche e strategiche.

I praise the European Parliament for today’s vote that reinforces Europe’s unequivocal message:
Esprimo un encomio al Parlamento europeo per il voto di oggi, che rafforza il messaggio inequivocabile dell’Europa:

together with close partners and friends like Japan we will continue to defend open, win-win and rules-based trade.
insieme ai nostri partner cui siamo legati da una stretta amicizia, come il Giappone, continueremo a difendere un commercio aperto, vantaggioso per tutti e fondato su regole.

And more than words or intentions, this agreement will deliver significant and tangible benefits for companies and citizens in Europe and Japan.”
Più delle parole o delle intenzioni, questo accordo apporterà benefici significativi e tangibili alle imprese e ai cittadini in Europa e in Giappone.” Continue reading

TESTI PARALLELI – Un’Europa che ascolta: dialoghi con i cittadini e consultazioni dei cittadini

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento:11-12-2018

A Europe that listens:Citizens’ Dialogues and Citizens’ Consultations
Un’Europa che ascolta: dialoghi con i cittadini e consultazioni dei cittadini

Ahead of the European Council, the European Commission is today releasing a progress report on Citizens’ Dialogues and Citizens’ Consultations.
Alla vigilia del Consiglio europeo, la Commissione pubblica oggi una relazione sui dialoghi con i cittadini e sulle consultazioni dei cittadini.

The report is based on contributions from citizens and will feed into EU Leaders’ discussions on 13-14 December 2018.
La relazione si basa sui contributi dei cittadini e costituirà uno dei temi delle discussioni dei leader dell’UE il 13 e 14 dicembre 2018.

Since the start of the Juncker Commission, 160,000 citizens of all nationalities, ages, races, religions and from across the political spectrum have now taken part in over 1,200 town-hall style debates in city halls, universities, factories and other places all across the European Union.
A partire dall’insediamento della Commissione Juncker, oltre 160 000 cittadini di ogni paese, età, etnia, religione e convinzione politica hanno partecipato ad oltre 1200 discussioni pubbliche in municipi, università, fabbriche e altri luoghi in tutta l’Unione.

The message from citizens is resounding:
Il messaggio dei cittadini è evidente:

Europeans want an active role in shaping the future of their Union.
gli europei vogliono un ruolo attivo nel plasmare il futuro dell’Unione.

European Commission President Jean-Claude Juncker said:
Il Presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha dichiarato:

“Debate and dialogue has been part of this Commission’s work from day one.
“Il dibattito e il dialogo fanno parte dell’operato di questa Commissione da quando è nata.

We launched a permanent dialogue with citizens, with my whole team of Commissioners covering every part of our Union to hear hopes, fears, expectations and new ideas.
Abbiamo avviato un dialogo permanente con i cittadini e tutta la squadra di commissari ha percorso l’Unione intera per ascoltare speranze, paure, aspettative e nuove idee.

The feedback we got shows how keen Europeans are not only to speak their mind but to be involved in decision-making.
Le risposte che abbiamo ricevuto mostrano quanto gli europei vogliano non solo dire la loro, ma anche essere coinvolti nel processo decisionale. Continue reading

TESTI PARALLELI – Mercato unico digitale: accordo tra i negoziatori dell’UE per agevolare l’accesso transfrontaliero ai contenuti radiotelevisivi online

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 13-12-2018

Digital Single Market: EU negotiators agree to facilitate access to online TV and radio content across borders
Mercato unico digitale: accordo tra i negoziatori dell’UE per agevolare l’accesso transfrontaliero ai contenuti radiotelevisivi online

The negotiators of the European Commission, the European Parliament and the Council, have today reached a political agreement on the proposed copyright legislation on TV and radio programmes.
I negoziatori della Commissione europea, del Parlamento europeo e del Consiglio hanno raggiunto oggi un accordo politico sulla proposta di legislazione sul diritto d’autore in materia di programmi radiotelevisivi.

The new rules will make it easier for European broadcasters to make certain programmes available on their live TV or catch-up services online, and will simplify the distribution of more radio and TV channels by retransmission operators.
Con le nuove norme sarà più facile per le emittenti europee mettere a disposizione determinati programmi nelle dirette televisive o nei servizi di catch-up online e verrà semplificata la distribuzione di una gamma più ampia di canali radiotelevisivi da parte degli operatori di ritrasmissione.

This agreement marks an important step towards a fully functioning Digital Single Market.
L’accordo rappresenta un importante passo avanti verso un mercato unico digitale pienamente funzionante.

Vice-President for the Digital Single Market Andrus Ansip said:
Andrus Ansip, Vicepresidente e Commissario responsabile per il Mercato unico digitale, ha dichiarato:

“I am very pleased we reached yet another agreement that brings us closer to a functioning Digital Single Market.
“Sono molto lieto di aver raggiunto un altro accordo che ci avvicina a un mercato unico digitale funzionante.

The updated broadcasting rules are a big part of the puzzle.
Le nuove norme in materia di trasmissione radiotelevisiva sono un tassello importante del puzzle.

This regulation has the potential to unlock a large amount of broadcast content across borders, benefitting the 41% of Europeans who watch TV online but also the 20 million EU citizens who were born in a different EU country from the one they live in”.
Questo regolamento è in grado di sbloccare una grande quantità di contenuti radiotelevisivi a livello transfrontaliero, dei quali beneficerebbe il 41% degli europei che guardano la televisione online ma anche 20 milioni di cittadini dell’UE nati in un paese diverso da quello in cui vivono.”

Commissioner for Digital Economy and Society Mariya Gabriel said:
Mariya Gabriel, Commissaria responsabile per l’Economia e la società digitali, ha dichiarato: Continue reading

TESTI PARALLELI – “rescEU”: la Commissione accoglie con favore l’accordo provvisorio per il potenziamento della protezione civile nell’UE

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 12-12-2018

rescEU:Commission welcomes provisional agreement to strengthen EU civil protection
“rescEU”: la Commissione accoglie con favore l’accordo provvisorio per il potenziamento della protezione civile nell’UE

The European Parliament and the Council of the European Union have taken key steps today towards political agreement on rescEU, the plan to strengthen EU civil protection response to disasters.
Il Parlamento europeo e il Consiglio dell’Unione europea hanno adottato oggi importanti misure per la conclusione di un accordo politico su rescEU, il piano mirante al rafforzamento dei mezzi di protezione civile dell’UE per fronteggiare le catastrofi.

Multiple natural disasters have affected all parts of the EU in recent years, causing hundreds of casualties and billions in damage to infrastructure.
Negli ultimi anni, numerose calamità naturali hanno colpito tutte le regioni dell’UE, causando centinaia di vittime e miliardi di danni alle infrastrutture.

To better protect citizens, rescEU will strengthen the existing EU Civil Protection Mechanism.
Per proteggere meglio i cittadini, rescEU rafforzerà l’attuale meccanismo unionale di protezione civile.

In particular, a new European reserve of capacities will be established including forest fighting planes, special water pumps, urban search and rescue and field hospitals and emergency medical teams.
In particolare, sarà creata una nuova riserva europea di capacità che comprenderà aerei da utilizzare contro gli incendi boschivi, sistemi speciali di pompaggio, squadre di ricerca e soccorso in ambiente urbano, ospedali da campo e unità mediche di pronto intervento.

On this occasion, President Jean-Claude Juncker said:
Il Presidente Jean-Claude Juncker ha dichiarato in questa occasione:

“A Europe that protects citizens has to be there in times of need.
“Un’Europa che protegge i cittadini dev’essere presente nei momenti di necessità.

When there is a dangerous forest fire or a flood overwhelming national response, our citizens want action not words.
Quando, di fronte a un pericoloso incendio boschivo o a un’inondazione, le capacità di risposta nazionali si rivelano insufficienti, i nostri cittadini chiedono fatti, non parole.

rescEU will ensure concrete solidarity with our Member States hit by disasters.”
Il sistema rescEU garantirà una solidarietà concreta agli Stati membri colpiti da calamità.”

Commissioner for Humanitarian Aid and Crisis Management Christos Stylianides said:
Il Commissario per gli Aiuti umanitari e la gestione delle crisi, Christos Stylianides, ha dichiarato:

“Natural disasters know no borders and climate change is increasing their risks and impact.
“Le calamità naturali non hanno confini e i cambiamenti climatici ne aumentano i rischi e l’impatto. Continue reading

TESTI PARALLELI – La Commissione presenta la sua risposta all’antisemitismo con un’indagine dalla quale risulta che l’antisemitismo nell’UE è in aumento

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 10-12-2018

Commission presents its response to Antisemitism and a survey showing Antisemitism is on the rise in the EU
La Commissione presenta la sua risposta all’antisemitismo con un’indagine dalla quale risulta che l’antisemitismo nell’UE è in aumento

Today, the Commission responds to a new survey by the EU Fundamental Rights Agency which finds that 9 out of 10 European Jews feel Antisemitism has increased over the past five years.
Oggi la Commissione si esprime in merito a una nuova indagine svolta dall’Agenzia dell’UE per i diritti fondamentali, dalla quale emerge che 9 ebrei europei su 10 ritengono che l’antisemitismo sia aumentato negli ultimi 5 anni.

The results of the EU Fundamental Rights Agency’s latest survey on Antisemitism are particularly worrying:
I risultati dell’ultima indagine condotta dall’Agenzia sono particolarmente preoccupanti:

– 85% of European Jews consider Antisemitism to be the biggest social or political problem in their home country.
– l’85 % degli ebrei in Europa ritiene che l’antisemitismo costituisca il maggior problema sociale o politico nel loro paese.

Other figures, amongst others, show that Antisemitism is pervasive and is having an impact on the daily lives of European Jews throughout the EU:
Ulteriori cifre mostrano che l’antisemitismo è molto diffuso e che ha un impatto sulla vita quotidiana degli ebrei europei in tutta l’UE:

– 89% of Jews think Antisemitism is most problematic on the internet and on social media;
– l’89 % degli ebrei pensa che l’antisemitismo sia più problematico su internet e sulle piattaforme sociali;

– 28% of respondents have been harassed at least once in the past year;
– il 28 % dei partecipanti ha subito molestie almeno una volta nel corso dell’anno scorso;

– 79% of Jews who experienced antisemitic harassment in the past five years did not report this to the police or another organisation;
– il 79 % delle persone che ha subito molestie a sfondo antisemita negli ultimi 5 anni non ha sporto denuncia né alla polizia né ad altre organizzazioni;

– 34% avoid visiting Jewish events or sites because they do not feel safe;
– il 34 % evita di recarsi a eventi o siti ebraici perché non si sente sicuro;

38% have considered emigrating because they did not feel safe as Jews in Europe;
– il 38 % ha preso in considerazione l’eventualità di emigrare perché non si sente sicuro in quanto ebreo in Europa;

– 70% consider that efforts by Member States to combat Antisemitism are not effective.
– il 70 % ritiene inefficaci gli sforzi degli Stati membri volti a contrastare l’antisemitismo. Continue reading

TESTI PARALLELI – Stati Uniti primo fornitore di semi di soia in Europa. In aumento del 100% le importazioni UE

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 30-11-2018

United States is Europe’s number one soya beans supplier with EU imports up by 100%
Stati Uniti primo fornitore di semi di soia in Europa. In aumento del 100% le importazioni UE

Today the European Commission has published the latest figures on EU imports of soya beans from the United States, showing an increase of 100% compared to the same period last year.
La Commissione europea ha pubblicato oggi gli ultimi dati relativi alle importazioni UE di semi di soia dagli Stati Uniti, da cui emerge una crescita del 100% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Currently the U.S. accounts for more than two thirds of the soya beans imported by the European Union.
Attualmente i semi di soia provenienti dagli USA rappresentano oltre i due terzi delle importazioni totali di questo prodotto nell’Unione europea.

The U.S. has become Europe’s main supplier of soya beans, reaching a 69% share compared to 38% in the same period last year (July to end November 2017).
Gli Stati Uniti sono divenuti il principale fornitore di semi di soia dell’Europa, con una quota di mercato del 69% rispetto al 38% dello stesso periodo dello scorso anno (da luglio a fine novembre 2017);

During this period last year, the EU had imported 1,868,652 tonnes of U.S.soya beans;
quando l’UE aveva importato dagli USA 1 868 652 tonnellate di semi di soia;

while our current imports are now peaking at 3,722,860 tonnes.
ad oggi le importazioni hanno raggiunto un picco di 3 722 860 tonnellate.

This also means that the EU is now by far the top destination of US soya beans exports (27%), followed by Argentina and Mexico (each accounting for 10%.
Ciò significa anche che l’UE è diventata di gran lunga la prima destinazione delle esportazioni di semi di soia statunitensi (27%), seguita da Argentina e Messico (con un 10% ciascuno).

Following the EU-U.S.Joint Statement by Presidents Juncker and Trump on 25 July, the European Commission is regularly publishing figures on EU imports of soya beans.
In seguito alla dichiarazione congiunta UE-USA dei presidenti Juncker e Trump del 25 luglio, la Commissione europea pubblica regolarmente i dati delle importazioni UE di semi di soia.

The two sides have agreed to increase trade in several areas and products, notably soya beans.
Le due parti hanno convenuto di intensificare gli scambi relativi a diversi settori e prodotti, tra cui in particolare i semi di soia. Continue reading

TESTI PARALLELI – Gli Stati membri e la Commissione collaborano per rafforzare l’intelligenza artificiale “made in Europe”

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 07-12-2018

Member States and Commission to work together to boost artificial intelligence “made in Europe”
Gli Stati membri e la Commissione collaborano per rafforzare l’intelligenza artificiale “made in Europe”

Delivering on its strategy on artificial intelligence (AI) adopted in April 2018 today the Commission presents a coordinated plan prepared with Member States to foster the development and use of AI in Europe.
Nell’ambito dell’attuazione della strategia in materia di intelligenza artificiale (IA) adottata nell’aprile 2018, la Commissione presenta oggi un piano coordinato predisposto insieme agli Stati membri per promuovere lo sviluppo e l’utilizzo dell’intelligenza artificiale in Europa.

This plan proposes joint actions for closer and more efficient cooperation between Member States, Norway, Switzerland and the Commission in four key areas:
Il piano propone azioni congiunte per una cooperazione più stretta e più efficiente tra gli Stati membri, la Norvegia, la Svizzera e la Commissione in quattro ambiti chiave:

increasing investment, making more data available, fostering talent and ensuring trust.
aumento degli investimenti, accessibilità a un maggior numero di dati, promozione del talento e salvaguardia della fiducia.

Stronger coordination is essential for Europe to become the world-leading region for developing and deploying cutting-edge, ethical and secure AI.
Un maggiore coordinamento è essenziale affinché l’Europa diventi leader mondiale nello sviluppo e nella diffusione di soluzioni di IA all’avanguardia, etiche e sicure.

Vice-President for the Digital Single Market Andrus Ansip welcomed this important step:
Andrus Ansip, Vicepresidente responsabile per il Mercato unico digitale, ha salutato quest’importante passo avanti dichiarando:

“I am pleased to see that European countries have made good progress.
“Sono lieto di constatare che i paesi europei hanno fatto importanti progressi.

We agreed to work together to pool data – the raw material for AI – in sectors such as healthcare to improve cancer diagnosis and treatment.
Abbiamo deciso di collaborare per mettere in comune i dati – la materia prima per l’IA – in settori come l’assistenza sanitaria per migliorare la diagnosi e la cura del cancro.

We will coordinate investments:
Coordineremo gli investimenti:

our aim is to reach at least €20 billion of private and public investments by the end of 2020.
il nostro obiettivo è raggiungere almeno 20 miliardi di euro di investimenti pubblici e privati entro la fine del 2020.

This is essential for growth and jobs.
È essenziale per la crescita e l’occupazione.

AI is not a nice-to-have, it is about our future”.
L’IA è fondamentale per il nostro futuro e non può essere considerata un optional.” Continue reading

TESTI PARALLELI – A Europe that Protects:The EU steps up action against disinformation

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 05-12-2018

A Europe that Protects:The EU steps up action against disinformation
Un’Europa che protegge: l’UE interviene per contrastare la disinformazione

To protect its democratic systems and public debates and in view of the 2019 European elections as well as a number of national and local elections that will be held in Member States by 2020, the EU is presenting today an Action Plan to step up efforts to counter disinformation in Europe and beyond.
Al fine di tutelare i propri sistemi democratici e i dibattici pubblici e in previsione delle elezioni europee del 2019 e delle elezioni nazionali e locali che si terranno in vari Stati membri entro il 2020, l’UE presenta oggi un piano d’azione per intensificare gli sforzi volti a contrastare la disinformazione in Europa e al di là dei suoi confini.

Taking stock of the progress made so far and following up on the call made by European leaders in June 2018 to protect the Union’s democratic systems, the European Commission and the High Representative are setting out concrete measures to tackle disinformation:
Tenendo presente i progressi compiuti finora e dando seguito all’appello lanciato dai leader europei nel giugno 2018 per tutelare i sistemi democratici dell’Unione, la Commissione europea e l’Alta rappresentante stanno lavorando alla definizione di misure concrete per contrastare la disinformazione;

including the creation of a Rapid Alert System and close monitoring of the implementation of the Code of Practice signed by the online platforms.
tra queste la creazione di un sistema di allarme rapido e di attento monitoraggio dell’attuazione del codice di buone pratiche firmato dalle piattaforme online.

The Action Plan also foresees an increase of resources devoted to the issue.
Il piano d’azione prevede anche un aumento delle risorse destinate al problema.

High Representative/Vice President Federica Mogherini said:
L’Alta rappresentante/Vicepresidente Federica Mogherini ha dichiarato:

“Healthy democracy relies on open, free and fair public debate.
“Una democrazia sana si fonda su un dibattito pubblico aperto, libero ed equo.

It’s our duty to protect this space and not allow anybody to spread disinformation that fuels hatred, division, and mistrust in democracy.
È nostro dovere proteggere questo spazio e non permettere a nessuno di diffondere notizie false che alimentano l’odio, le divisioni e la sfiducia nella democrazia.

As the European Union, we’ve decided to act together and reinforce our response, to promote our principles, to support the resilience of our societies, within our borders and in the neighbourhood.
Abbiamo deciso di agire insieme, come Unione europea, e di rafforzare la nostra risposta, promuovere i nostri principi, sostenere la resilienza delle nostre società all’interno delle nostre frontiere e nel vicinato.

It’s the European way to respond to one of the main challenges of our times.”
Questo è il modo europeo di rispondere a una delle principali sfide dei nostri tempi.”

Andrus Ansip, Vice-President responsible for the Digital Single Market, said:
Andrus Ansip, Vicepresidente e Commissario responsabile per il Mercato unico digitale, ha dichiarato:

“We need to be united and join our forces to protect our democracies against disinformation.
“Dobbiamo rimanere compatti e unire le forze per proteggere le nostre democrazie dalla disinformazione. Continue reading

TESTI PARALLELI – Premio Access City Award 2019: Breda la città più accessibile ai cittadini con disabilità

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 04-12-2018

Breda wins 2019 Access City Award for making the city more accessible to citizens with disabilities
Premio Access City Award 2019: Breda la città più accessibile ai cittadini con disabilità

The 2019 Access City Award goes to the city of Breda, in the Netherlands, for continuously making improvements to make life easier for people with disabilities.
Il premio Access City Award 2019 va alla città di Breda, nei Paesi Bassi, per aver costantemente operato per rendere la vita più facile alle persone con disabilità.

The award was handed out this morning at the Access City Award Ceremony, taking place in Brussels.
Il premio è stato consegnato questa mattina alla cerimonia di premiazione tenutasi a Bruxelles.

Breda is a source of inspiration for cities in Europe and beyond, which encounter similar challenges.
Breda è fonte di ispirazione per le città in Europa e nel resto del mondo che affrontano sfide analoghe.

At the award ceremony, European Commissioner for Employment, Social Affairs, Skills and Labour Mobility, Marianne Thyssen said:
In occasione della cerimonia di premiazione, Marianne Thyssen, Commissaria per l’Occupazione, gli affari sociali, le competenze e la mobilità dei lavoratori, ha dichiarato:

“Too often, people with disabilities feel isolated because they cannot access public spaces or transport.
“Troppo spesso le persone con disabilità si sentono isolate perché non hanno accesso agli spazi pubblici o ai trasporti.

In Breda, public places such as parks and stores are accessible to everyone.
A Breda i luoghi pubblici, come parchi e negozi, sono accessibili a tutti;

Digital technologies ensure that all citizens can get around using public transport.
e le tecnologie digitali permettono a tutti i cittadini di muoversi con i mezzi di trasporto pubblico.

And Breda’s investments pay off.
L’investimento di Breda porta frutti:

Tourism is thriving thanks to the city’s commitment to inclusion.
il turismo prospera grazie al forte impegno a favore dell’inclusione.

In the near future, the European Accessibility Act will complement Breda’s efforts by setting European accessibility standards for key products and services.
Nel futuro prossimo l’atto europeo sull’accessibilità integrerà gli sforzi di Breda fissando norme europee di accessibilità per prodotti e servizi fondamentali.

Our combined efforts at local and European level are a game changer for the more than 80 million Europeans with disabilities.”
I nostri sforzi congiunti a livello locale ed europeo rappresentano una svolta per oltre 80 milioni di cittadini europei con disabilità.” Continue reading

TESTI PARALLELI – L’UE approva l’erogazione di 500 milioni di € sotto forma di assistenza macrofinanziaria all’Ucraina

Inglese tratto da: questa pagina
Italiano tratto da: questa pagina
Data documento: 30-11-2018

EU approves disbursement of €500 million in Macro-Financial Assistance to Ukraine
L’UE approva l’erogazione di 500 milioni di € sotto forma di assistenza macrofinanziaria all’Ucraina

The European Commission, on behalf of the EU, has today approved the disbursement of the first €500 million of the new Macro-Financial Assistance (MFA) programme to Ukraine.
Oggi la Commissione europea ha approvato a nome dell’UE l’erogazione dei primi 500 milioni di € nell’ambito del nuovo programma di assistenza macrofinanziaria (AMF) all’Ucraina.

With this disbursement, the total Macro-Financial Assistance extended to Ukraine by the EU since 2014 will reach €3.3 billion, the largest amount of such assistance directed at any non-EU country.
L’esborso porterà l’assistenza macrofinanziaria complessiva fornita dall’UE all’Ucraina dal 2014 a 3,3 miliardi di €, l’importo più elevato di questa forma di assistenza mai concesso a un paese extra-UE.

Valdis Dombrovskis, Commission Vice-President responsible for the Euro and Social Dialogue, also in charge of Financial Stability, Financial Services and Capital Markets Union, said:
Valdis Dombrovskis, Vicepresidente della Commissione responsabile per l’Euro e il dialogo sociale, nonché per la stabilità finanziaria, i servizi finanziari e l’Unione dei mercati dei capitali, ha dichiarato:

“The European Union has shown constant political and financial support to Ukraine.
“L’Unione europea ha fornito un sostegno politico e finanziario costante all’Ucraina.

Today’s European Commission decision on disbursement comes at a crucial moment when Ukraine and its people face a new aggression from Russia and need to see solidarity from international partners.
La decisione di esborso odierna della Commissione europea giunge in un momento cruciale in cui l’Ucraina e il suo popolo devono far fronte a una nuova aggressione da parte della Russia e hanno bisogno della solidarietà dei partner internazionali.

Such aggressive behaviour is not acceptable in today’s Europe.”
Questo comportamento aggressivo non è accettabile nell’Europa attuale.”

Pierre Moscovici, Commissioner in charge of Economic and Financial Affairs, Taxation and Customs, added:
Pierre Moscovici, Commissario responsabile per gli Affari economici e finanziari, la fiscalità e le dogane, ha aggiunto:

“Ukraine has fulfilled the policy commitments agreed with the EU for the release of the first payment under the Macro-Financial Assistance programme.
L’Ucraina ha rispettato gli impegni strategici concordati con l’UE per l’esecuzione del primo pagamento nell’ambito del programma di assistenza macrofinanziaria;

This is an important and encouraging signal that Ukraine continues to deliver on reforms despite the current security environment and the upcoming electoral cycle.”
inviando quindi un segnale importante e incoraggiante per dimostrare che continua ad attuare le riforme nonostante il contesto di sicurezza attuale e il prossimo ciclo elettorale.”

Under the new MFA programme approved by the European Parliament and the Council in July 2018, up to €1 billion is available to Ukraine.
Fino a 1 miliardo di € è disponibile per l’Ucraina nell’ambito del nuovo programma AMF approvato dal Parlamento europeo e dal Consiglio nel luglio 2018; Continue reading